Vai al contenuto

Baarža (2009) [rece: 7.5]di Giuseppe Tornatore con Francesco Scianna, Margareth MadŤ


  • Non puoi aprire una nuova discussione
  • Effettua l'accesso per rispondere
Questa discussione ha avuto 30 risposte

#1
The Newser

The Newser
  • EyeFicionados Supreme

  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • Gruppo: Newser Ufficiale
  • Messaggi: : 104733
Baarža - RECENSIONE (Cinema)
Il nuovo Tornatore spiazza, tra surrealismo e verosimilaritŗIl ruolo del cinema nostrano, sul mercato internazionale, Ť oramai ben lontano dall'importanza e dai fasti dei grandi registi (e dei grandi attori) del dopoguerra, e questo Ť un fatto innegabile. Il film italiano non vende all'estero, per mancanza di spettacolaritŗ e per via di una comicitŗ dal gusto troppo locale. E, purtroppo, della valenza sociologica e culturale delle pellicole dei maestri del passato sembra sia rimasta ormai solo l'ombra. Unicamente un pugno di nostri compatrioti rimane nei cuori di spettatori e addetti ai lavori stranieri, autori come Salvadores, Benigni, Tornatore. Troppo pochi per non aspettarsi con disperata fiducia, da ogni loro sortita, un capolavoro degno del riscatto dell'arte italiana nel mondo. Processo, questo, forse un po' malsano, in quanto si caricano eccessive responsabilitŗ sul lavoro di artisti che avrebbero anche il diritto di esprimersi liberamente, spesso in direzione opposta o semplicemente diversa da quanto si aspettano tutti. Come nel caso dell'ultimo film di Giuseppe Tornatore, che ha spaccato opinione pubblica e critica per i motivi piý diversi. Siciliano doc, ďPeppuccioĒ -come lo chiamano gli amici intimi- Ť tornato a parlare per l'ennesima volta della sua Sicilia, nel contesto che piý gli appartiene: la 'selvaggia' Bagheria, suo paese natale situato nell'entroterra palermitano piý caratteristico e ricco di suoni, colore, folklore. Che traslati e riprodotti per immagine cinematografica possono inevitabilmente suonare come esagerati e macchiettistici, anche quando sono assolutamente genuini.
Leggi l'articolo completo su : Baarža


#2
Dark Emperor

Dark Emperor
  • [SPIRELLARO]

  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • Gruppo: Utente Pro
  • Messaggi: : 6584
Bello, mi piacerebbe vederlo.

#3
Vito302

Vito302
  • L'imperatore della carta stagnola

  • StellettaStellettaStellettaStelletta
  • Gruppo: Everyeye.it Pro
  • Messaggi: : 1853
Che bella rece Papaleo. Il tuo animo siculo traspare in ogni riga. E Tornatore ringrazia. :)

#4
Methos

Methos
  • In Juche-Rocket we trust

  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • Gruppo: Utente Pro
  • Messaggi: : 19668
Sicuramente in lista, da vedere appena possibile.

#5
Touma Mitsuhashiba

Touma Mitsuhashiba
  • Se la vita non ti sorride, tu falle il solletico!

  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • Gruppo: Everyeye.it User
  • Messaggi: : 6953

Che bella rece Papaleo. Il tuo animo siculo traspare in ogni riga. E Tornatore ringrazia. :)

:)
Grazie, volevo proprio sapere come ti sembrava , Vituzzo :)

#6
alidna

alidna
  • Little Eye Fan

  • Stelletta
  • Gruppo: Utente
  • Messaggi: : 209
l''ho votato al minimo per la storia del vitello ammazzato... non sono vegetariano ma ammazzare un vitello stile snuff per fare un film mi disgusta

#7
Touma Mitsuhashiba

Touma Mitsuhashiba
  • Se la vita non ti sorride, tu falle il solletico!

  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • Gruppo: Everyeye.it User
  • Messaggi: : 6953
A me ha fatto molta piý impressione la gallina strozzata. Anche se della gallina a quanto pare non gliene frega niente a nessuno, ha sofferto solo il bovino forse?
I due animali a me sono sembrati uccisi per davvero, anche se nei titoli di coda del film non ricordo quale associazione assicurava che nessun animale era stato maltrattato per davvero.
Boicottare un film a priori per una cosa del genere mi sembra esagerato, per non dire altro. Snuff? Ma stiamo scherzando? PuÚ dare fastidio, sembrare una barbarie e quant'altro, siamo d'accordo, ma ha una sua valenza nel film tutt'altro che trascurabile, in quanto indice della nostra antica cultura contadina che merita di essere studiata, prima di essere poi in caso messa al bando. Il discorso sarebbe lungo da fare, per ora mi fermo qui.
La storia del cinema comunque Ť piena di capolavori con scene simili: boicottiamoli quindi in nome dei diritti degli animali a tutti i costi :/
Che poi, sinceramente...a me possono anche far pena gli animali morti ingiustamente, magari tramite sofferenze inutili...(personalmente mi sento in colpa anche a stampare una zanzara a muro!) ma mi sembra ridicolo preoccuparsi dei diritti degli animali non a rischio di estinzione, senza poi indignarsi invece, chessÚ, dei bambini che abitano nelle discariche, delle persone malate lasciate sole, dell'inquinamento che avvelena il pianeta tutto. Ma qui trascendiamo un po' troppo il discorso, torniamo a parlare del film, che si rischia l'ot clamoroso.

#8
alidna

alidna
  • Little Eye Fan

  • Stelletta
  • Gruppo: Utente
  • Messaggi: : 209
della gallina non sapevo... cmq l''uccisione del bovino è reale... fatta fuori dall''Italia in quanto qui sarebbe perseguibile dalla legge.
Qui non si parla di una scena di violenza con tanto di effetti speciali, qui si parla di una morte reale al primo ciak.

Ripeto io i bovini di solito me li magno e non lo nego. ma un conto è macellarli per la carne un conto e macellarli per girare un film.

Di film violenti ne ho visti millemila, in hostel per esempio non è che ammazzano le persone per davvero... si chiamano effetti speciali.
Questo non è neppure un film violento ma di riflessione... diciamo allora che così era più comodo, per risparmiare gli effetti speciali e fare una scena che sembrava reale... aspetta E'' reale.

mi spiace solo che in mezzo a tanti film di m...a quello che poteva essere un cinema interessante è scaduto per un motivo del genere e non da sottovalutare.




#9
Butulino

Butulino
  • Nintendo, not all fun and games.

  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • Gruppo: Utente Pro
  • Messaggi: : 12248
Non credo che l''abbiano ucciso e buttato via la carcassa... avarnno fatto una bella grigliata durante le riprese! :sese:

#10
Methos

Methos
  • In Juche-Rocket we trust

  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • Gruppo: Utente Pro
  • Messaggi: : 19668
Ma infatti, sono tutte polemiche inutili. Dubito seriamente che la carne sia stata buttata, quindi non vedo il problema.

#11
the sky

the sky
  • Eye Terminator

  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • Gruppo: Utente Pro
  • Messaggi: : 8379

A me ha fatto molta più impressione la gallina strozzata. Anche se della gallina a quanto pare non gliene frega niente a nessuno, ha sofferto solo il bovino forse?
I due animali a me sono sembrati uccisi per davvero, anche se nei titoli di coda del film non ricordo quale associazione assicurava che nessun animale era stato maltrattato per davvero.
Boicottare un film a priori per una cosa del genere mi sembra esagerato, per non dire altro. Snuff? Ma stiamo scherzando? Può dare fastidio, sembrare una barbarie e quant'altro, siamo d'accordo, ma ha una sua valenza nel film tutt'altro che trascurabile, in quanto indice della nostra antica cultura contadina che merita di essere studiata, prima di essere poi in caso messa al bando. Il discorso sarebbe lungo da fare, per ora mi fermo qui.
La storia del cinema comunque è piena di capolavori con scene simili: boicottiamoli quindi in nome dei diritti degli animali a tutti i costi :/
Che poi, sinceramente...a me possono anche far pena gli animali morti ingiustamente, magari tramite sofferenze inutili...(personalmente mi sento in colpa anche a stampare una zanzara a muro!) ma mi sembra ridicolo preoccuparsi dei diritti degli animali non a rischio di estinzione, senza poi indignarsi invece, chessò, dei bambini che abitano nelle discariche, delle persone malate lasciate sole, dell'inquinamento che avvelena il pianeta tutto. Ma qui trascendiamo un po' troppo il discorso, torniamo a parlare del film, che si rischia l'ot clamoroso.


Il libero pensiero esiste per questo, per quanto amo il cinema e il bel cinema, non andrò a vedere Baarìa per la scelta di uccidere un animale sul set. E qualsiasi animale sia, sinceramente mi importa poco.
Anche perchè se è ridicolo preoccuparsi degli animali non a rischio di estinzione, cominciamo a uccidere tranquillamente cani, gatti, uccelli sul set, tanto ci sono problemi ben più gravi di questi che però, per l'appunto, non riguardano minimamente il caso del film, qui si parla di animali morti sul set tra l'altro, in un paese estero visto che qua non è possibile farlo (chissà come mai).
Esistono gli effetti speciali, potevano evitare.
E riguardo all'ipotesi dell'animale mangiato, senza prove non si può esserne sicuri, per quanto anche io ne dubiti. L'unica cosa certa è che gli animali sono morti sul set. ;)

#12
codenamev

codenamev
  • Uber-Boss e Pr Area Cinema

  • StellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • Gruppo: Utente
  • Messaggi: : 4065
in quanti perÚ NON hanno visto Into the wild perchť l'alce ammazzata non Ť fatta dal Jim Henson creature workshop, ma era una vera alce che campava liera e serena in alaska?

#13
Butulino

Butulino
  • Nintendo, not all fun and games.

  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • Gruppo: Utente Pro
  • Messaggi: : 12248
Bha continuo a pensare che sia una polemica inutile... Capisco i vegetariani, che fanno un discorso piý generale... Quel bovino ucciso di sicuro non era selvatico, e cosa molto probabile era destinato cmq al macello...Ora che l'abbiano fatto su un set o in un macello cosa cambia? La carne state sicuri che qualcuno l'avrŗ mangiata.

#14
Touma Mitsuhashiba

Touma Mitsuhashiba
  • Se la vita non ti sorride, tu falle il solletico!

  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • Gruppo: Everyeye.it User
  • Messaggi: : 6953
No raga, alla fine non importa se la carne del bovino sia stata o meno utilizzata, dopo la scena: a parte che dubito che l'abbiano lasciata a marcire in una discarica, Ť ininfluente se poi ne hanno fatto bistecche per il regista o per i bambini poveri della Tunisia. Se la bestia fosse stata comunque destinata alla macellazione, questo non vuol dire che l'avrebbero uccisa lo stesso in quel modo. Non Ť il fatto che muoia un bovino in piý o in meno ad aver dato fastidio agli animalisti, ma il fatto che sia stato fatto soffrire "piý del dovuto" se cosž si puÚ dire. Sž, certo, esistono gli effetti speciali, e magari li hanno pure usati, che ne sappiamo (ma non credo). Se la scena fosse stata gratuita sarebbe stata riprorevole, ma quello di Tornatore non Ť Hostel con protagonisti bovini: se si decide per una scena del genere c'Ť un motivo. Certo, poteva evitare di girare la scena, ma si sarebbe perso un elemento certo non fondamentale nella trama, ma un "dettaglio" molto d'atmosfera. Avrebbe potuto girarla in modo meno cruento, certo. Facendo vedere l'animale immobilizzato, la lama che si scaglia e poi zac! cambio di inquadratura...ma la scena avrebbe avuto un impatto molto diverso.
Poi queste polemiche lasciano, alla fine, il tempo che trovano, e fanno in realtŗ pubblicitŗ, non necessariamente negativa, al film.
Io poi non ho mai letto di nessuno che si rifiuti di vedere il Padrino per via della presenza della testa del cavallo morto...e di esempi simili ce ne stanno molti altri.

#15
Chemical Manu

Chemical Manu
  • electroinomane

  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • Gruppo: Utente
  • Messaggi: : 21587
Mah, dopo la tartaruga di cannibal holocaust posso vedere tutto... :asd:




Leggono questa discussione 0 utenti

0 utenti, 0 ospiti, 0 utenti anonimi