Vai al contenuto

Silent Hill Homecoming [Topic Ufficiale][PS3]Disponibile!


  • Non puoi aprire una nuova discussione
  • Effettua l'accesso per rispondere
Questa discussione ha avuto 920 risposte

#1
Shaq-fu

Shaq-fu
  • Team Abby

  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • Gruppo: Utente Pro
  • Messaggi: : 8767
Immagine inserita

Immagine inserita Silent Hill: Homecoming
è il quinto principale capitolo della serie Silent Hill. Nato come esclusiva per PlayStation 3, è stato successivamente annunciato come multipiattaforma per PlayStation 3 e Xbox 360. Konami ha annunciato durante lo scorso E3 che Silent Hill: Homecoming arriverà anche su piattaforma PC. Il designer di questo capitolo sarà Masashi Tsuboyama e il gioco dovrebbe uscire il 31 ottobre 2008.

Immagine inserita Info:
Sviluppo:
The Collective
Pubblicazione: Konami
Uscita: 31 ottobre 2008
Sito Ufficiale: http://online.konamimobile.com/KDEOnline/SilentHill_Widget/index.html

Immagine inserita Trama:
In questo nuovo capitolo vestiremmo i panni di Alex Shepherd per investigare sull'improvvisa scomparsa del fratello presso la sua citta d'infanzia.
Dalla proprio paese sino a Silent Hill Alex si troverà a tu x tu con gli incubi peggiori per tentare di salvare il fratello.
Tra le features più interessanti il sistema di combattimento sembrerebbe uno di questi grazie ai numerosi attacchi a disposizione,nuove armi,puzzle e una nuova colonna sonora curata dall'acclamato compositore Akira Yamaoka.

Spoiler

Immagine inserita Cover Europea:

Immagine inserita


Recensione EveryEye


Correva l'anno 1999. Capcom dominava il mondo dei survival horror grazie a Resident Evil, zombie-game chiaramente ispirato alle pellicole di George Romero e giunto, ai tempi, alla seconda incarnazione.
In terra nipponica, tuttavia, non tutti erano convinti che quello fosse il miglior concept realizzabile per un titolo del genere; Konami, in particolare, non vedeva di buon occhio la dose sin troppo moderata di turbamento psicologico in seno alle vicende di Racoon City, dovuta principalmente alla scelta di far impersonare al giocatore protagonisti ottimamente addestrati dotati di poderosi arsenali bellici.
Giunse così, come il più classico dei fulmini a ciel sereno, Silent Hill, produzione davvero innovativa nell'ambito in cui andava a collocarsi.
Protagonista della vicenda era infatti Harry, un “signor nessuno” incappato per caso nelle oscure vicende della cittadina fantasma più famosa di sempre, senza alcuna abilità in combattimento e completamente privo d'armi.
A dispetto di questo, lo scenario in cui il giocatore veniva catapultato era ben peggiore rispetto a quello di Resident Evil: una cittadina completamente isolata (sradicata) dal resto del mondo, la visibilità ridotta al minimo da una nebbia perenne ed una serie di creature dalle fattezze inquietanti erano solo l'antipasto; un'introduzione al mondo demoniaco che, di lì in poi, avrebbe accompagnato la “città marcia” in ogni sua incarnazione.
Atmosfere psicologicamente debilitanti ed impossibilità di cavarsela agevolmente negli scontri contribuivano quindi a modellare un gameplay fondato sulla fuga piuttosto che sulla lotta, impreziosito da una componente esplorativa d'ampio respiro e da una serie di enigmi capaci di impegnare ogni porzione del cervello.
Dopo il primo, fortunato, sequel (Silent Hill 2) l'alchimia che aveva caratterizzato Team Silent sembrò opacizzarsi per svanire definitivamente con lo scialbo Silent Hill 4: The Room.
Passati quasi cinque anni Konami ha deciso di produrre un nuovo capitolo per l'atteso esordio next gen di uno dei suoi brand di punta.
Per rimescolare le carte e riassaporare antichi splendori il colosso giapponese ha commissionato lo sviluppo di Silent Hill: Homecoming a Double Helix, team californiano nato dalle ceneri di Backbone Entertainment e Shiny Entertainment.
Il titolo, disponibile per ora solo in versione import, è previsto per Playstation 3 ed Xbox 360 il 19 Febbraio; la distribuzione in territorio nostrano è curata da Halifax.

Immagine inserita

Il background narrativo di Silent Hill: Homecoming si rifà alle vicende dei primi tre capitoli della serie e all'omonimo film uscito nelle sale circa due anni or sono.
Alex Shepard ha appena fatto ritorno nella sua cittadina natale, Shepherd's Green, situata sulla sponda opposta -rispetto a Silent Hill- del famigerato lago Toluca. Dopo un lungo periodo d'assenza, il protagonista viaggia animato da strani sentimenti, scaturiti da un sogno raffigurante il fratello Joshua in pericolo.
Giunto a casa si accorge immediatamente che qualcosa non quadra: l'intera cittadina è avvolta in una fitta nebbia, gli abitanti spariti ed i suoi stessi parenti (eccezion fatta per la madre, ritrovata in stato catatonico) scomparsi nel nulla.
Tra ricordi ed incontri, Alex darà il via ad un'indagine personale, che porterà infine alla luce oscuri e macabri segreti in cui il nostro alter-ego risulterà più coinvolto di quanto non si possa immaginare.
Nonostante la vicenda nella sua interezza risulti discreta, il ritmo della narrazione risulta sbilanciato; nelle prime ore di gioco, infatti, la trama pare quasi assente e gli eventi completamente scollegati tra loro e privi di un continuum logico sensato.
Solo nel finale, quando i misteri verranno definitivamente chiariti, i numerosi pezzi del complesso puzzle in mano al giocatore si incastreranno tra loro con naturalezza, dipingendo un quadro di per sé abbastanza interessante.
L'appeal dell'intreccio, purtroppo, è fortemente minato da una recitazione digitale spesso insufficiente, incapace di esprimere le sensazioni provate dai protagonisti e coinvolgere in tal modo i fruitori dell'opera.
Particolarmente significativa, in questo senso, la totale ed irreale mancanza di sconcerto e smarrimento (di “comportamenti umani”, se vogliamo) nell'animo di Alex, anche nei momenti più raccapriccianti dell'avventura.
Tale difetto è molto probabilmente figlio di un charachter design povero e superficiale che non approfondisce minimamente il carattere ed il profilo psicologico di alcun personaggio, nemmeno del protagonista.
Tutto il peso del disturbo psico-fisico, elemento da sempre caratterizzante del brand, è quindi caricato sulle atmosfere di gioco che, per la fortuna del team, riescono ad immergere in dai primi minuti, creando, grazie ad una sapiente combinazione di arti visive ed uditive, una potente miscela di panico e ribrezzo.
Queste sensazioni, quasi palpabili, riescono a mantenere costante l'interesse per l'incedere non sempre brillante del plot, e rendere quindi mediamente piacevoli le dieci/dodici ore di gioco necessarie al completamento.
Il passaggio di consegna dallo sviluppatore nipponico a quello statunitense ha prodotto infine alcuni clichè sparsi tra una cut-scene e l'altra.
Vi è in primis una denuncia nemmeno troppo velata agli estremismi/fanatismi legati generalmente a sette e culti religiosi, ed in secondo luogo una spruzzata di patriottismo americano, spiattellata sullo schermo in un preciso momento in cui senza una ragione apparente la telecamera si allontana mostrando in primo piano lo sventolio della bandiera a stelle e strisce e lasciando sullo sfondo i protagonisti.

Leggila Tutta Qui

EveryEye Tv Trailer



Visita Everyeye.TV, per le ultime novità videoludiche
Visita Movieye.TV, per le ultime novità dal mondo del cinema/dvd.


EveryEye Tv Videorecensione



Visita Everyeye.TV, per le ultime novità videoludiche
Visita Movieye.TV, per le ultime novità dal mondo del cinema/dvd.


Modificata da Bugo Sharingan, 07 April 2009 - 11:43 AM.
Aggiornato


#2
ROLAND vs DARK TOWER

ROLAND vs DARK TOWER
  • Eye Bastard

  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • Gruppo: Utente Pro
  • Messaggi: : 6528
:rocker:

settembre? sperem!

Modificata da ROLAND vs DARK TOWER, 21 April 2008 - 05:57 PM.


#3
tommhawk

tommhawk
  • Super Eye Fan

  • StellettaStellettaStellettaStelletta
  • Gruppo: Utente
  • Messaggi: : 1781

previsto x settembre su X360 e Ps3 con un nuovo titolo Silent Hill:Homecoming
In questo nuovo capitolo vestiremmo i panni di Alex Shepherd per investigare sull'improvvisa scomparsa del fratello presso la sua citta d'infanzia.
Dalla proprio paese sino a Silent Hill Alex si troverà a tu x tu con gli incubi peggiori per tentare di salvare il fratello.
Tra le features più interessanti il sistema di combattimento sembrerebbe uno di questi grazie ai numerosi attacchi a disposizione,nuove armi,puzzle e una nuova colonna sonora curata dall'acclamato compositore Akira Yamaoka.

Akira Yamaoka è una mezza garanzia :sisi:

#4
Stray

Stray
  • “Those shits at MS… are they fucking with me…?” Kamiya 2015

  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • Gruppo: Utente Pro
  • Messaggi: : 25949
Homecoming?? :doh:
Fa proprio paura :brr:

#5
*Teh Tandi*

*Teh Tandi*
  • president in 2021

  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • Gruppo: Bannati
  • Messaggi: : 15043

Homecoming?? :doh:
Fa proprio paura :brr:

è il ritorno di un soldato che ha visto l'orrore della guerra :mellow:

:mellow: :mellow: :mellow: :mellow: :mellow: :mellow:

c'è proprio la moda di spalare tonnellate di cacca su qualsiasi gioco konami eh

Modificata da *Teh Tandi*, 21 April 2008 - 06:04 PM.


#6
Pliskin

Pliskin
  • So far from my home

  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • Gruppo: Utente Pro
  • Messaggi: : 9384

è il ritorno di un soldato che ha visto l'orrore della guerra :mellow:

:mellow: :mellow: :mellow: :mellow: :mellow: :mellow:


Oh madonna. :mellow:

Mi ricorda proprio qualcuno. :fg:

#7
Stray

Stray
  • “Those shits at MS… are they fucking with me…?” Kamiya 2015

  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • Gruppo: Utente Pro
  • Messaggi: : 25949

è il ritorno di un soldato che ha visto l'orrore della guerra :mellow:

:mellow: :mellow: :mellow: :mellow: :mellow: :mellow:

Da quello che sapevo gli homecoming sono principalmente feste studentesche.
Che c'entra il soldato? :fg:

#8
*Teh Tandi*

*Teh Tandi*
  • president in 2021

  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • Gruppo: Bannati
  • Messaggi: : 15043

Mi ricorda proprio qualcuno. :fg:

se ti ricorda un film, ricordi bene.
jackob's ladder, pellicola del 90 (mi pare) che ispirò la saga dell'orore, specialmente il secondo capitolo.

se le cose non le sapevate, sapevatele su rieduchescional ciannel :kuni:

#9
Beeblebrox

Beeblebrox
  • You know I'm involved with black magic? Fuck you. Die.

  • StellettaStellettaStellettaStelletta
  • Gruppo: Utente
  • Messaggi: : 1803
C'è un episodio della serie Masters of Horror diretto da Joe Dante che si intitola Homecoming, e parla di soldati zombie che tornano a reclamare il loro diritto di voto.

#10
Pliskin

Pliskin
  • So far from my home

  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • Gruppo: Utente Pro
  • Messaggi: : 9384

se ti ricorda un film, ricordi bene.
jackob's ladder, pellicola del 90 (mi pare) che ispirò la saga dell'orore, specialmente il secondo capitolo.

se le cose non le sapevate, sapevatele su rieduchescional ciannel :kuni:


Aehm... :mellow:
Veramente m'era venuto in mente Rambo. :fg:

Temendo sia questa la svolta della saga di Silent Hill... :will2:

#11
BlackFrost

BlackFrost
  • You are slave.Want emancipation ?

  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • Gruppo: Utente Pro
  • Messaggi: : 19774
da come ho capito gli hanno introdotto le combo..ehm silent hill fighter 5 suona bene :fg:

#12
Stein

Stein
  • tagomagoeye

  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • Gruppo: [Mod]Moderatore
  • Messaggi: : 54518

C'è un episodio della serie Masters of Horror diretto da Joe Dante che si intitola Homecoming, e parla di soldati zombie che tornano a reclamare il loro diritto di voto.

infatti io ricordavo proprio quello :D

#13
American horizon

American horizon
  • The Rational Male

  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • Gruppo: Utente Pro
  • Messaggi: : 47787
Era meglio se lo chiamavano Home Alone ?

#14
ROLAND vs DARK TOWER

ROLAND vs DARK TOWER
  • Eye Bastard

  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • Gruppo: Utente Pro
  • Messaggi: : 6528
mi sa che il titolo più bistrattato konami (sh5) sarà il miglior titolo konami a conti fatti...









(ps...ma è ancora konami?o è cambiato solo il team?)

Modificata da ROLAND vs DARK TOWER, 21 April 2008 - 07:03 PM.


#15
Megatooon

Megatooon
  • Normal Eye Fan

  • StellettaStelletta
  • Gruppo: Utente
  • Messaggi: : 461

mi sa che il titolo più bistrattato konami (sh5) sarà il miglior titolo konami a conti fatti...



Lo credo bene....questo gioco non dovrebbe avere nessuna componente online :D




Leggono questa discussione 0 utenti

0 utenti, 0 ospiti, 0 utenti anonimi

Logo