Vai al contenuto

Il futuro degli store di videogiochiconsiderazioni inside

- - - - -

  • Non puoi aprire una nuova discussione
  • Effettua l'accesso per rispondere
Questa discussione ha avuto 32 risposte

#1
airmau

airmau
  • Strong Eye Fan

  • StellettaStellettaStelletta
  • Gruppo: Utente Pro
  • Messaggi: : 1145

Giunti al 2016, le mie abitudini di acquisto sono cambiate moltissimo rispetto a 5/10 anni fa e credo che lo stesso discorso valga per molti di noi. Ormai faccio acquisti solo ed esclusivamente su Amazon, mentre se cerco qualche limited oppure dell'usato a buon prezzo, resiste ancora il buon vecchio store di strada indipendente. Pensavo però che la massa, i cosidetti "casual gamers", si rivolgessero ancora alle grandi catene sparse nei vari centri commerciali, ma credo si sia in realtà arrivati ad una svolta e volevo chiedere il parere a voi amici del forum.

Qualcuno di voi saprà, altri no, ma ad Arese, in provincia di Milano, ha aperto un nuovo centro commerciale. Vi confesso che è stata la visita a questo enorme contenitore di negozi che mi ha fatto capire come la vendita del nostro amato media stia mutando. Al suo interno, negli oltre 200 stores presenti si possono trovare Iper, Mediaworld, Mondadori multistore e proprio Gs. Iper e Mondadori non hanno minimamente preso in considerazione il reparto videogames, Mediaworld ha riservato loro una semplice corsia, cosa impensabile fino a poco tempo fa, mentre Gs...beh entrando da Gs si trovano le action figure, poi i vestiti, poi i gadget ed in fondo al negozio i videogiochi.

A tutto questo aggiungiamo anche che Auchan, ad esempio, sta riducendo se non addirittura eliminando il reparto (questo è ciò che è previsto almeno).

Tornando al buon vecchio Gamestop, sappiamo che la catena statunitense ha abbandonato il mercato spagnolo e quello irlandese, mentre qui in Italia i negozi chiusi sono ormai più di 100 ed altrettanti sembrano dover subire la stessa sorte. Se consideriamo che chi guida la catena nel nostro paese in questo momento è colui che è stato "mandato" a chiudere in Spagna..beh, .non credo chiuderà definitivamente, però il quadro non è entusiasmante a dirla tutta. Blockbuster ci ha abbandonato ormai eoni fa...

Secondo voi cosa rimarrà per chi non si vorrà rivolgere (per un motivo o per l'altro) al mercato digitale?Tra pochi anni troveremo i videogiochi solamente su Amazon ed in un angolo da Mediaworld? eppure non mi sembra che in Italia il mercato di questo media sia in calo. Ok il digitale, ma io sono seriamente dubbioso sul fatto che il supporto fisico possa essere soppiantato del tutto, in fondo non è successo per la musica (anzi, sono tornati in auge gli LP).



#2
wipeout

wipeout
  • PapÓ dal 15/10/2010

  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • Gruppo: Utente Pro
  • Messaggi: : 6280

Io compro spesso da mediaworld perchè per quanto riguarda i preorder sono molto molto convenienti,compro anche da Amazon e da store digitali.

Non metto piede in un GS da eoni,non ci entro manco a vedere se c'è qualche offerta.

 

Secondo me le persone hanno preso più coraggio a comprare online



#3
TarchiatoTasso

TarchiatoTasso
  • tasso mannaro old school

  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • Gruppo: Utente Pro
  • Messaggi: : 5654

è una cosa che ho notato anch'io quella del ridimensionamento dei reparti di VG all'interno delle grandi catene. Qui a torino poi i gamestop sono sempre più desolati e vuoti. Da una parte capisco che le persoea più informate si affidino a store online per risparmiare , però non mi aspettavo un calo cosi repentino.

 

A me un po' dispiace, sono il primo a lamentarmi del GS e delle sue politiche astruse, ma il piacere di andare  a spulciare fra gli scaffali, trovare qualche misconosciuto titolo giapponese a buon prezzo non mi è passato, anzi.



#4
EnfantTerrible

EnfantTerrible
  • Eye Bastard

  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • Gruppo: Utente Pro
  • Messaggi: : 6543

I centri commerciali vendono a privati e grandi catene spazi commerciali, tutto qui. Se non ci hanno fatto un negozio di videogame e' perché nessun privato ha voluto sobbarcarsi la spesa di allestimento del locale e pensato che potesse essere un'attività remunerativa.

Compro poco da MW, quasi mai da GS o Amazon. Non compro in digitale giochi che si trovano retail, ho più giochi ora di quando c'erano diversi "negozietti".

Se non vorrai rivolgerti al mercato digitale avrai comunque a disposizione diversi siti online forniti e con pure materiale import.



#5
kinkajou

kinkajou
  • Little Eye Fan

  • Stelletta
  • Gruppo: Utente Pro
  • Messaggi: : 180

Io ormai approfitto ogni tanto delle promozioni Mediaworld, tutto qui. Per il resto compro solo da Amazon e tramite Steam, mentre ancora il PSStore lo ho usato poco per via di prezzi non ancora convenienti.

Credo comunque che il futuro, connessioni permettendo, sarà esclusivamente digitale e tramite servizio, i giochi non li compreremo nemmeno più.



#6
r3dl4nce

r3dl4nce
  • One Eye

  • StellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • Gruppo: Everyeye.it Pro
  • Messaggi: : 2779
La vendita su supporto fisico sta morendo, come fai a dire che non è sparita per la musica, quando ormai chiunque usa mp3 sul telefono, sull'ipod, nelle pennine per lo stereo della macchina, ecc.
I giochi stanno avendo lo stesso percorso, supporto fisico che va a morire con tutti i vantaggi del caso, puoi usufruirne dovunque vuoi scaricandolo da internet, non rischi problemi con il supporto fisico rovinato.
E i negozi che vendono giochi scatolati o si accorgono che siamo nel 2016 o fanno la stessa fine dei supporti fisici, vanno a morire

#7
BigBoss 2.0

BigBoss 2.0
  • Overwatch: Spartan92#21651

  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • Gruppo: Utente Pro
  • Messaggi: : 20444

Io penso che l'evoluzione del mercato poterà a mantenere il reparto videogames in qualche grande catena, proprio come è successo per la musica come hai detto. Se noti non esistono più negozi o catene che vendono esclusivamente cd musicali, al massimo c'è qualche piccolo reparto in qualche grande catena.

Poi c'è da dire che molti store come appunto GS hanno accelerato questo processo perchè ormai è sotto l'occhio di tutti che le loro sono offerte davvero poco convenienti, quasi stizziscono, infatti non compro mai retail da GS da almeno 4 anni e chissà quanti altri come me...

Io sono assolutamente a favore, ormai compro retail solo se c'è qualche offerta con l'usato da dare in permuta, oppure compro retail per rivendere. In tutti gli altri casi vado di digitale.

Non si tratta solo di risparmio, ma il digitale è comodo, veloce, portatile e in alcuni store (steam) molto conveniente. Spero che il futuro sia quello.



#8
airmau

airmau
  • Strong Eye Fan

  • StellettaStellettaStelletta
  • Gruppo: Utente Pro
  • Messaggi: : 1145

La vendita su supporto fisico sta morendo, come fai a dire che non è sparita per la musica, quando ormai chiunque usa mp3 sul telefono, sull'ipod, nelle pennine per lo stereo della macchina, ecc.
I giochi stanno avendo lo stesso percorso, supporto fisico che va a morire con tutti i vantaggi del caso, puoi usufruirne dovunque vuoi scaricandolo da internet, non rischi problemi con il supporto fisico rovinato.
E i negozi che vendono giochi scatolati o si accorgono che siamo nel 2016 o fanno la stessa fine dei supporti fisici, vanno a morire

Ma la musica non è sparita dai negozi, nonostante gli mp3 siano disponibili da molto più tempo. Puoi ancora trovare i Cd. Il mio discorso è rivolto più che altro alla velocità con cui si sta cambiando nell'ambito videogames, sembra che il processo sia molto più veloce di quanto stia accadendo con la musica. Nel Mediaworld che ti ho citato lo spazio dedicato ai film + musica (quindi Blu ray, Dvd e musica) è comunque più ampio di quello dedicato ai videogiochi. Il mio non voleva essere un dibattito supporto fisico Vs digitale in ogni caso, ma solo porre l'accento su quello che sarà il futuro degli store. Una catena come Gs ha molti dipendenti, sarebbe tragico se andasse direttamente in liquidazione eppure sembra proprio questa la direzione intrapresa.

Ho 37 anni ormai, per non so perchè, ma non credo che il supporto fisico sparirà del tutto. E forse potrò sembrare folle, ma sono quasi convinto che finiranno per sopravvivere solo i piccoli negozi specializzati che vendono solo videogiochi, come era negli anni '90, prima di Gamestop, Mediaworld e tutti gli altri. al momento quello che frequento io se la passa bene, fa un buon servizio di usato e la concorrenza di Gs non la sente più di tanto.


Modificata da airmau, 23 June 2016 - 03:11 PM.


#9
r3dl4nce

r3dl4nce
  • One Eye

  • StellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • Gruppo: Everyeye.it Pro
  • Messaggi: : 2779

Una catena come Gs ha molti dipendenti, sarebbe tragico se andasse direttamente in liquidazione eppure sembra proprio questa la direzione intrapresa.

C'è ampio spazio per reinventarsi, l'ecommerce non è che non richieda dipendenti, se si decidessero a capire che il futuro è digital delivery potrebbero ridurre costi, migliorare i guadagnagni e rivedere le mansioni dei dipendenti (ammesso che questi siano disponibili a accettare di imparare nuove mansioni)

#10
girelaciambela

girelaciambela
  • Strong Eye Fan

  • StellettaStellettaStelletta
  • Gruppo: Utente Pro
  • Messaggi: : 772

Sicuramente il mondo dei videogiochi sta attraversando un grosso periodo di stravolgimenti

 

Io per esempio tendo a comprare su Amazon e quando trovo delle offerte anche da Gamestop (soprattutto per gli usati e per i giochi vecchi)

 

Astrattamente non mi dispiace il gioco scaricato dagli store (ti permette di portarti dietro un sacco di giochi senza il problema di avere le cartucce con te che occupano spazio o si perdono); tuttavia anche in questo caso ci sono troppe incognite

 

Per esempio lo Store Nintendo essendo legato alla console non è ben fatto

Ma anche per gli altri Store la mia domanda è sempre la stessa; e se un giorno dovessero chiudere? dove lo riscarico il gioco?

 

Oltretutto spesso vediamo rimuovere titoli senza preavvisi; a quel punto sono andati persi per sempre per chi non lo ha comprato (anche perché al contrario del gioco su supporto non si ha neanche la speranza di trovarlo nei mercati dell'usato o poterlo scambiare con qualche amico dato che il gioco comprato sugli store non si può prestare o vendere ad altri)


Modificata da girelaciambela, 23 June 2016 - 04:06 PM.


#11
ollimac78

ollimac78
  • One Eye

  • StellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • Gruppo: Utente Pro
  • Messaggi: : 2890

Ho un negozio di videogiochi indipendente, sono ormai due anni che mi sto sempre più ampliando sul versante "collezionabili" e gadget, perchè so che possono soltanto salire di prezzo e non svalutarsi in poche settimane come i videogiochi, il mercato a mio avviso l'hanno ucciso le catene di elettronica come unieuro e mediaworld con i loro sottocosti senza logica, non è possibile che vendi uncharted 4 al day one a 32.50 euro quando io da rivenditore lo pago più di 56 euro, la cosa comica è che li avevano fatti prenotare a 50.

Personalmente vedo cmq che le nuove generazioni sono altamente propense al digitale, perchè semplicemente non sanno aspettare, vogliono tutto e subito, nel mio caso applico 5 euro di sconto sulla prenotazione delle novità e in più do immediatamente un buono da  5€ di sconto da usare sugli usati (10 euro di sconto totale quindi) e vi posso assicurare che se il bimbo viene al negozio il giorno dell'uscita e non è arrivato o viene a prodotto finito, preferisce prendersi le ricariche digitali e comprarselo a prezzo pieno sullo store, pur di non aspettare quei 3 giorni che mi servono per il riassortimento.



#12
axydraul

axydraul
  • Qualquadra non cosa

  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • Gruppo: [Admin]Admin Forum
  • Messaggi: : 138001

io invece ho ridotto l'uso di amazon, ormai si risparmio troppo poco per stare ad aspettare qualche giorno il pacchetto col rischio poi di rotture (mi è successo purtroppo)...



#13
XX-YY-ZZ

XX-YY-ZZ
  • Eye Master

  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • Gruppo: Utente Pro
  • Messaggi: : 28854

avremo i negozi di giochi da tavolo con un reparto per vg, spesso versioni limitate.



#14
d1ablo

d1ablo
  • Eye Terminator

  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • Gruppo: Utente Pro
  • Messaggi: : 8717

La vendita su supporto fisico sta morendo, come fai a dire che non è sparita per la musica, quando ormai chiunque usa mp3 sul telefono, sull'ipod, nelle pennine per lo stereo della macchina, ecc.
I giochi stanno avendo lo stesso percorso, supporto fisico che va a morire con tutti i vantaggi del caso, puoi usufruirne dovunque vuoi scaricandolo da internet, non rischi problemi con il supporto fisico rovinato.
E i negozi che vendono giochi scatolati o si accorgono che siamo nel 2016 o fanno la stessa fine dei supporti fisici, vanno a morire

 

si ma c'è un problema, io e te abbiamo la fibra, ma il 90% della popolazione italiana se la scorda...avoja ancora al supporto fisico



#15
r3dl4nce

r3dl4nce
  • One Eye

  • StellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • Gruppo: Everyeye.it Pro
  • Messaggi: : 2779

si ma c'è un problema, io e te abbiamo la fibra, ma il 90% della popolazione italiana se la scorda...avoja ancora al supporto fisico

Io non ho la fibra, magari, io ho una normalissima 20Mbps e ormai le 20Mbps sono ovunque non sia il miniDSLAM e nei comuni con il miniDSLAM stanno portando le fibre e aggiornando le centrali.
Con la 20Mbps riesci abbastanza bene a fare un po' tutto, magari lasci i giochi a scaricare di notte, ma si usa tranquillamente




Leggono questa discussione 0 utenti

0 utenti, 0 ospiti, 0 utenti anonimi