Vai al contenuto

Oggettivo VS Soggettivonon mi veniva titolo migliore :/


  • Non puoi aprire una nuova discussione
  • Effettua l'accesso per rispondere
Questa discussione ha avuto 47 risposte

#1
Igno

Igno
  • "Sorry, I'm not made of sugar"

  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • Gruppo: Utente Pro
  • Messaggi: : 14718

Allooura,

 

Il senso del topic è semplice e, premetto, è abbastanza provocatorio.

Nasce più che altro dal fatto che mi son rotto le balle di sentire gente che si nasconde dietro i propri gusti personali, senza mai ricercare un minimo di oggettività e con la quale è impossibile discutere.

 

Esempio:

 

Maleficent è un film di [Censura], punto.

 

Ora, io non dico che non possa piacere a qualcuno (a me piacciono un sacco di film di dubbio giusto, sia chiaro) ma dire che è un bel film no, non si può sentire, non esiste il "A te non piace ma a me sì, pareri diversi"
Eh un paio di balle, permettetemi :D

 

Non dico che sia facile essere obiettivi, non dico di esserlo pienamente, ma bisognerebbe cercare di esserlo e abbiamo degli strumenti per capire se un film(così come qualsiasi altra opera) sia buona o meno, su tutti sceneggiatura e regia direi, perlomeno quelli che spiccano di più.

 

Quindi per me non è vero che l'oggettività sia impossibile da raggiungere, non è vero che non si può essere imparziali o perlomeno: ci si può provare.

 

Continuo con un altro esempio:

 

Pulp Fiction. E' probabilmente il mio film preferito(se la contende con una manciata di altri) ma significa che per me sia il miglior film mai scritto, diretto, interpretato, ecc? 

Ma neanche per sogno, è possibile che a qualcuno non piaccia? Sicuro. 

E' possibile dire che sia un brutto film, proprio nel senso di prodotto riuscito male, poco curato?
Eh no, checcazzo :D

Quello che non capisco è questo, io non mi reputo un esperto e sono ben conscio dei miei limiti, valuto per quello che posso e penso di riuscire a capire ma per il resto, amen, va bene così.

Se a me piace un film che, tecnicamente, è una stronzata dov'è il problema? Perché lo devo elevare a capolavoro o anche solo a "bel film" quando palesemente non lo è?

 

Insomma, è possibile preservare il proprio gusto, i propri pareri e la propria soggettività rimanendo però obiettivi sulla qualità della pellicola?



#2
Genocide

Genocide
  • Symphony Of The Night

  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • Gruppo: Utente Pro
  • Messaggi: : 109657

Si possono indubbiamente trovare e ricercare determinati elementi oggettivi nella critica cinematografica (e non solo).

 

Il "problema" è che un film non è solo un'accozzaglia di elementi oggettivi, misurabili e qualificabili. Ha sempre una componente "di core e panza".

 

Personalmente mi dispiace per chi giudica i film con un "righello" tra le mani, ma ad ognuno il suo.

 

Comunque sicuramente si può preservare il proprio gusto e le proprie opinioni pur ammettendo gli evidenti limiti delle parti "oggettive" di un film. Però non è facile :D Perchè quella parte di "core e panza" che subentra abbacina la vista di molti e non gli permette di vedere con chiarezza ed obiettività determinati aspetti.

 

Tutto qui secondo me.



#3
Merlo

Merlo
  • The Gufo is here!

  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • Gruppo: Utente Pro
  • Messaggi: : 18522

I film sono molto soggettivi anche se hanno molti metri di misura. 

Però l'emozioni che ognuno prova è diversa



#4
Matte44

Matte44
  • La classe non acqua

  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • Gruppo: Everyeye.it Pro
  • Messaggi: : 16052

Io per esempio guardando Man of Steel mi sono quasi commosso mentre guardando Zoolander ho provato schifo.

Avrei anche altri esempi ma avendo una memoria pessima non me li ricordo, perdonatemi di ciò.


Modificata da matte44, 03 May 2015 - 07:56 PM.


#5
Cataclysm

Cataclysm
  • Un Momento nel Tempo

  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • Gruppo: Utente Pro
  • Messaggi: : 20166

Sicuramente esistono dei metri oggettivi per valutare un film ma tutti noi abbiamo la nebbiolina del gusto ed è molto difficile poter vedere attraverso il velo, sarà sempre un giudizio mitigato/peggiorativo o in qualche modo deviato.

 

E si , i peggiori son quelli che si dicono essere obiettivi e oggettivi e pam sparano il gusto personale due righe dopo  :asd:  tipo, io sono obiettivo : fa schifo / è bellissimo!

 

In generale comunque c'è chi riesce ad amare un prodotto che fa schifo oppure odiare un prodotto ben confezionato ma riconoscendo comunque i pregi / difetti di singoli elementi come fotografia, recitato, montaggio, regia, sceneggiatura, ecc.



#6
Frank_West

Frank_West
  • Super Eye Fan

  • StellettaStellettaStellettaStelletta
  • Gruppo: Utente Pro
  • Messaggi: : 2467

Il 95% dei miei film preferiti sono oggettivamente delle ciofeche.  :asd:

L'importante è riconoscerlo e non farsi ottenebrare nel giudizio.

Non sempre ci riesco eh.

 

Maleficent mi è piaciuto.  :sisi:

Pulp Fiction è bello, ma preferisco riguardarmi per la millesima volta Independence Day.  :sisi:



#7
Escher

Escher
  • ᕙ༼ ,,இܫஇ,, ༽ᕗ

  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • Gruppo: Utente Pro
  • Messaggi: : 8382810
Bel topic

Mo purtroppo son fuori casa fino a martedì, appena torno dico la mia

#8
Merlo

Merlo
  • The Gufo is here!

  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • Gruppo: Utente Pro
  • Messaggi: : 18522

Bel topic

Mo purtroppo son fuori casa fino a martedì, appena torno dico la mia

O adesso o niente



#9
Iwata

Iwata
  • Little Eye Fan

  • Stelletta
  • Gruppo: Utente Pro
  • Messaggi: : 169
Davvero davvero difficile.
Penso che sia più difficile accettare le critiche di un film che sia piaciuto piuttosto
che dare dei pareri negativi ma oggettivi su un film che invece non viaggia con i nostri gusti.
È difficile accettare che un film che adori non abbia fatto breccia nel cuore di altri,
ti senti coinvolto in prima persona e vorresti a tutti costi che anche le altre persone la pensino
come te,non c'è un perché,è un sentimento che viene da dentro e come tale ti fa perdere
ogni tanto la razionalità nel giudicare(quindi si osannano e vengono giudicati capolavori film che in realtà
capolavori non sono).
L'emotività in alcuni caso gioca brutti scherzi,l'importante e poi accorgersene :D

Comunque anch'io ho una caterva di film che amo ma che sò che non sono x tutti o possiedono
qualche difettuccio...ma si passa sopra ;)

Se poi invece parliamo di CAPOLAVORI veri e propri,bè il discorso cambia xché un film può anche non far parte dei miei gusti
ma si capisce che il film ha quel quod in più da essere al di sopra degli altri(stesso genere ovviamente),non
ammetterlo è da ignoranti/presuntuosi.
Il tuo esempio di Pulp Fiction è perfetto.

Detto ciò ho letto che qualcuno ha detto che Zoolander fa schifo...
Che Indipendence Day è meglio di Pulp Fiction...
ERESIEEEE!!!!!

:D :D :D
Ovviamente si scherza!!!
Se vi dico che mi piace mi prendete a mazzate!!!

#10
Igno

Igno
  • "Sorry, I'm not made of sugar"

  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • Gruppo: Utente Pro
  • Messaggi: : 14718

Sicuramente esistono dei metri oggettivi per valutare un film ma tutti noi abbiamo la nebbiolina del gusto ed è molto difficile poter vedere attraverso il velo, sarà sempre un giudizio mitigato/peggiorativo o in qualche modo deviato.

 

E si , i peggiori son quelli che si dicono essere obiettivi e oggettivi e pam sparano il gusto personale due righe dopo  :asd:  tipo, io sono obiettivo : fa schifo / è bellissimo!

 

In generale comunque c'è chi riesce ad amare un prodotto che fa schifo oppure odiare un prodotto ben confezionato ma riconoscendo comunque i pregi / difetti di singoli elementi come fotografia, recitato, montaggio, regia, sceneggiatura, ecc.

 

Eh secondo me non è proprio così, dire che Kubrick fa schifo non è gusto personale, vuol dire non capire niente :D
Poi che possa non piacere d'accordissimo.

Io stesso preferisco guardarmi a ripetizione Ritorno al Futuro piuttosto che 2001, per esempio... ma non è che vado in giro a dire che il primo sia meglio dell'altro  ;)

 

Nasce proprio qui il tono provocatorio del topic. 

 

Se faccio un omino a stecchetto su un muro magari a delle persone piacerà di più de La Persistenza della Memoria ma se qualcuno dice che è il mio fa schifo e il quadro del buon Salvador è bellissimo gli puoi dare torto?

lo puoi tacciare di imparzialità?

 

L'arte non è al 100% emozione, bisogna tener conto della tecnica che c'è dietro, la cosa peggiore che puoi dire ad un'artista è "eh ma tu hai un talento naturale!" 

 

 

Il 95% dei miei film preferiti sono oggettivamente delle ciofeche.  :asd:

L'importante è riconoscerlo e non farsi ottenebrare nel giudizio.

Non sempre ci riesco eh.

 

Maleficent mi è piaciuto.  :sisi:

Pulp Fiction è bello, ma preferisco riguardarmi per la millesima volta Independence Day.  :sisi:

 

Esattamente quello che intendo, però il punto è quello di riuscire a riconoscerlo.

Maleficent può piacere tranquillamente, basta riconoscere che sia un film fatto male.

 

A me ne piacciono di film di bassissima lega eh, però riconosco che di cinema ne abbiano ben poco, è questo che intendo.

 

Perché non si può riconoscere che qualcosa che piace sia una vaccata?

 

E visto che è stato citato lo dico: Zoolander lo amo alla follia, così come Dodgeball.



#11
Cataclysm

Cataclysm
  • Un Momento nel Tempo

  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • Gruppo: Utente Pro
  • Messaggi: : 20166

Però vedi, facilmente cadi nell'errore opposto, ti lasci fuorviare dall'opinione comune. Nel senso, se mille persone pensano che un film sia bello non è detto che lo sia davvero, io non nego che ci siano metri di valutazione oggettivi per giudicare un film ma non mi sono mai posto il problema e lascio alle testate specializzate l'onere... che poi nemmeno è vero, la maggior parte dei siti di recensioni e informazioni semplicemente seguono la massa oppure cadono facilmente nel tranello delle opinioni personali anche lì

 

Tornando a 2001 Odissea nello Spazio si, il film è un capolavoro. Il perchè? Francamente non lo so... perchè è scritto ovunque. Perchè le tastate hanno consumato parole ad osannarlo. Perchè viene definito perfetto da chiunque ne parli. Quindi si, negli anni mi sono convinto che sia un capolavoro.

 

Ma per me lo è davvero? La prima parte lo è e gran parte della seconda. Il finale e già da un bel pò prima del finale non mi è piaciuto per niente. Questo per me lo rende un brutto film? Assolutamente no, per tre quarti resta un capolavoro, ma l'ultimo quarto mi fa schifo. E nonostante mi sforzi di vedere un capolavoro nel film non ci riesco perchè non riesco a capacitarmi di come questo film possa essere paragonato ad altri di Kubrick e secondo quali criteri.

 

Arancia Meccanica è un capolavoro. Shining è un capolavoro. Full Metal Jacket è un capolavoro. 2001 Odissea nello Spazio è un mezzo capolavoro.

 

Ora come si riconosce un film fatto bene da un film fatto male?

 

Non tiriamo in ballo i classici perchè altrimenti difficilmente col senno del poi riusciamo a trovarVi dei difetti. Quindi credo sia anche sbagliato ridurre sempre tutto ai soliti nomi noti = classici = capolavori del cinema perchè sarebbe scocciante e didascalico.

 

Ad esempio Tarantino maestro indiscusso. Tarantino è bravo, quello che è si sa e ne ha fatti di filmoni tra cui Le Iene e Pulp Fiction. Ma ha fatto anche dei film di dubbio gusto. Ma questo è un parere personale. Ed è un parere personale perchè non esiste che si scriva che Tarantino non è capace di fallire. Quindi non è che tirare in ballo il nome di Tarantino rende automaticamente noto che il film è un capolavoro sotto diversi punti di vista. Ma lo si fa lo stesso.

 

Come la recente piega degli osannati film spagnoli che vengono osannati solo perchè sono spagnoli anche se fanno schifo.



#12
Cobra Caos

Cobra Caos
  • IronEye

  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • Gruppo: Utente Pro
  • Messaggi: : 21187
I gusti sono soggettivi ma la m3rda è m3rda, anche se qualcuno la mangia.

/TOPIC

#13
Genocide

Genocide
  • Symphony Of The Night

  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • Gruppo: Utente Pro
  • Messaggi: : 109657

I gusti sono soggettivi ma la m3rda è m3rda, anche se qualcuno la mangia.

/TOPIC

 

il problema è riconoscerla la [Censura] però



#14
DjCala

DjCala
  • Vecchio stile, vecchia scuola

  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • Gruppo: [Mod]Moderatore
  • Messaggi: : 50439

Si possono indubbiamente trovare e ricercare determinati elementi oggettivi nella critica cinematografica (e non solo).

 

Il "problema" è che un film non è solo un'accozzaglia di elementi oggettivi, misurabili e qualificabili. Ha sempre una componente "di core e panza".

 

Personalmente mi dispiace per chi giudica i film con un "righello" tra le mani, ma ad ognuno il suo.

 

Comunque sicuramente si può preservare il proprio gusto e le proprie opinioni pur ammettendo gli evidenti limiti delle parti "oggettive" di un film. Però non è facile :D Perchè quella parte di "core e panza" che subentra abbacina la vista di molti e non gli permette di vedere con chiarezza ed obiettività determinati aspetti.

 

Tutto qui secondo me.

 

Esatto, è un pò come per i videogiochi, mica ci si può fermare al lato tecnico (nel caso dei film registico), c'è tanto altro.



#15
Igno

Igno
  • "Sorry, I'm not made of sugar"

  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • Gruppo: Utente Pro
  • Messaggi: : 14718

Però vedi, facilmente cadi nell'errore opposto, ti lasci fuorviare dall'opinione comune. Nel senso, se mille persone pensano che un film sia bello non è detto che lo sia davvero, io non nego che ci siano metri di valutazione oggettivi per giudicare un film ma non mi sono mai posto il problema e lascio alle testate specializzate l'onere... che poi nemmeno è vero, la maggior parte dei siti di recensioni e informazioni semplicemente seguono la massa oppure cadono facilmente nel tranello delle opinioni personali anche lì

 

Tornando a 2001 Odissea nello Spazio si, il film è un capolavoro. Il perchè? Francamente non lo so... perchè è scritto ovunque. Perchè le tastate hanno consumato parole ad osannarlo. Perchè viene definito perfetto da chiunque ne parli. Quindi si, negli anni mi sono convinto che sia un capolavoro.

 

Ma per me lo è davvero? La prima parte lo è e gran parte della seconda. Il finale e già da un bel pò prima del finale non mi è piaciuto per niente. Questo per me lo rende un brutto film? Assolutamente no, per tre quarti resta un capolavoro, ma l'ultimo quarto mi fa schifo. E nonostante mi sforzi di vedere un capolavoro nel film non ci riesco perchè non riesco a capacitarmi di come questo film possa essere paragonato ad altri di Kubrick e secondo quali criteri.

 

Arancia Meccanica è un capolavoro. Shining è un capolavoro. Full Metal Jacket è un capolavoro. 2001 Odissea nello Spazio è un mezzo capolavoro.

 

Ora come si riconosce un film fatto bene da un film fatto male?

 

Non tiriamo in ballo i classici perchè altrimenti difficilmente col senno del poi riusciamo a trovarVi dei difetti. Quindi credo sia anche sbagliato ridurre sempre tutto ai soliti nomi noti = classici = capolavori del cinema perchè sarebbe scocciante e didascalico.

 

Ad esempio Tarantino maestro indiscusso. Tarantino è bravo, quello che è si sa e ne ha fatti di filmoni tra cui Le Iene e Pulp Fiction. Ma ha fatto anche dei film di dubbio gusto. Ma questo è un parere personale. Ed è un parere personale perchè non esiste che si scriva che Tarantino non è capace di fallire. Quindi non è che tirare in ballo il nome di Tarantino rende automaticamente noto che il film è un capolavoro sotto diversi punti di vista. Ma lo si fa lo stesso.

 

Come la recente piega degli osannati film spagnoli che vengono osannati solo perchè sono spagnoli anche se fanno schifo.

 

Ma se vuoi gli esempi te li faccio pure su altre cose eh, mica per forza sui capolavori. Non è che mi faccio fuorviare, questo lo dici tu scusa :D

Essere obiettivi non vuol dire mica non poter dare mai mezzo parere in senso assoluto eh, alcuni film sono oggettivamente capolavori e altri oggettivamente delle ciofeche senza capo né coda. 

 

Andiamo su u film non classico, non riconosciuto dalla massa come capolavoro, che negli anni non è stato osannato? OK

 

Eternal Sunshine of the Spotless Mind (Se mi lasci ti Cancello)

E' un capolavoro. Stop, non si può dire il contrario. Se mi vieni a dire che è un brutto film, vuol dire che non capisci niente o che non sai discernere i gusti dal senso critico :D

E ripeto: non capirci niente non è un insulto, io non capisco niente di matematica, calcio, programmazione, cucina e milioni di altre cose... eppure sul Cinema tutti si sentono di dire la propria con assoluta scioltezza (ma vale per tutti i campi artistici) ma non è detto che sia alla portata di tutti eh, e non dico nemmeno di avere la verità in tasca e di essere sempre obiettivo(anzi) spesso un film lo devo guardare più volte per capire davvero se sia un buon prodotto o meno.

 

Che poi la gente osanni i film a casaccio giusto per il nome che c'è dietro è verissimo, non credo sia il mio caso ma, come ho detto, neanche io riesco sempre ad essere imparziale, e ci mancherebbe.

 

Parere personale è dire: A me Tarantino non piace, mi annoia. Ok, perfetto. dire che non è capace a girare è sbagliato, perché non è così.

 

Ah, è visto che si parla di emozioni:

Se un film è scritto e diretto bene, le emozioni saranno veicolate meglio di un film scritto male, il lato tecnico è più importante di quanto pensiate, almeno per me è così :D

Però mi interessa questo discorso dell'oggettività che in realtà non esiste, lasciando stare quelli che si accodano agli applausi senza sapere perché.






Leggono questa discussione 0 utenti

0 utenti, 0 ospiti, 0 utenti anonimi