Vai al contenuto

Il 2014 nel dettaglio


  • Non puoi aprire una nuova discussione
  • Effettua l'accesso per rispondere
Questa discussione ha avuto 21 risposte

#1
Blue Valentine

Blue Valentine
  • Normal Eye Fan

  • StellettaStelletta
  • Gruppo: Utente Pro
  • Messaggi: : 369

Credo che la scorsa annata sia stata ricca di titoli meritevoli che magari per un motivo o per l'altro  possono essere passati in sordina da noi. Da qui l'idea di creare un topic di approfondimento a cui può contribuire chiunque. Ecco una manciata di titoli che mi sento di consigliare:

 

The Disappearance of Eleanor Rigby: Him&Her - Personalmente la ritengo l'opera più soddisfacente e completa dello scorso anno. L'idea ambiziosa è quella di raccontare una storia d'amore/perdita e dolore attraverso due punti di vista,him e her,per cui la diversa percezione delle cose è l'elemento fondamentale attraverso cui tutto viene analizzato.

 

A Girl Walks Home Alone at Night - Ne ho già parlato quindi non mi dilungo

 

Love is Strange - Ira Sachs si conferma tra le voci più interessanti del cinema queer e gira l'opera più romantica del 2014.

 

Mommy - Ennesima grande prova di Dolan ma qui consiglierei di recuperarsi tutta la sua filmografia.

 

Life Itself/Rich Hill - Due ottimi documentari.

 

Palo Alto -  L'esordio di Gia Coppola, nulla di trascendentale ma dimostra di avere un buon sguardo e quindi in prospettiva credo sia da tenere d'occhio.

 

Comet - Dramma sentimentale straordinario e originale, una grande esperienza sensoriale tra le migliori del genere imo.

 

Blue Ruin - Revenge movie atipico.

 

A Most Violent Year/What We Do in the Shadows/The Guest/Foxcatcher/The Homesman/Enemy



#2
-Krell

-Krell
  • IronEye

  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • Gruppo: Utente Pro
  • Messaggi: : 23858

Di tutti questi ho visto solamente Mommy e l'ho trovato un grandissimo film (poi lui è talmente giovane che in un certo senso mi "mette paura"). Enemy lo devo guardare a giorni.. onestamente però come stagione filmica ho preferito il 2013



#3
Merlo

Merlo
  • The Gufo is here!

  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • Gruppo: Utente Pro
  • Messaggi: : 18522

Di tutti questi ho visto solamente Mommy e l'ho trovato un grandissimo film (poi lui è talmente giovane che in un certo senso mi "mette paura"). Enemy lo devo guardare a giorni.. onestamente però come stagione filmica ho preferito il 2013

Ma perché non lo proiettano questi film?

Magari potete fare una lista dei film del 2013 anche...

#4
umop apisdn

umop apisdn
  • Strong Eye Fan

  • StellettaStellettaStelletta
  • Gruppo: Everyeye.it Pro
  • Messaggi: : 856

Mommy - Bellissimo. Una maturità e una padronanza del mezzo impressionanti per un 26enne. Di Dolan, sempre della scorsa annata, c'è anche Tom à la ferme.

 

Whiplash - Tra i migliori del 2014, eppure distribuito solo in 25 sale.

 

The Raid 2: Berandal - Mai visto un film d'azione/arti marziali con così tante soluzioni registiche. Gareth Evans si conferma il miglior regista nel panorama action.

Force Majeure - La più grande sorpresa dell'anno. Una black comedy scandinava girata con rigore hanekiano che analizza le ansie dell'uomo, costretto a rispondere alle aspettative dettate dai ruoli codificati dalla società.

Enemy - Thriller psicologico sul tema del doppio, affascinante per simbologia e messa in scena.

 

Foxcatcher - In un'annata di biopic paraculi, per fortuna c'è anche qualcosa di serio.

Storie Pazzesche - Film ad episodi con un pizzico di cattiveria che non fa mai male.

 

Coherence - Al di là degli evidenti difetti dovuti al budget e all'inesperienza, è un bel mindfuck psicologico.

Blue Ruin - La fragilità dell'uomo comune in un cinico revenge movie intriso di umorismo e momenti di suspense.

The Guest - Divertente omaggio ai b-movie anni '80, accompagnato da una colonna sonora da sturbo.

Class Enemy - Opera prima slovena sull'incomunicabilità e i pregiudizi. Cinema intelligente che non si schiera ma lascia tantissimi spunti di riflessione.

The Babadook - L'uomo nero come metafora della depressione, della lotta con i demoni interiori. Molto più di un semplice horror.

The Rover - Il realismo e l'antispettacolarità di Michod in un road movie a metà tra il noir e il western crepuscolare.

Dead Snow 2: Red vs Dead - La più spassosa zom-com degli ultimi 10 anni.

Frank - Toccante e surreale commedia amara on the road su una band di personaggi borderline.

L'étrange couleur des larmes de ton corps - Tra il giallo all'italiana e un viaggio sensoriale. Un lavoro di montaggio e sonoro da maestri.

Why don't you play in hell? - La più folle dichiarazione d'amore verso il cinema.

Locke - One man show sorretto praticamente dall'interpretazione di Tom Hardy e da una sceneggiatura dal ritmo serrato.

Under the Skin - Ha diviso il pubblico come pochi altri film. È un riuscito mix di immagini oniriche e musiche inquietanti.

Calvary - Dramedy riflessiva su colpa e perdono ambientata tra le lande irlandesi. Così a memoria, penso abbia la scena iniziale più potente di tutta la scorsa annata.

Jodorowsky's Dune - Documentario sul progetto mai realizzato di Dune, il film di fantascienza più ambizioso e influente della storia.

Tangerines - Film antimilitarista sulla guerra del '92-93 in Abkhazia. Piccolo, ma dal cuore grande.

Starred Up - Prison movie britannico incentrato sulla figura di un giovane teppista e sul rapporto padre-figlio.

Night Moves - Temo di essere uno dei pochi ad averlo apprezzato.

The Salvation - Western danese con Mads Mikkelsen.

The Double - Altro film sul tema del doppio.

I Origins - Si perde nella seconda parte, ma la prima è molto riuscita.

Cold in July - Parte come il più classico degli home invasion, poi cambia rotta, a metà strada tra un thriller e un film d'exploitation.

Life Itself - Documentario biografico che ripercorre tutta la carriera di Roger Ebert.

Cheap Thrills - Sara Paxton e Pat Healy. Penso possano bastare.

The town that dreaded sundown - Slasher metacinematografico diretto da Alfonso Gomez-Rejon, fresco vincitore al Sundance per Me and Earl and the Dying Girl.

Honeymoon - Ha un crescendo di tensione che controbilancia un plot non proprio originale. Bravissimi i due attori.

What we do in the shadows - Originale e simpatica rivisitazione del mito vampiresco.

Housebound - Quando si parla di commedie horror, lasciate stare i neozelandesi.

ABCs of Death 2 - Più alti che bassi. Infinitamente superiore al primo.



#5
-Krell

-Krell
  • IronEye

  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • Gruppo: Utente Pro
  • Messaggi: : 23858

Ma perché non lo proiettano questi film?

Magari potete fare una lista dei film del 2013 anche...

Li proiettano, ma per pochissimo e non nei multisala. Ovviamente non tutti li proiettano eh.. ma per alcuni fanno così

 

Madonna Loke!  ;<

 

Volevo andarlo a vedere, il trailer mi aveva ispirato! Spero si possa trovare bd da qualche parte.. passato talmente in sordina che mi sono dimenticato della sua uscita :doson:



#6
Blue Valentine

Blue Valentine
  • Normal Eye Fan

  • StellettaStelletta
  • Gruppo: Utente Pro
  • Messaggi: : 369

 

Force Majeure - La più grande sorpresa dell'anno. Una black comedy scandinava girata con rigore hanekiano che analizza le ansie dell'uomo, costretto a rispondere alle aspettative dettate dai ruoli codificati dalla società.

 

Coherence - Al di là degli evidenti difetti dovuti al budget e all'inesperienza, è un bel mindfuck psicologico.

Blue Ruin - La fragilità dell'uomo comune in un cinico revenge movie intriso di umorismo e momenti di suspense.


The Rover - Il realismo e l'antispettacolarità di Michod in un road movie a metà tra il noir e il western crepuscolare.

Frank - Toccante e surreale commedia amara on the road su una band di personaggi borderline.

Locke - One man show sorretto praticamente dall'interpretazione di Tom Hardy e da una sceneggiatura dal ritmo serrato.

Under the Skin - Ha diviso il pubblico come pochi altri film. È un riuscito mix di immagini oniriche e musiche inquietanti.

Calvary - Dramedy riflessiva su colpa e perdono ambientata tra le lande irlandesi. Così a memoria, penso abbia la scena iniziale più potente di tutta la scorsa annata.

Jodorowsky's Dune - Documentario sul progetto mai realizzato di Dune, il film di fantascienza più ambizioso e influente della storia.


Night Moves - Temo di essere uno dei pochi ad averlo apprezzato.


The Double - Altro film sul tema del doppio.

I Origins - Si perde nella seconda parte, ma la prima è molto riuscita.

 

Ottimo contributo :)

Under the skin è tra i miei film preferiti

Night Moves mi è piaciuto però della reichardt apprezzo di più i film che ha fatto con la williams,soprattutto wendy & lucy

Jodorowsky è un gran bel documentario,peccato che il suo progetto non sia mai andato in porto perché sulla carta poteva essere un filmone.

Concordo poi su I Origins,Locke Calvary e Coherence,mentre mi manca ancora Force Majeure.. ah Frank adorato :)


Modificata da Blue Valentine, 10 April 2015 - 06:03 PM.


#7
Blue Valentine

Blue Valentine
  • Normal Eye Fan

  • StellettaStelletta
  • Gruppo: Utente Pro
  • Messaggi: : 369

Ma perché non lo proiettano questi film?

Magari potete fare una lista dei film del 2013 anche...

Il problema è che molti in italia nemmeno arrivano o escono direttamente in BD,per esempio Calvary, Blue Ruin e The Disappearance of Eleanor Rigby sono usciti così..

 

Per il 2013 ti lascio la mia lista dei preferiti:

 

1)Her

2)The Wolf of Wall Street
3)La Vie d’Adèle
4)Laurence Anyways
5)The Place Beyond The Pines
6)The Broken Circle Breakdown
7)Short Term 12
8)Stories We Tell
9)Le Passé
10)Prince Avalanche
11)All is Lost
12)L’inconnu du lac
13)Rush
14)Sparrows Dance
15)August:Osage Country
16)La vénus à la fourrure

17)Nebraska
18)Enough Said
19)Frances Ha
20)Fruitvale Station
21)Gravity
22)Ain't Them Bodies Saints

23)12 Years a Slave

24)Cutie and the Boxer

25)Dallas Buyers Club


Modificata da Blue Valentine, 10 April 2015 - 06:08 PM.


#8
Merlo

Merlo
  • The Gufo is here!

  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • Gruppo: Utente Pro
  • Messaggi: : 18522

Grazie per il contributo ragazzi. Spero di trovarli su amazon



#9
Merlo

Merlo
  • The Gufo is here!

  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • Gruppo: Utente Pro
  • Messaggi: : 18522

Sto cercando alcuni titoli ma sono introvabili in italiano o sub ita  ;<



#10
Blue Valentine

Blue Valentine
  • Normal Eye Fan

  • StellettaStelletta
  • Gruppo: Utente Pro
  • Messaggi: : 369

Si come già detto molti in italia nemmeno sono usciti quindi vanno visti in lingua originale.



#11
Blue Valentine

Blue Valentine
  • Normal Eye Fan

  • StellettaStelletta
  • Gruppo: Utente Pro
  • Messaggi: : 369


Modificata da Blue Valentine, 13 April 2015 - 08:39 PM.


#12
Blue Valentine

Blue Valentine
  • Normal Eye Fan

  • StellettaStelletta
  • Gruppo: Utente Pro
  • Messaggi: : 369

ragazzi questo dovrebbe uscire a maggio al cinema



#13
umop apisdn

umop apisdn
  • Strong Eye Fan

  • StellettaStellettaStelletta
  • Gruppo: Everyeye.it Pro
  • Messaggi: : 856

Anche Force Majeure.

 



#14
Quilty

Quilty
  • Super Eye Fan

  • StellettaStellettaStellettaStelletta
  • Gruppo: Utente Pro
  • Messaggi: : 2311

Bella sia la lista di Blue Valentine che quella di umop apsidn: tra le due c'è una buona fetta del Cinema che conta (a me ne mancano da vedere una mezza dozzina tra quelli elencati). Solo che, ogni volta che leggo topic come questo, mi ritrovo sempre a pensare a quelle cinematografie poco presenti anche nei più autorevoli festival internazionali (quella indiana, ad esempio) e a quanto sia perciò impossibile avere una rappresentazione fedele dello stato dell'arte cinematografica in un determinato periodo.



#15
Blue Valentine

Blue Valentine
  • Normal Eye Fan

  • StellettaStelletta
  • Gruppo: Utente Pro
  • Messaggi: : 369

Bella sia la lista di Blue Valentine che quella di umop apsidn: tra le due c'è una buona fetta del Cinema che conta (a me ne mancano da vedere una mezza dozzina tra quelli elencati). Solo che, ogni volta che leggo topic come questo, mi ritrovo sempre a pensare a quelle cinematografie poco presenti anche nei più autorevoli festival internazionali (quella indiana, ad esempio) e a quanto sia perciò impossibile avere una rappresentazione fedele dello stato dell'arte cinematografica in un determinato periodo.

Io credo che i festival siano l'ultima frontiera incontaminata in cui c'è ancora la possibilità di vedere di tutto, soprattutto quelle opere che poi non riescono a trovare una distribuzione adeguata. Esempio, Eleanor Rigby è passato a toronto e da noi a torino per poi uscire direttamente in bd(almeno in italia,dalle altre parti è andata meglio).

Il problema è che la maggior parte delle persone che parlano di cinema nei forum  non seguono  i festival ed è un peccato perché oggi non sarebbe nemmeno difficile, infatti se i social network hanno un'utilità è quella di poterti informare su tutto attraverso qualche ''mi piace'' mirato. Io su fb grazie a indiewire nella home mi ritrovo un'analisi a 360° dell'annata oltre a tante informazioni sui vari festival(sundance-berlino-sxsw-tribeca-cannes etc) . La maggior parte dei film che ho postato è passata lì.


Modificata da Blue Valentine, 21 April 2015 - 02:34 PM.





Leggono questa discussione 0 utenti

0 utenti, 0 ospiti, 0 utenti anonimi