Vai al contenuto

I, Frankenstein - RECENSIONE


  • Non puoi aprire una nuova discussione
  • Effettua l'accesso per rispondere
Questa discussione ha avuto 3 risposte

#1
Cinematografo

Cinematografo
  • Eye Master

  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • Gruppo: Newser Ufficiale
  • Messaggi: : 27759
I, Frankenstein - RECENSIONE (Blu-Ray)
Steelbook edition per il Frankenstein tutto muscoli Aaron Eckhart
Ne è trascorso di tempo da quel 1910 in cui J. Searle Dawley lo trasferì per la prima volta sullo schermo all'interno del cortometraggio muto intitolato Frankenstein.Da allora, a cominciare dal super classico Frankenstein firmato nel 1931 da James Whale, non poche volte la Settima arte ha avuto modo di attingere dal romanzo che, scritto da una diciannovenne Mary Shelley nel XIX secolo, racconta del dottor Victor Frankenstein e della sua pericolosa creatura vivente generata da materia inanimata. Creatura cui concesse magistralmente anima e corpo al cinema Boris Karloff, ma che ha avuto, tra gli altri, il volto di Lon Chaney Jr, Christopher Lee e Robert De Niro; fino ad assumere una sua dimensione tutta nuova in I, Frankenstein, che ha segnato nel 2014 il ritorno dietro la macchina da presa per Stuart Beattie, sceneggiatore dalla lunga carriera (Collateral di Michael Mann e La maledizione della prima luna all'interno del curriculum), nonché regista tre anni prima de Il domani che verrà - The tomorrow series.Una sua dimensione tutta nuova perché, con le fattezze dell'Aaron Eckhart che ha incarnato Harvey Dent ne Il cavaliere oscuro di Christopher Nolan, qui non viene rappresentato tramite la consueta immagine del mostruoso essere malandato e incapace di parlare, bensì come l'agilissimo Adam, il quale, a duecento anni dalla propria creazione, vive ancora sulla Terra, dove è in atto una lotta tra i Demoni, intenti a conquistarla, e i Gargoyle, che hanno giurato di proteggere l'umanità.
Leggi l'articolo completo: I, Frankenstein - RECENSIONE (Blu-Ray)



#2
Touma Mitsuhashiba

Touma Mitsuhashiba
  • Se la vita non ti sorride, tu falle il solletico!

  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • Gruppo: Everyeye.it User
  • Messaggi: : 6953
Non sarà un capolavoro, ma come action non è niente male... poi l'edizione da collezione è una piccola chicca.

#3
Devil Hand

Devil Hand
  • One Eye

  • StellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • Gruppo: Utente Pro
  • Messaggi: : 4383

Non sarà un capolavoro, ma come action non è niente male... poi l'edizione da collezione è una piccola chicca.


Eppure mi pare che lo abbiano massacrato, ma penso che bisogna prenderlo come Action e basta :D

#4
Sting87

Sting87
  • IronEye

  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • Gruppo: [Mod]Moderatore
  • Messaggi: : 24161
Lo ho visto solo per la Strahovski, altrimenti non mi sarei nemmeno scomodato.
Filmetto Action che lascia il tempo che trova, buono per passare quei 90 minuti senza troppi pensieri ma nulla più.
Di prenderlo in BR lo prendo sicuramente ma quando lo becco durante un 3x2 amazon, quindi solo regalato... o quasi :angel: .




Leggono questa discussione 0 utenti

0 utenti, 0 ospiti, 0 utenti anonimi