Vai al contenuto

La sciatteria di RomaRomani e non, parliamone...


  • Non puoi aprire una nuova discussione
  • Effettua l'accesso per rispondere
Questa discussione ha avuto 1212 risposte

#1
Xion

Xion
  • Xion since 2003 on Eye

  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • Gruppo: Utente Pro
  • Messaggi: : 6900

La discussione di cui vi vorrei rendere partecipi oggi è un qualcosa che ormai, quotidianamente, mi fa soffrire molto. Si, perché io di Roma (come dice Verdone nel video che ora posterò) sono innamorato ma negli ultimi anni questa città è diventata una sola e unica cosa: una [Censura]. E non ci sono altri termini adatti per descrivere quanto sia diventata sciatta, quanto sia diffuso il degrado, l'abusivismo, lo schifo puro.

Vi giuro, in questi giorni a pensarci mi innervosisco molto perché è una cosa inaudita.

 

 

Probabilmente molti di voi non abitano a Roma e hanno l'idea "mitica" della città, della Capitale o, peggio ancora, vi siete fatti l'idea di Roma guardando "La Grande Bellezza". Quella Roma non esiste. Ve lo giuro. Per chi la vive tutti i giorni Roma non è assolutamente bella.

Negli ultimi tempi ho cominciato a seguire un blog/pagina Facebook che si chiama "Roma fa schifo" e vi inviterei a cercarvelo e leggere 2-3 post e poi venire qui a commentare cosa ne pensate.

 

Cosa non funziona?

- Strade distrutte, dissestate, con buche enormi. Una mia amica ha rotto il parabrezza finendo in una buca l'altra sera.

- Venditori abusivi in ogni dove, al centro e in periferia, vendita di merce rubata alla luce del sole.

- Zingari che sempre più vengono ogni giorno a rovistare nella spazzatura sotto casa. In ogni quartiere. Tutti. Nessuno escluso.

- Sporcizia ovunque, spazzatura non raccolta o raccolta male.

- Non esiste più un muro pulito, è tutto dominio dei "writers". Perché?
- La metro fa cagare. Duro. Vi invito a cercarvi le foto della metro di Napoli ("Eh ma perché Napoli fa schifo", sisi, credeteci) e confrontarle con quelle di Roma (lo trovate anche su quel sito volendo)

- Servizi pubblici devastati. Sugli autobus mancano i sedili, sono fatiscenti. Passano in ritardo se passano. La metro si rompe spesso, i tram pure.

- Cantieri OVUNQUE. Non c'è più una strada che non sia devastata da lavori di qualche tipo. Schifo.

- Doppia fila selvaggia. Per il Romano medio non esiste girare per cercare parcheggio. No. Il Romano si ferma rigorosamente in seconda fila (o in terza) e va al "bare" a prendere il caffè. Quando esce se glielo fanno notare            generalmente risponde: "Ao ma che [Censura] voi stavo a pijà er caffè e poi stavo qua mo t'aa sposto" oppure "Ao ma che [Censura] voi sto a lavorà nun me rompe er [Censura]". Multe? Cosa sono le multe? Se ne fanno pochissime.

- La gente piuttosto che parcheggiare sulle strisce blu si parcheggia sui marciapiedi o ai posti dei motorini (Vedi via De Lollis vicino alla sapienza, l'auditorium o via nomentana tanto per citarne 3 che mi vengono in mente)

- Campi nomadi in pieno centro, tantissimi, ovunque. Spesso bruciano roba creando nubi tossiche.

- Le strisce pedonali non esistono a Roma. E quelle che ci sono vengono regolarmente occupate da macchine parcheggiate. Non vorrei essere una donna con un passeggino, penso sia un incubo.

 

 

Queste sono solo alcune delle cose che mi vengono in mente. Hanno distrutto la città. Non so più che pensare.


Modificata da Xion, 08 March 2014 - 02:05 PM.


#2
DeepEye

DeepEye
  • Bannati

  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • Gruppo: Utente Pro
  • Messaggi: : 31338

A quelli che parcheggiano a c@zzo di cane, bisognerebbe scriverglielo sul cofano, con la chiave :sisi: .



#3
Rust

Rust
  • Eye Terminator

  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • Gruppo: Utente Pro
  • Messaggi: : 7744

Ho vissuto gli ultimi due anni fra quartiese ostiense e sanpaolo, ora son tornato in provincia e frequento almeno un paio di volte a settimana la città. 

 

 

Purtroppo tutto quello che dici è vero. Roma oramai è allo sfascio, una città un tempo maestosa che pian piano sta decadendo. Come dice Verdone l'edilizia degli anni '60/'70 è stata uno scempio. Scempio che non ha fine perché si continua a costruire in maniera scriteriata, senza fornire i vari quartieri delle infrastrutture necessarie. 

 

Il problema dell'immondizia è un problema abnorme. Così come quello dei Rom: io studio a roma tre, via della vasca navale, zona in cui ci sono almeno tre licei, la facoltà di ingegneria e quella di scienze naturali. Ed in tutto questo c'è un campo rom con i rom che girano tranquillamente anche all'interno delle strutture universitarie creando non pochi disagi. 

 

Comunque da abitante dell'interland romano trovo che il problema più grande ad oggi e che dovrebbero risolvere per primo è quello dei mezzi pubblici. Atac e metro non funzionano, non possono assolutamente servire il bacino d'utenza di Roma, fatto di tantissimi pendolari fra studenti, lavoratori ai quali si aggiungono i turisti. Se si vanno a vedere poi i treni regionali sono dei carri bestiame, con disagi almeno nel 50% dei casi, ritardi continui e nessun tipo di garanzia del servizio. 

 

Sentire Verdone, uno che di Roma è innamorato da sempre, parlare a quel modo fa decisamente male. 

 

Però oramai Roma se paragonata alle altre capitali europee è il terzo Mondo, sotto ogni punto di vista.



#4
Rust

Rust
  • Eye Terminator

  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • Gruppo: Utente Pro
  • Messaggi: : 7744

A quelli che parcheggiano a c@zzo di cane, bisognerebbe scriverglielo sul cofano, con la chiave :sisi: .

 

Generalmente si. Però ci sono casi in cui trovare parcheggio, soprattutto se non si conoscono bene le zone, è impossibile. 

 

Quelli che si fermano in doppia fila per il caffè concordo sono da prenderli a testate.



#5
DeepEye

DeepEye
  • Bannati

  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • Gruppo: Utente Pro
  • Messaggi: : 31338

 

Generalmente si. Però ci sono casi in cui trovare parcheggio, soprattutto se non si conoscono bene le zone, è impossibile. 

 

 

 

Vero, ma io pur di stare in regola piùttosto parcheggio lontano e prendo il bus, o cambio meta. Delle volte vorrei essere più portato per il crimine, per bucare le gomme ai suv parcheggiati sui marciapiedi.



#6
The Big Boss

The Big Boss
  • Lo direttore dello museo delLO cere delLO Regno

  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • Gruppo: Utente Pro
  • Messaggi: : 31790

Roma = Five Points :sisi:



#7
Xion

Xion
  • Xion since 2003 on Eye

  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • Gruppo: Utente Pro
  • Messaggi: : 6900

Ho vissuto gli ultimi due anni fra quartiese ostiense e sanpaolo, ora son tornato in provincia e frequento almeno un paio di volte a settimana la città. 

 

 

Purtroppo tutto quello che dici è vero. Roma oramai è allo sfascio, una città un tempo maestosa che pian piano sta decadendo. Come dice Verdone l'edilizia degli anni '60/'70 è stata uno scempio. Scempio che non ha fine perché si continua a costruire in maniera scriteriata, senza fornire i vari quartieri delle infrastrutture necessarie. 

 

Il problema dell'immondizia è un problema abnorme. Così come quello dei Rom: io studio a roma tre, via della vasca navale, zona in cui ci sono almeno tre licei, la facoltà di ingegneria e quella di scienze naturali. Ed in tutto questo c'è un campo rom con i rom che girano tranquillamente anche all'interno delle strutture universitarie creando non pochi disagi. 

 

Comunque da abitante dell'interland romano trovo che il problema più grande ad oggi e che dovrebbero risolvere per primo è quello dei mezzi pubblici. Atac e metro non funzionano, non possono assolutamente servire il bacino d'utenza di Roma, fatto di tantissimi pendolari fra studenti, lavoratori ai quali si aggiungono i turisti. Se si vanno a vedere poi i treni regionali sono dei carri bestiame, con disagi almeno nel 50% dei casi, ritardi continui e nessun tipo di garanzia del servizio. 

 

Sentire Verdone, uno che di Roma è innamorato da sempre, parlare a quel modo fa decisamente male. 

 

Però oramai Roma se paragonata alle altre capitali europee è il terzo Mondo, sotto ogni punto di vista.

Capirai, a Roma Tre la situazione dei Rom è clamorosa, me lo dicevano proprio l'altro giorno...

 

E al momento il sindaco non sta combinando niente di buono.



#8
Rust

Rust
  • Eye Terminator

  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • Gruppo: Utente Pro
  • Messaggi: : 7744

A noi è successo di ritrovarci i rom dentro le aule che frugavano nelle borse. Io ringrazio Dio che non ero presente in quel momento, e che non avevo con me Mac o altri oggetti di valore (che magari quando avevo laboratorio portavo con me), altrimenti facevo una brutta fine.


Modificata da BNBoy, 08 March 2014 - 02:36 PM.


#9
Noel88

Noel88
  • HardBlackEye

  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • Gruppo: Utente Pro
  • Messaggi: : 16000

credo che l'edilizia scritteriata degli anni 60/70 sia una ferita aperta per tutte le città italiane


Modificata da Noel88, 08 March 2014 - 02:40 PM.


#10
Xion

Xion
  • Xion since 2003 on Eye

  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • Gruppo: Utente Pro
  • Messaggi: : 6900

A noi è successo di ritrovarci i rom dentro le aule che frugavano nelle borse. Io ringrazio Dio che non ero presente in quel momento, e che non avevo con me Mac o altri oggetti di valore (che magari quando avevo laboratorio portavo con me), altrimenti facevo una brutta fine.

Da noi, NEL POLICLINICO UMBERTO I, sono entrati a chiedere soldi. A lezione.



#11
American horizon

American horizon
  • Follow AmericanLoveline on EyeRonic

  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • Gruppo: Utente Pro
  • Messaggi: : 45665
  • Utente Nr: 6354
  • Feedback Mercatino: Guarda | Lascia
  • american_horizon
  • Luca Lee
  • Fallen_Angel
  • LukeBravery
  • 0130-2582-5481
  • Keanu

sempre detto che l'italia (non solo roma, ma se pensiamo che questa è la capitale e dovrebbe essere il meglio del nostro paese, stiamo messi bene) fa schifo, aldilà del degrado, proprio dal punto di vista edilizio. Poi mai a citare invece come sono belli le città americane (che saranno pure prive si storia, ma sticazzi!!), che subito ti additano come uno che guarda troppi film e telefilm, che crede alle favole che si vedono al cinema... Ma basta fare un semplice esperimento con google street view per constatare che le cose che si vedono in TV/cinema sono per la maggior parte vere (e come poteva essere altrimenti? Gli USA quelli sono, posso capire che nei film si prediligano certe location, ma non credo che nei documentari, filmati amatoriali, programmi di serie b televisivi, filmati di youtube, etc etc.. badino tanto a queste cose, eppure la bellezza delle località è la medesima...)



#12
CompagnoSir

CompagnoSir
  • Alison, I'm lost

  • StellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • Gruppo: Utente Pro
  • Messaggi: : 3844

A noi è successo di ritrovarci i rom dentro le aule che frugavano nelle borse. Io ringrazio Dio che non ero presente in quel momento, e che non avevo con me Mac o altri oggetti di valore (che magari quando avevo laboratorio portavo con me), altrimenti facevo una brutta fine.

 

ma che cazz :fg:



#13
Steverance

Steverance
  • Eye Master

  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • Gruppo: Utente Pro
  • Messaggi: : 31134

Per non parlare del fatto che Roma è credo l'ultima capitale rimasta nel mondo civilizzato a pensare al verde urbano come ad un peso o un qualcosa di cui disfarsene. Quando invece tutta Europa e America del Nord (ma anche tante città dell'Asia, Singapore in primis, e tutta l'Australia) non fanno altro che fare piani del verde per utilizzarlo come risorsa primaria della città, per il benessere dei cittadini. Investendo nel verde, consapevoli che verranno ripagati nel futuro, quando noi non facciamo altro che tagliare e tagliare. Il tutto a discapito delle povere piante e dei quasi sempre più inconsapevoli cittadini, ormai non più in grado di distinguere il bello dal brutto, il benessere dal disagio.

C'è stata una diseducazione al bello spaventosa perchè il degrado porta sempre più degrado e se non viene interrotto bruscamente sarà sempre più difficile tornare sulla retta via.

Un luogo decoroso, ordinato, pulito e ben organizzato ci pensi 10.000 volte a sporcarlo (anche se sei il peggio del peggio), in un letamaio non fai caso alla cartaccia in più o in meno e quindi tutti continuano a contribuire al degrado, al caos. Il degrado può essere anche comportamentale, vedere atteggiamento alla guida.

E' tutto frutto di conseguenze ambientali, di disagio, di disordine, di incertezza, di stress, di malessere diffuso.

 

Capisci che a tutto questo non c'è rimedio quando vedi che quelle forze dell'ordine che dovrebbero far rigar dritto i cittadini, sono i primi a fare sempre come cazzò gli pare. E lì capisci veramente l'unicità di questa città (e di gran parte dell'Italia), così deviata e senza speranze.

 

Il vero ed unico problema di Roma è che i cittadini hanno accettato tutto questo, e quello che sembra allucinante e agghiacciante agli occhi di qualsiasi turista, è per noi la NORMALITA'.

 

Del resto ne avete già parlato.

Si potrebbe parlare del perchè sia tutto così, ma i motivi sono noti a tutti, corruzione, menefreghismo, arroganza, noncuranza, ignoranza, incompetenza, superficialità.

 

Io sinceramente non vedo vie d'uscita se non incominciare a fare le cose alla luce del giorno, nel modo più trasparente possibile, coinvolgendo i cittadini rendendoli parte attiva del cambiamento, utilizzando chi merita veramente e che magari sta a spasso, e di risorse umane tra cui tante eccellenze il lazio ne è strapieno. Ma io personalmente non saprei da dove cominciare, la gente ancora non ha capito che fare la raccolta differenziata è un obbligo e un dovere, per dirne una. E' una città di bimbi indisciplinati, con una coscienza civica pari allo 0, incapaci o restii di migliorarsi e imparare.

O meglio una soluzione ce l'avrei, ma poi passo per matto :asd:



#14
Xion

Xion
  • Xion since 2003 on Eye

  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • Gruppo: Utente Pro
  • Messaggi: : 6900

Per non parlare del fatto che Roma è credo l'ultima capitale rimasta nel mondo civilizzato a pensare al verde urbano come ad un peso o un qualcosa di cui disfarsene. Quando invece tutta Europa e America del Nord (ma anche tante città dell'Asia, Singapore in primis, e tutta l'Australia) non fanno altro che fare piani del verde per utilizzarlo come risorsa primaria della città, per il benessere dei cittadini. Investendo nel verde, consapevoli che verranno ripagati nel futuro, quando noi non facciamo altro che tagliare e tagliare. Il tutto a discapito delle povere piante e dei quasi sempre più inconsapevoli cittadini, ormai non più in grado di distinguere il bello dal brutto, il benessere dal disagio.

C'è stata una diseducazione al bello spaventosa perchè il degrado porta sempre più degrado e se non viene interrotto bruscamente sarà sempre più difficile tornare sulla retta via.

Un luogo decoroso, ordinato, pulito e ben organizzato ci pensi 10.000 volte a sporcarlo (anche se sei il peggio del peggio), in un letamaio non fai caso alla cartaccia in più o in meno e quindi tutti continuano a contribuire al degrado, al caos. Il degrado può essere anche comportamentale, vedere atteggiamento alla guida.

E' tutto frutto di conseguenze ambientali, di disagio, di disordine, di incertezza, di stress, di malessere diffuso.

 

Capisci che a tutto questo non c'è rimedio quando vedi che quelle forze dell'ordine che dovrebbero far rigar dritto i cittadini, sono i primi a fare sempre come cazzò gli pare. E lì capisci veramente l'unicità di questa città (e di gran parte dell'Italia), così deviata e senza speranze.

 

Il vero ed unico problema di Roma è che i cittadini hanno accettato tutto questo, e quello che sembra allucinante e agghiacciante agli occhi di qualsiasi turista, è per noi la NORMALITA'.

 

Del resto ne avete già parlato.

Si potrebbe parlare del perchè sia tutto così, ma i motivi sono noti a tutti, corruzione, menefreghismo, arroganza, noncuranza, ignoranza, incompetenza, superficialità.

 

Io sinceramente non vedo vie d'uscita se non incominciare a fare le cose alla luce del giorno, nel modo più trasparente possibile, coinvolgendo i cittadini rendendoli parte attiva del cambiamento, utilizzando chi merita veramente e che magari sta a spasso, e di risorse umane tra cui tante eccellenze il lazio ne è strapieno. Ma io personalmente non saprei da dove cominciare, la gente ancora non ha capito che fare la raccolta differenziata è un obbligo e un dovere, per dirne una. E' una città di bimbi indisciplinati, con una coscienza civica pari allo 0, incapaci o restii di migliorarsi e imparare.

O meglio una soluzione ce l'avrei, ma poi passo per matto :asd:

Dammi la tua soluzione e formiamo una lista civica insieme :sisi:



#15
Steverance

Steverance
  • Eye Master

  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • Gruppo: Utente Pro
  • Messaggi: : 31134

La mia soluzione è una dittatura totalitaria per una decina d'anni :D

Butti la cartaccia a terra? Ti taglio la mano :sisi:


Modificata da Steverance, 08 March 2014 - 02:52 PM.





Leggono questa discussione 0 utenti

0 utenti, 0 ospiti, 0 utenti anonimi