Vai al contenuto

Giochi Vecchi - Resident Evil - RUBRICA

- - - - -

  • Non puoi aprire una nuova discussione
  • Effettua l'accesso per rispondere
Questa discussione ha avuto 65 risposte

#1
The Newser

The Newser
  • EyeFicionados Supreme

  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • Gruppo: Newser Ufficiale
  • Messaggi: : 102305

Giochi Vecchi - Resident Evil - RUBRICA
La volta in cui scoprimmo gli zombie e le porte
Avevo la Playstation ed ero triste. Dopo Street Fighter Alpha 2, comprai Micro Machines V3. Un gioco di macchine piccole che corrono sui tavoli da pranzo con visuale isometrica. Gran bel titolo. Quello che facevo con questo gioco era rompere le palle ai miei compagni di classe di prima superiore per farci una partita in multiplayer. È troppo figo, te lo assicuro. Sì, compagno di banco della prima superiore, ti stai annoiando, ma fidati è la prima partita. Poi migliora. E invece non migliorava. Il fatto è che volevo ricreare quell’atmosfera che c’era quando io e il mio vicino di casa ci bestemmiavano a vicenda giocando a Super Mario Kart. Volevo che fosse tutto come prima. Volevo scambiare i giochi, volevo le sfide e tutto il resto. E invece ero solo.

Vedete, nei momenti di cambiamento non c’è niente di peggio che provare a far rivivere ciò che hai amato. Per carità, a volte questa strategia può essere vincente, d’altronde la Nintendo oggi basa metà della sua offerta ludica esattamente su questo, e i tre quarti dei nostri guardaroba arrivano dritti dagli anni Novanta. Ma prima era diverso. Non c’era il vintage. C’era il vecchio e c’era il nuovo. E tutti volevano il nuovo. Così decisi di dare un taglio netto a tutto. Basta convivialità. Basta multiplayer. chiusi la porta e spensi la luce. Scambiai Micromachines V3 con Resident Evil. Resident Evil e zombies. Oggi è come dire Facebook e tredinottealcomputer, è come dire Skrillex e MDMA, è come dire Andrea Diprè e Giuseppe Simone.Ma prima non era così scontato. Quando vidi quel gioco per la prima volta, io Resident Evil non sapevo nemmeno cosa fosse. Avevo letto “Capcom” sulla scatola e avevo detto va bene d’accordo, prenditi il gioco delle macchinette e sparisci. E iniziai a giocare.

 

Un gruppo speciale di agenti sbirri, la S.T.A.R.S., va a Raccoon City per indagare sul ritrovamento dei cadaveri mutilati di alcuni autostoppisti. Chris Redfield, Jill Valentine e un altro paio di agenti fighi ma non troppo vanno in un bosco e vengono assaliti da un branco di cani. Scappano. Trovano rifugio in una magione enorme, sperduta nel nulla. Fanno un giro nel salotto, vanno in una sala di pranzo, aprono e trovano un tipo che sta mangiando la carotide di un cadavere. Primo piano sul tipo di spalle. Il tipo si gira. È uno zombie. Si alza e mi assale. Gli scarico addosso il caricatore della mia pistola e lo butto giù. Lo zombie cade a terra e continua a contorcersi. Sotto di lui una pozza di sangue rosso denso. Ero sconvolto. Io fino al giorno prima stavo salvando le principesse intrappolate nei castelli. Al massimo tiravo i gusci ai funghi cattivi. Non ero mai stato in una casa che sembrava vera. E non vero come quando guardavamo Fifa 94 e dicevamo sembra vero. No, questa casa sembrava davvero vera.Il primo Resident Evil utilizzava sfondi statici in 2D, sopra cui si muovevano i personaggi in 3D. Ogni angolo della casa era renderizzato, le inquadrature erano fisse. Per il processore della Play queste immagini erano pesanti e per cambiare ambientazione bisognava attraversare queste porte, e vedere un’animazione della porta che si apre per tre o quattro secondi. Era un espediente per dare il tempo alla console di caricare le immagini. Un espediente che è diventato uno degli elementi fondanti dell’esperienza di questo gioco. Claustrofobia. Ansia. Paura. Resident Evil è un gioco statico, e costruisce la tensione coi rami degli alberi che sbattono dietro le finestre, coi pavimenti che cigolano e le porte che non si aprono. La deriva da film d’azione di Resident Evil 4 non esiste. Non ci sono mostri alti quanto un palazzo. Non c’è un protagonista che ammazza due zombi con un coltello mentre fa una capriola all’indietro. Ci sono stanze di tre metri per quattro, librerie e scrivanie piene di scartoffie. Ci sono due sbirri intrappolati in un incubo che non sanno che [Censura] fare. E ci sono io cagato addosso, perché non so cosa mi aspetta dietro la prossima porta.

Ci sono gli enigmi. C’è un pianoforte che suona un motivo e una porta che si apre, ci sono meccanismi da avviare, sotterranei da percorrere, documenti da sfogliare. E poi ci sono i Book of Doom. Maledetti, che siano maledetti per l’eternità i Book of Doom. Ci ho messo un mese per risolvere l’enigma dei libri del Destino, e per trovare l’accesso al laboratorio della Umbrella.Insomma, Resident Evil è un gioco unico. È la realizzazione di quello che l’industria videoludica del periodo stava cercando, a forza di prove e fallimenti. C’erano stati i giochi del Mega Cd, le avventurone piene di live action del 3DO e dell’Atari Jaguar. C’era voglia di temi adulti, di belle storie, di cambiare modo di giocare. Resident Evil è stato la risposta. Ok, la storia era un horror di serie B, gli attori delle scene in live action erano ridicoli. Ma era molto più di quello che noi avevamo mai visto. Resident Evil fu questo. E io lì, mentre ci giocavo da solo e al buio, entravo in un periodo oscuro della mia vita. Un periodo fatto di cosa faccio questo sabato sera, di Natalie Imbruglia alla radio e di riviste di videogiochi di [Censura].

Leggi l'articolo completo: Giochi Vecchi - Resident Evil - RUBRICA (Multi)
 



#2
Link-F

Link-F
  • Responsabile Editoriale

  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • Gruppo: [Web]Webmaster
  • Messaggi: : 13743
Quanto era orrendo l'artwork di copertina? :D

#3
Chibini

Chibini
  • Little Eye Fan

  • Stelletta
  • Gruppo: Utente Pro
  • Messaggi: : 236
Bell articolo!emozioni da Resident Evil!quanti ricordi!!!

#4
Robs28

Robs28
  • Little Eye Fan

  • Stelletta
  • Gruppo: Utente
  • Messaggi: : 16
E aveva anche una valenza sociale in realtà: ci passavamo le ricreazioni a parlare dei colpi che c'eravamo presi la sera prima!

#5
MarkoDeeJay

MarkoDeeJay
  • Super Eye Fan

  • StellettaStellettaStellettaStelletta
  • Gruppo: Utente Pro
  • Messaggi: : 1796
Hai detto bene... alla vista del primo zombie che muore in una pozza di sangue tutta la mia generazione (che veniva appunto da Mario, Street Fighter e compagnia bella) è rimasta sconvolta. Io stesso non sono mai riuscito a giocarlo, ma incredibilmente incuriosito ho sempre guardato gli altri farlo, finché non mi sono visto praticamente l'intero gioco. Probabilmente non riuscirei a giocarlo anche adesso, comunque.

#6
jacklightning

jacklightning
  • Super Eye Fan

  • StellettaStellettaStellettaStelletta
  • Gruppo: Utente Pro
  • Messaggi: : 2083
con resident evil io ho cominciato direttamente con nemesis ma poi negli ultimi anni mi e capitato il primo capitolo della saga e non e male , tuttavia il vero e primo gioco con gli zombie che ho giocato era alone in the dark con gli zombie pixellosi li ammazzavo sempre e riuscivo a non farmi ammazzare ,ma trovati tutti gli oggetti non sapevo cosa fare c'era tipo un buco in cantina che forse era un bocca dove appena scendevi una lingua o qualcosa ti uccideva

#7
GfxManEye

GfxManEye
  • quasi-Signore&Padrone di Everyeye

  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • Gruppo: [Admin]Amministratore
  • Messaggi: : 78050
Maledetto cane zombie, persi 3 anni di vita quando ruppe la finestra,

#8
GfxManEye

GfxManEye
  • quasi-Signore&Padrone di Everyeye

  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • Gruppo: [Admin]Amministratore
  • Messaggi: : 78050

Quanto era orrendo l'artwork di copertina? :D

Madonna la cover.

#9
Dameth

Dameth
  • Meth da Emeth

  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • Gruppo: Utente Pro
  • Messaggi: : 25275

Ricordo che ci giocavo a casa di un mio amico (io ancora non avevo la Play)...gliel'aveva regalato un suo conoscente che lo aveva mollato subito perche` era stato ucciso dal primo zombie e aveva bollato immediatamente il gioco come troppo frustrante per i suoi gusti...

Comunque fu un gioco epocale per me...uno di quelli che sono stati in grado di cambiare la mia concezione di videogame...

Per non parlare di quello che fu poi il remake su GC...ancora oggi sta` nella mia top 10 dei dieci giochi migliori della storia...


Modificata da Dameth, 10 February 2014 - 03:25 PM.


#10
bri83

bri83
  • Strong Eye Fan

  • StellettaStellettaStelletta
  • Gruppo: Utente
  • Messaggi: : 964
e ora aspettiamo final fantasy 7 :D...perchè immagino proprio che arriverà..

#11
Devil Hand

Devil Hand
  • One Eye

  • StellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • Gruppo: Utente Pro
  • Messaggi: : 4408
Bei tempi erano, io mi ero bloccato verso la fine, non riuscivo a trovare la chiave della cella dove stava Chris :( cmq non potranno mai rifare un Resident Evil che ci vada vicino, apparte il Remake, ma quello è a parte :)

#12
darkwyzard

darkwyzard
  • Il duro braccio armato della ps3

  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • Gruppo: Utente Pro
  • Messaggi: : 18429
proprio in questi giorni mi sono buttato a giocare ai vecchi Resident Evil e da poco sto provando il Rebirth e lo Zero..

#13
lrigo72

lrigo72
  • Little Eye Fan

  • Stelletta
  • Gruppo: Everyeye.it User
  • Messaggi: : 102

Maledetto cane zombie, persi 3 anni di vita quando ruppe la finestra,


:monty:

Pure io!!!!

#14
havok

havok
  • Little Eye Fan

  • Stelletta
  • Gruppo: Everyeye.it User
  • Messaggi: : 124

Maledetto cane zombie, persi 3 anni di vita quando ruppe la finestra,

come tutti gli odierni 25-35 enni appasionati di videogames XD

#15
Il Dito Medioludico

Il Dito Medioludico
  • @ditomedioludico on Twitter

  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • Gruppo: Utente Pro
  • Messaggi: : 10395
quanti anni e quanta nostalgia per quell'epoca d'oro della mia infanzia e del videogioco, in cui Psm accompagnava le mie sedute al "water" per leggere la pagina della posta o dei trucchi, dei demo presenti nella rivista playstationufficiale, tempi di Croc e Spyro, ISS Pro e Tomb Raider...





Leggono questa discussione 0 utenti

0 utenti, 0 ospiti, 0 utenti anonimi