Vai al contenuto

Essere Italiano al giorno d'oggi.una macchietta di se stessi oppure no?


  • Non puoi aprire una nuova discussione
  • Effettua l'accesso per rispondere
Questa discussione ha avuto 129 risposte

#1
Clarise

Clarise
  • One Eye

  • StellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • Gruppo: Utente Pro
  • Messaggi: : 4572

Nel topic del burqua stavo finendo off topic in un discorso che reputo interessante e con cui discutere con voi.

Partendo da questa frase:

Probabilmente noi italiani dovremmo cercare di essere un po' più patriottici(nel termine più genuino e buono della parola) perchè se solo lo volessimo saremmo delle persone grandiose. Solo che ormai ci prendiamo in giro da soli e siamo noi stessi le macchiette dell'italia.

 

Ecco secondo voi come mai oggigiorno sembra quasi che dire: io sono italiano, sia come seguito da una risatina o sfottò? Siamo davvero diventati capaci solo di prenderci per i fondelli e di far vedere la parte più sciocca di noi?

Certo molte delle persone italiane che avrebbero dovuto essere l'esempio (politica tv cultura etc) non sono propriamente un simbolo di cui andar fieri.. però è probabile che ci sia dell'altro dietro a questa autoironia pesante?

Possibile che oggi essere italiani sia solo un sinonimo di vergogna quasi? Tantissima gente che vuole andare all'estero per non dover restare nel nostro bel paese (che ormai più che bel paese sta diventando un circo in tutti i sensi.. purtroppo rimangono poche cose davvero belle e che non siamo noi stessi a distruggere e a cancellare solo per poter dire: va che schifo!) e come ci si comporta o i valori che abbiamo e quel che vediamo attorno a noi ogni giorno.

Tanta gente che dice: mi vergogno di essere italiano.

 

A me mette tantissima tristezza sta cosa.. se penso poi al passato a quante cose abbiamo fatto (artisticamente parlando poi!! Oggi invece essere un artista e lavorare nel mondo dell'arte è considerato vivere da barboni.. e che non da alcun futuro.. cosa tra l'altro vera anche per la crisi economica in cui siamo.)

 

Voi che ne pensate?
 

 

 



#2
Faber-Castell

Faber-Castell
  • Eye Bastard

  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • Gruppo: Utente Pro
  • Messaggi: : 6997

Si tende ad estendere le qualità e i difetti di una categoria (di per sè fittizia e astratta, come la categoria ''italiani'' - o altro popolo - è, in sostanza) a tutti gli individui che compongono, si sentono o sono ritenuti appartenenti a quella stessa categoria. Vi sono degli elementi in comune, così nascono gli ''stereotipi'', ma questi si perdono nel momento in cui si va nel ''piccolo'', va bene per generalizzare (tenendo conto che la generalizzazione è sempre imprecisa), ma non quando si considera la persona in sé, l'individuo.

 

A volte lo dimentichiamo, ma ogni individuo è unico, inimitabile, non paragonabile. Ci può essere amarezza per determinate cose che succedono all'interno del proprio Stato di nascita, di gesti e azioni fatte da connazionali, ma per me non si può provare vergogna di cose a cui non si ha avuto parte diretta. Non si può essere chiamati in causa per cose di cui non abbiamo avuto il controllo (la questione è più complicata, ma mi fermo qui).

 

Detto questo, ciò che sta succedendo in campo politico ed economico di certo non è il meglio che si potrebbe immaginare, ma di cose belle ve ne sono ancora e ve ne saranno, basta avere gli occhi per vederle.

 

 

 

siamo noi stessi a distruggere e a cancellare solo per poter dire: va che schifo!

 

Questo è vero. Molti, se non hanno nulla di cui lamentarsi, se lo creano. (Perché si sa: lamentarsi e distruggere è più comodo che accontentarsi e impegnarsi a creare, lamentarsi e distruggere crea una de-responsabilizzazione, un ''lavaggio delle mani'' di prim'ordine).

 

Una cosa è certa: se si perde la fiducia in noi e nelle nostre possibilità, non può che andar peggio. Accadrà (creeremo) ciò di cui si ha paura, non vi è scampo, il tutto sembrerà remarci contro, ignari che - a questo - abbiamo contribuito noi, inconsapevolmente. 


Modificata da Faber-Castell, 07 October 2013 - 03:28 PM.


#3
birdack81

birdack81
  • L'intelligenza totale una costante. La popolazione aumenta

  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • Gruppo: [Admin]Amministratore
  • Messaggi: : 33856

Io sono fiero di essere italiano, ma mi vergogno degli italiani...



#4
tmc

tmc
  • One Eye

  • StellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • Gruppo: Utente Pro
  • Messaggi: : 3338

Io sono fiero di essere italiano, ma mi vergogno degli italiani...

 

 

Win possiamo chiudere il topic



#5
Green Goblin

Green Goblin
  • Eye Bastard

  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • Gruppo: Utente Pro
  • Messaggi: : 5962

 

Partendo da questa frase:

Probabilmente noi italiani dovremmo cercare di essere un po' più patriottici(nel termine più genuino e buono della parola) perchè se solo lo volessimo saremmo delle persone grandiose. Solo che ormai ci prendiamo in giro da soli e siamo noi stessi le macchiette dell'italia.

 

 

 

Voi che ne pensate?
 

 

 

Ma vaffanpuffo va -_-



#6
- Luke -

- Luke -
  • Chiudete tutto

  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • Gruppo: Utente Pro
  • Messaggi: : 30579
  • Utente Nr: 6391
  • Feedback Mercatino: Guarda | Lascia
  • luke_it
  • II Luke ITA II
  • [EyE]
Siamo in democrazia. Chi mandiamo ai vertici delle istituzioni lo decidiamo noi attraverso libere elezioni. L'esame di coscienza dobbiamo farcelo un po tutti, nessuno escluso.

#7
DarkFede

DarkFede
  • Ranocchia entra in scivolata col suo solito,infallibile tempismo

  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • Gruppo: [Mod]Moderatore
  • Messaggi: : 11670

Ce ne sarebbero di cose da dire, ma per restare stringati quoto Birdack, modificando in "mi vergogno della maggior parte degli italiani"  :sisi:


Modificata da DarkFede, 07 October 2013 - 04:47 PM.


#8
Il Buono

Il Buono
  • UN PIVO!

  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • Gruppo: Utente Pro
  • Messaggi: : 18568

Chissà perchè ti ridono dietro quando dici di essere italiano...

Io dipende dalla situazione valuto di volta in volta se mi conviene dire che sono italiano o che son svizzero...

Patriottismo? Amo la mia patria, atomizzerei tanti dei suoi abitanti... (tipo quelli che la distrugguno, tipo i 2.2 milioni di edifici abusivi scoperti dal catasto li tererei giù con dentro chi ci vive...)



#9
Methos

Methos
  • In Juche-Rocket we trust

  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • Gruppo: Utente Pro
  • Messaggi: : 19652

Siamo in democrazia. Chi mandiamo ai vertici delle istituzioni lo decidiamo noi attraverso libere elezioni. L'esame di coscienza dobbiamo farcelo un po tutti, nessuno escluso.

 

This :sisi:



#10
Clarise

Clarise
  • One Eye

  • StellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • Gruppo: Utente Pro
  • Messaggi: : 4572

 

 

Win possiamo chiudere il topic

 

Grazie  :will2:



#11
Green Goblin

Green Goblin
  • Eye Bastard

  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • Gruppo: Utente Pro
  • Messaggi: : 5962

Siamo in democrazia. Chi mandiamo ai vertici delle istituzioni lo decidiamo noi attraverso libere elezioni. L'esame di coscienza dobbiamo farcelo un po tutti, nessuno escluso.

E se alle elezioni sono tutti buffoni di chi è la colpa?



#12
tmc

tmc
  • One Eye

  • StellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • Gruppo: Utente Pro
  • Messaggi: : 3338

 

Grazie  :will2:

 

Non fraintendere rientro tra quelli che criticano aspramente il proprio paese, dei tafazizisti secondo geno, ma io non ho niente contro l'Italia anzi, dal punto di vista storico artistico ne sono altamente orgoglioso. Mi vergogno invece di molti italiani non tutti ma di molti...

 

Avendo abitato all'estero questa percezione di essere visti costantemente come i cugini un po scemi un po tonti d'europa mi infastidisce... Per non parlare della maleducazione...

 

Nell'altro topic te parli di maggior vicinanza con gli altri stati europei, scusa ma non sono per niente d'accordo il modo di vivere e intendere la vita di un tedesco un inglese rispetto ad un italiano è estremamente diverso, per non parlare di paesi ancora più a nord. Trovo invece più similitudini tra un italiano specie se del sud come modo di approcciarsi e solarità a spagnoli  tunisini algerini turchi specie se del ceto medio alto per quest'ultimi... 



#13
Clarise

Clarise
  • One Eye

  • StellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • Gruppo: Utente Pro
  • Messaggi: : 4572

 

Non fraintendere rientro tra quelli che criticano aspramente il proprio paese, dei tafazizisti secondo geno, ma io non ho niente contro l'Italia anzi, dal punto di vista storico artistico ne sono altamente orgoglioso. Mi vergogno invece di molti italiani non tutti ma di molti...

 

Avendo abitato all'estero questa percezione di essere visti costantemente come i cugini un po scemi un po tonti d'europa mi infastidisce... Per non parlare della maleducazione...

 

Nell'altro topic te parli di maggior vicinanza con gli altri stati europei, scusa ma non sono per niente d'accordo il modo di vivere e intendere la vita di un tedesco un inglese rispetto ad un italiano è estremamente diverso, per non parlare di paesi ancora più a nord. Trovo invece più similitudini tra un italiano specie se del sud come modo di approcciarsi e solarità a spagnoli  tunisini algerini turchi specie se del ceto medio alto per quest'ultimi... 

 

Si, capisco il tuo punto di vista.

Io non ho vissuto all'estero ma da quel poco che ho visto (andandoci per vacanze studio e in famiglia per lo più quindi non molto tempo) mi è parso che il modo di vedere le cose non sia poi così differente. Poi certo su alcune cose siamo diversi, quello si.. anche perché basandomi solo sulla mia esperienza posso giudicare fino a un certo punto, non ho una visione ampia del tutto. Chi ha avuto la possibilità di vivere per molto tempo all'estero ha più esperienza di me ed è in grado di giudicare meglio la situazione.

 

Comunque siamo diversi dal nord al centro e al sud in effetti qui in italia.

Quello che più mi dispiace è che percepisco questo voler denigrarci sempre e ad ogni costo.. Cosa che ha fatto si che aprissi questo topic e ne discutessi con voi. 

 

In un topic era venuto fuori (non ricordo dove e quando però) che per esempio succede un disastro in italia e siam qui a dire che andrà ancora peggio e a prenderci in giro da soli. Succede un disastro in america (per esempio) e.. ecco gli eroici e salvatori della patria sempre in prima fila a salvarsi il fondoschiena.. la cosa mi rende triste perché sembra che noi italiani siamo ormai solo degli stupidotti. 



#14
tmc

tmc
  • One Eye

  • StellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • Gruppo: Utente Pro
  • Messaggi: : 3338

Si ma io sono una persona molto autocritica già di mio...

 

Per dire riconosco come qualità dell'italiano la capacità di porsi una sana critica, anche se nella realtà dei fatti anche se si prende coscenza di un problema alla resa dei conti difficilmente si ha la concreta volontà di risolverlo, detesto la mentalità dell'amore incondizionato verso la patria di molti, che sfocia come in usa in una sorta di assai fastidioso fanatismo... Ma ti posso citare anche i tedeschi e il loro revisionismo storico riguardante il periodo SWW, e che tutt'ora resta un tabu, in italia si parla senza alcun problema dell'età del fascio, ma anche per le piccole cose è difficile che un tedesco esponga a te straniero i problemi sociali amministrativi della propria regioni, ti farà notare sicuramente il best in Italia a torto o ragione si sottolineano spesso le noti dolenti che ci circondano, ovviamente anche data la mole molto più massiccia



#15
EnfantTerrible

EnfantTerrible
  • Eye Bastard

  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • Gruppo: Utente Pro
  • Messaggi: : 6378

 

A me mette tantissima tristezza sta cosa.. se penso poi al passato a quante cose abbiamo fatto (artisticamente parlando poi!! Oggi invece essere un artista e lavorare nel mondo dell'arte è considerato vivere da barboni.. e che non da alcun futuro.. cosa tra l'altro vera anche per la crisi economica in cui siamo.)

 

Voi che ne pensate?
 

Eh appunto cose che abbiamo fatto e poi ci siamo fermati li. E per fortuna che son state fatte dato che ci viviamo di rendita (un pò troppo a mio avviso).

Parlando di turismo ad esempio, ci son paesi che non hanno nulla e riescono ad attirare turisti, noi abbiamo la fortuna di avere di tutto e di più e lasciamo Pompei praticamente all'abbandono, una roba che mi fa ribollire il sangue nelle vene...






Leggono questa discussione 0 utenti

0 utenti, 0 ospiti, 0 utenti anonimi