Vai al contenuto

Io la giustizia non la capisco...Nameless One, mi daresti una mano a capire?


  • Non puoi aprire una nuova discussione
  • Effettua l'accesso per rispondere
Questa discussione ha avuto 24 risposte

#1
birdack81

birdack81
  • L'intelligenza totale č una costante. La popolazione aumenta

  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • Gruppo: [Admin]Amministratore
  • Messaggi: : 33866

Non vorrei trasformarlo nel solito topic giustizia cattiva, etc...

 

Ma quando leggo un articolo come questo:

 

http://www.repubblic...ncubo-65112627/

 

davvero mi chiedo se ci sia qualcosa che non va. Davvero il reo ha diritto a tutte le tutele a scapito della vittima? Davvero non conta nulla l'impatto psicologico sulla vittima? E se e' davvero cosi', perche'? Su quali basi puo' una corte giungere a tale conclusione? Davvero non capisco ne' riesco a giustificare in alcun modo un provvedimento simile. Possibile che l'unica soluzione sia il trasferimento per la VITTIMA?

 

Perche' se e' vero che un sistema giudiziario non deve farsi influenzare dalle emozioni popolari, e' anche vero che se viene percepito come ingiusto dalla gran maggioranza della popolazione c'e' qualcosa che non va...



#2
XX-YY-ZZ

XX-YY-ZZ
  • Eye Master

  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • Gruppo: Utente Pro
  • Messaggi: : 27784

in USA esiste il cocnetto di restrizione di movimento (es a non meno di tot metri dalla vittima)

 

in Italia, come in tanti altri paesi no

 

ma ti rimapallo al questione: se il reo fosse stato un nonno che viveva in casa (e magari di sua proprietà)?

son cose che capitano anch'esse... di NORMA son cose che si risolvono senza il giudice, e l'allontanamento viene pattegiiato dalle stesse parti in causa.

 

purtuttavia, in mancanza dello strumento esistente in america, queste cose sono difficilmente evitabili. il giudice può solo incarcerare e basta, am se la pena è estinta o se si è ancora nel processo e si ritiene che il possibile reo non possa reiterare il reato, nè fuggire nè falsificare le prove, ovviamente vivrà a casa propria



#3
birdack81

birdack81
  • L'intelligenza totale č una costante. La popolazione aumenta

  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • Gruppo: [Admin]Amministratore
  • Messaggi: : 33866

creonte, ma hai letto cosa ho postato? La tua capacita' di rispondere a domande non poste mi lascia sempre basito.

 

Inoltre, hai letto l'articolo?

 

Anche in Italia c'e' il divieto di dimora, provvedimento che era stato applicato fino a inizio mese. Inoltre il reo ha casa da un'altra parte. Ad ogni modo la domanda posta non e' questa, ma per quale motivo non viene tenuto in nessun conto il disagio della vittima.



#4
Bo_Duke

Bo_Duke
  • Moral of the story is you're a total bitch

  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • Gruppo: [Mod]Moderatore
  • Messaggi: : 12918
  • Utente Nr: 18131
  • Feedback Mercatino: Guarda | Lascia
  • Chiedere in PM
  • Chiedere in PM
  • Disfunctional family

Purtroppo non è raro leggere di sentenze assolutamente fuori di testa. Il sistema giudiziario in Italia fa schifo e certi giudici andrebbero cacciati seduta stante. Non solo: bisognerebbe fargli risarcire le vittime per i disagi e le sofferenze provocati, come in questo caso.

Personalmente manderei i giudici e le loro figlie a vivere nello stesso palazzo di questo pedofilo... vediamo se poi hanno ancora il coraggio di dire che "non emergono, neanche dall'istanza del difensore della parte civile allegate alla richiesta del procuratore generale, elementi per ritenere la sussistenza del concreto pericolo di reiterazione del delitto oggetto di condanna".



#5
Merlėk

Merlėk
  • joystears fan

  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • Gruppo: [Admin]Amministratore
  • Messaggi: : 31984
  • Utente Nr: 2095
  • Feedback Mercatino: Guarda | Lascia
  • merlikkone
  • merlikkone
  • joystears fan

Per star bene è da un po che non valuto piu la giustizia italiana  anche se leggere quell'articolo mi ha provocato ira non indifferente.

 

Mi contengo.......per rispetto.

 

Funziona male. Punto. E' troppo "modificabile" una sentenza in base al giudice che ti trovi davanti e questa libertà fa piu guai che altro.

 

1 grado, secondo grado, appello, controappello, cassazione. Ogni fase di un processo può ribaltare tutto. Ma come cazzo si fa?



#6
XX-YY-ZZ

XX-YY-ZZ
  • Eye Master

  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • Gruppo: Utente Pro
  • Messaggi: : 27784

creonte, ma hai letto cosa ho postato? La tua capacita' di rispondere a domande non poste mi lascia sempre basito.

 

Inoltre, hai letto l'articolo?

 

Anche in Italia c'e' il divieto di dimora, provvedimento che era stato applicato fino a inizio mese. Inoltre il reo ha casa da un'altra parte. Ad ogni modo la domanda posta non e' questa, ma per quale motivo non viene tenuto in nessun conto il disagio della vittima.

 

 

se non erro il divieto di dimora è soprattutto nelle misure cautelari e non dopo aver estinto la pena,

hai capito?

 

è una questioen di legge/giurisprudenza più che di giudice


Modificata da XX-YY-ZZ, 22 August 2013 - 09:46 AM.


#7
DeepEye

DeepEye
  • Bannati

  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • Gruppo: Utente Pro
  • Messaggi: : 31338
giustizia in Italia? lol

Comunque qua c'è da mettersi le mani nei cappelli....

#8
atticus187

atticus187
  • Strong Eye Fan

  • StellettaStellettaStelletta
  • Gruppo: Utente Pro
  • Messaggi: : 964
  • Utente Nr: 28920
  • Feedback Mercatino: Guarda | Lascia
  • atticus187ita
  • moromenchi
  • 0211-0163-5375-4714
  • 1375-7186-3762
  • moro

ragazzi, non so se avete notato, ma lo "zio" casualmente era un militare... e si sa che in Italia chi fa parte delle forze dell'ordine non subisce alcun che!



#9
babil

babil
  • HardBlackEye

  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • Gruppo: Utente Pro
  • Messaggi: : 18479

Purtroppo sono i buchi delle leggi che permettono interpretazioni che variano a seconda del giudice. Se la legge parlasse chiaro (sei sospettato di pedofilia? tu devi stare a tot distanza dalla tua vittima senza se e senza ma), il giudice sarebbe costretta ad applicarla e basta.


Il frutto di un paese schifosamente garantista all'estremo.



#10
- Luke -

- Luke -
  • Chiudete tutto

  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • Gruppo: Utente Pro
  • Messaggi: : 30584
  • Utente Nr: 6391
  • Feedback Mercatino: Guarda | Lascia
  • luke_it
  • II Luke ITA II
  • [EyE]
Ma perchè prendersela coi giudici? Le leggi mica le scrivono loro. Le leggi le scrive la classe politica. I giudici si limitano soltanto ad interpretarle ed applicarle. Giuste o sbagliate che siano.
 
Se la classe politica fino ad oggi si è girata i pollici ed ha pensato unicamente a risolvere i problemi giudiziari di una singola persona invece di legiferare (in maniera chiara e netta) su cose di interesse nazionale come queste qua, non vedo perchè dare la colpa ai giudici.

#11
Genocide

Genocide
  • Sheer Heart Attack!

  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • Gruppo: Collaboratore Forumeye
  • Messaggi: : 106645

Non vorrei trasformarlo nel solito topic giustizia cattiva, etc...

 

Ma quando leggo un articolo come questo:

 

http://www.repubblic...ncubo-65112627/

 

davvero mi chiedo se ci sia qualcosa che non va. Davvero il reo ha diritto a tutte le tutele a scapito della vittima? Davvero non conta nulla l'impatto psicologico sulla vittima? E se e' davvero cosi', perche'? Su quali basi puo' una corte giungere a tale conclusione? Davvero non capisco ne' riesco a giustificare in alcun modo un provvedimento simile. Possibile che l'unica soluzione sia il trasferimento per la VITTIMA?

 

Perche' se e' vero che un sistema giudiziario non deve farsi influenzare dalle emozioni popolari, e' anche vero che se viene percepito come ingiusto dalla gran maggioranza della popolazione c'e' qualcosa che non va...

 

Unica soluzione il trasferimento per la vittima non direi.

 

Senza esagerare si può anche "tranquillamente" rendere la vita dello [Censura] un inferno e far trasferire lui.



#12
The Big Boss

The Big Boss
  • Lo direttore dello museo delLO cere delLO Regno

  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • Gruppo: Utente Pro
  • Messaggi: : 31840

Purtroppo sono i buchi delle leggi che permettono interpretazioni che variano a seconda del giudice. Se la legge parlasse chiaro (sei sospettato di pedofilia? tu devi stare a tot distanza dalla tua vittima senza se e senza ma), il giudice sarebbe costretta ad applicarla e basta.


Il frutto di un paese schifosamente garantista all'estremo.

 

Le legge non ammette ignoranza .. però a quanto pare non è così .. è solo un paradosso :D



#13
Nameless One

Nameless One
  • Super Eye Fan

  • StellettaStellettaStellettaStelletta
  • Gruppo: Utente Pro
  • Messaggi: : 1879

Non vorrei trasformarlo nel solito topic giustizia cattiva, etc...

 

Ma quando leggo un articolo come questo:

 

http://www.repubblic...ncubo-65112627/

 

davvero mi chiedo se ci sia qualcosa che non va. Davvero il reo ha diritto a tutte le tutele a scapito della vittima? Davvero non conta nulla l'impatto psicologico sulla vittima? E se e' davvero cosi', perche'? Su quali basi puo' una corte giungere a tale conclusione? Davvero non capisco ne' riesco a giustificare in alcun modo un provvedimento simile. Possibile che l'unica soluzione sia il trasferimento per la VITTIMA?

 

Perche' se e' vero che un sistema giudiziario non deve farsi influenzare dalle emozioni popolari, e' anche vero che se viene percepito come ingiusto dalla gran maggioranza della popolazione c'e' qualcosa che non va...

Felice di aiutarti a capire.

Molto semplicemente la misura cautelativa del divieto di dimora si basa sull'effettiva possibilità fisica di reiterare il crimine. Indubbiamente però ci si è trovati davanti ad uno spaventoso buco legislativo che il buon senso avrebbe dovuto integrare in via interpretativa, ma già la condanna spaventosamente breve per il reo mi fa pensare ad una qualche aderenza con la giustizia considerando che viene sottolineata anche la contrarietà della procura generale al procedimento di revoca della Corte D'Appello.

Purtroppo la giurisprudenza non si è occupata in questo caso del "dopo" e purtroppo raramente lo fa, una notevole mancanza che andrebbe integrata in un codice scritto più di 60 anni fa e che sotto molti aspetti non è adeguato alle moderne esigenze.


Modificata da Nameless One, 22 August 2013 - 11:32 AM.


#14
DeepEye

DeepEye
  • Bannati

  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • Gruppo: Utente Pro
  • Messaggi: : 31338

E quindi ora cosa succede? La donna con la figlia dovrà trasferirsi? Seriamente? 



#15
birdack81

birdack81
  • L'intelligenza totale č una costante. La popolazione aumenta

  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • Gruppo: [Admin]Amministratore
  • Messaggi: : 33866

Felice di aiutarti a capire.

Molto semplicemente la misura cautelativa del divieto di dimora si basa sull'effettiva possibilità fisica di reiterare il crimine. Indubbiamente però ci si è trovati davanti ad uno spaventoso buco legislativo che il buon senso avrebbe dovuto integrare in via interpretativa, ma già la condanna spaventosamente breve per il reo mi fa pensare ad una qualche aderenza con la giustizia considerando che viene sottolineata anche la contrarietà della procura generale al procedimento di revoca della Corte D'Appello.

Purtroppo la giurisprudenza non si è occupata in questo caso del "dopo" e purtroppo raramente lo fa, una notevole mancanza che andrebbe integrata in un codice scritto più di 60 anni fa e che sotto molti aspetti non è adeguato alle moderne esigenze.

 

Grazie. Immaginavo fosse un problema del genere e volevo un parere "esterno" che non la buttasse sul sensazionalista come nell'articolo






Leggono questa discussione 0 utenti

0 utenti, 0 ospiti, 0 utenti anonimi