Vai al contenuto

Kate Nelson, ha criticato pubblicamente THQ per l'uso di pornostar nel marketing del loro videogame

- - - - -

  • Non puoi aprire una nuova discussione
  • Effettua l'accesso per rispondere
Nessuna risposta in questa discussione

#1
MONNE FULL TIME

MONNE FULL TIME
  • Non c'č pių posto per i "fanboys" siate obiettivi

  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • Gruppo: Utente Pro
  • Messaggi: : 34284

"Non ho mai particolarmente amato come THQ ponesse enfasi sulle pornostar" ha dichiarato la Nelson in un'intervista ad EDGE "Penso sia importante che la pubblicità di un gioco si assicuri di mostrare la sua vera essenza, e penso che le pornostar non mostrassero la vera essenza di Saints Row, il cuore di questo gioco, che è la parodia. Ci piace ridere delle cose."

 

Nelson ha aggiunto che alcuni dello staff di Volition non hanno apprezzato come il marketing di THQ desse l'impressione che Tera Patrick, famosa pornoattrice, fosse una "special producer" di Saints Row 2. In pratica "era come se dicessero che delle ragazze penthouse facevano parte del nostro Staff QA (Quality Assurance). Persone senza un minino di esperienza nel mondo dell'industria." e continua: "Posso vedere l'humour in quel tipo di promozione, ma per me è oltrepassare una linea."

 

Un punto interessante è - Se il marketing fa leva su argomenti sessisti, danneggia la natura di parodia del prodotto venduto. Che è un pò una vergogna, secondo Nelson, che continua dicendo che qualsiasi altra colpa possa avere Saints Row, almeno ha un indiscutibile punto di forza nella rappresentanza femminile: la caratterizzazione anche "robusta" del personaggio.

 

"Puoi essere un personaggio femminile importante - non devi per forza avere una coppa D. Puoi essere una donna grassa, una donna bassa - puoi anche essere blu." ha detto la Nelson.

 

"Nel gioco puoi essere chi vuoi, e ci sono personaggi femminili potenti nella storia. Penso che il nostro gioco rappresenti veramente le donne in una maniera positiva, ma la stampa si focalizzerà solo su, oh guarda, ci sono spogliarelliste, e un dildo pipistrello - una sfortuna che dal mio punto di vista non può continuare oltre.

 

Perchè ascolto donne nelle fiere che dicono 'Non ci sono persone che mi assomigliano nei giochi'. Beh, in verità, nel mio gioco, il personaggio principale può essere uguale a te grazie al sistema esteso di personalizzazione. Ma questo non riusciamo a trasmetterlo nel nostro marketing o alla stampa perchè è difficile - abbiamo solo 30 secondi per spiegare tutto.






Leggono questa discussione 0 utenti

0 utenti, 0 ospiti, 0 utenti anonimi