Vai al contenuto

HorrorEyeleggende metropolitane,fatti realmente accaduti


  • Non puoi aprire una nuova discussione
  • Effettua l'accesso per rispondere
Questa discussione ha avuto 60 risposte

#1
Pennywise il Clown

Pennywise il Clown
  • galleggerete tutti!!!!!!

  • StellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • Gruppo: Utente Pro
  • Messaggi: : 4499

arriva l'estate ed oltre al mare,donne in bikini,ghiaccioli che prima pagavi 100 lire ed ora 10 euro, infarti dovuti al troppo caldo e zanzare killer mi viene sempre in mente una cosa:

notte horror di italia 1,capivi che era estate quando la sera beccavi il martedi i film dell'orrore.

Chi non ricorda zio tibia??????la sua rubrica "festivalbara"??Eeeh bei tempi ragazzi.

 

Allora mi domando:perchè non sfruttare un topic per raccogliere storie dell'orrore( leggende metropolitane o fatti realmente accaduti)che conosciamo?

spero che non sia un topic doppione...

 

 

inizio proprio io con una storia(questa non è horror ma non lascia di certo indifferenti e mi sembra adatta per cominciare) che mi è stata raccontata da mio nonno tanto tanto tempo fa.

Spegnete le luci....

 

 

Mio nonno era molto piccolo quando gli capito' questa cosa.Avrà avuto si e no 8 anni.Sua madre(la mia bisnonna)era gravemente ammalata e ricoverata nell'ospedale della zona.Credo che avesse una broncopolmonite ed a quei tempi poteva rivelarsi letale,stiamo parlando del 1920/1930 all'incirca

 

In quel periodo,ogni sacrosanta sera, ogni volta che mio nonno andava a dormire(abitava in una casa in montagna e dormiva da solo in una piccola stanza)sentiva sempre un ticchettio proprio dietro il suo letto...
Tic-tac...tic-tac...tic-tac.....
Non poteva sapere da dove proveniva quel rumore.Impossibile.
Passavano le giornate..le settimane..era ormai ossessionato da quel suono.Talmente ossessionato che una sera decise,invano, di fare un buco nel muro per vedere che diavolo c'era ...ma cosa ci poteva essere???una sveglia dentro il muro?
Poi,una notte,quel suono cesso' all'improvviso.Rimase sorpreso.In effetti non era piu' abituato a quel silenzio.
Sbalordito chiuse gli occhi tendando di dormire e dopo pochi secondi  sentì una mano fredda,gelida anzi,che gli sfioro' il viso....

Rimase impietrito,senza fiato..senza la forza di muoversi o di urlare.

 

 

La mattina seguente venne a scoprire che la madre era morta.

 

A voi......

 

 

 


Modificata da Pennywise il Clown, 03 July 2013 - 06:48 PM.


#2
Guest_KintarōeYe

Guest_KintarōeYe
  • Gruppo: Ospiti

Contribuisco anche io, nonostante non posti quasi mai in questa sezione  :eheh:

 

A dire il vero non si tratta di una storia propriamente "horror", ma quando mi è stata raccontata un po' d'ansia me l'ha messa.

I parenti di mia madre (soprattutto zii e cugini) hanno da sempre lavorato nei campi come contadini, possedendo un discreto numero di terreni. La vicenda è successa nelle campagne della provincia di Bari. Sul far della sera, uno zio di mia madre stava tornando a casa col suo trattore, dopo aver lavorato un terreno poco distante. Ad un certo punto, nei pressi di una casa, che si affaccia su una strada anche piuttosto trafficata, questo zio di mia madre raccontò e giurò di aver visto un fantasma attraversare la strada. Era una donna, sola. Potete immaginare lo spavento del parente, che era certo di quello che aveva visto.

 

La cosa particolare è che quella casa la conosco bene, visto che sorge nella contrada dove abbiamo una nostra proprietà. Ed è una casa abbandonata da qualche anno, anche se tutt'altro che fatiscente. E circondata da piante rampicanti dai fiori color viola. Si dice (ma su questo sono tutt'altro che sicuro), che la sua proprietaria fosse morta buttandosi in un pozzo. Sarà per quel motivo, ma ogni volta che passo vicino a quella casa, mi convinco sempre più di quanto sia spettrale. 

 

Se la storia della proprietaria (o dovrei dire ex) è vera, chissà che il fantasma visto dallo zio di mia madre fosse proprio lei.


Modificata da Karushifaa_, 02 July 2013 - 11:38 PM.


#3
Genocide

Genocide
  • Sheer Heart Attack!

  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • Gruppo: Collaboratore Forumeye
  • Messaggi: : 106566
Nella mia famiglia gira la classica storia del "fantasma che scopri dopo esserlo" XD
Mio nonno si era perso in un paese vicino di notte. Doveva andare a trovare un amico che non vedeva da tempo perchè gli era morto il padre.
Ad un certo punto becca un uomo vestito di nero che quando lo vede gli sorride. Mio nonno chiede info per casa dell'amico e l'uomo gli indica come raggiungerla.
Arrivato lì vede una foto dell'uomo a cui aveva chiesto info. Chiedendo chi era scoprì che era proprio il defunto.

Poi c'è mio padre, persona molto razionale, che è convinto al 100% di aver visto una volta il lenzuolo del suo letto che si sollevava mentre dormiva quando era ragazzo. Chiaramente son seguite urla e strepiti a non finire che han fatto accorrere tutti. Se glielo si chiede oggi è ancora convinto della cosa.

Infine nel paese dove son nato (vicino caserta), in campagna, ci sono i resti di un pozzo che secondo le leggende poteva essere utilizzato per evocare il demogno.
Bastava recarsi lì di notte e lasciar cadere dell'oro nel pozzo.
Furbo il demogno XD

#4
Guest_HymneYe

Guest_HymneYe
  • Gruppo: Ospiti

Poi c'è mio padre, persona molto razionale, che è convinto al 100% di aver visto una volta il lenzuolo del suo letto che si sollevava mentre dormiva quando era ragazzo. Chiaramente son seguite urla e strepiti a non finire che han fatto accorrere tutti. Se glielo si chiede oggi è ancora convinto della cosa.

 

 

parla a tuo padre delle illusioni ipnagogiche :sisi:



#5
American horizon

American horizon
  • Follow AmericanLoveline on EyeRonic

  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • Gruppo: Utente Pro
  • Messaggi: : 45658
  • Utente Nr: 6354
  • Feedback Mercatino: Guarda | Lascia
  • american_horizon
  • Luca Lee
  • Fallen_Angel
  • LukeBravery
  • 0130-2582-5481
  • Keanu

purtroppo non mi è mai successo niente di soprannaturale, ma un'amica di mia mamma ha detto di essere andata in un albergo in cui c'erano i fantasmi.. Fosse per me ci andrei subito lol

 

mia nonna invece racconta sempre che una volta stavano trasmettendo un programma su padre pio, ma si stava rompendo li zebedei e spense la tv chiedendo scusa a padre pio... il giorno dopo trovò la porta della camera da letto chiusa inspiegabilmente a chiave



#6
Ovino81

Ovino81
  • HardBlackEye

  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • Gruppo: Utente Pro
  • Messaggi: : 17320
Quel burlone di Padre Pio... :asd:

#7
headshot182

headshot182
  • Strong Eye Fan

  • StellettaStellettaStelletta
  • Gruppo: Utente Pro
  • Messaggi: : 1491

una storia reale horror: i miei nonni raccontano sempre che ai loro tempi il morto per la veglia veniva lasciato nel suo letto e la notte, non avendo altri letti ci si dormiva assieme.

Io rimango sempre così :fg:



#8
Pennywise il Clown

Pennywise il Clown
  • galleggerete tutti!!!!!!

  • StellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • Gruppo: Utente Pro
  • Messaggi: : 4499

una storia reale horror: i miei nonni raccontano sempre che ai loro tempi il morto per la veglia veniva lasciato nel suo letto e la notte, non avendo altri letti ci si dormiva assieme.

Io rimango sempre così :fg:

 

A letto con il morto...potrei intitolarci il mio nuovo romanzo.



#9
Genocide

Genocide
  • Sheer Heart Attack!

  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • Gruppo: Collaboratore Forumeye
  • Messaggi: : 106566

una storia reale horror: i miei nonni raccontano sempre che ai loro tempi il morto per la veglia veniva lasciato nel suo letto e la notte, non avendo altri letti ci si dormiva assieme.

Io rimango sempre così :fg:

 

considera che tradizione vuole che si eviti accuratamente che durante la veglia un gatto nero salti sul morto altrimenti torna come vampiro :sisi:



#10
headshot182

headshot182
  • Strong Eye Fan

  • StellettaStellettaStelletta
  • Gruppo: Utente Pro
  • Messaggi: : 1491

 

considera che tradizione vuole che si eviti accuratamente che durante la veglia un gatto nero salti sul morto altrimenti torna come vampiro :sisi:

sono sempre stato un credulone rispetto a ste cose... me ne facevo raccontare a bizzeffe dai miei nonni e puntualmente la notte sudori freddi per ogni minimo scricchiolio XD



#11
Igno

Igno
  • "Sorry, I'm not made of sugar"

  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • Gruppo: Utente Pro
  • Messaggi: : 14407
  • Utente Nr: 52040
  • Feedback Mercatino: Guarda | Lascia
  • _igno_
  • o0 Igno 0o
  • The_igno
  • 0963-0200-4318
  • Clan-Destino

Questa non è malaccio.

 

 

(l'ho presa pari-pari da un mio post di un vecchio topic di TL)

 

 


Mi è capitato anni addietro, andavo alle medie ma non chiedetemi a quale anno fossi perché non ne ho idea.In ogni caso era una giornata abbastanza di [Censura]. Una cosa tipo: pioggia, buio pesto alle quattro del pomeriggio, repliche di Matlock e luce triste a basso consumo che illumina il soggiorno, non so se ho reso l'idea.


Comunque, mentre attacco la play e mi preparo ad un'intensa sessione di Final Fantasy, squilla il telefono di casa.Scazzato a bestia, convinto fosse mia madre dall'ufficio per chiedermi come fosse andato non so bene che cosa in non so quale posto, rispondo e una voce femminile inizia a parlarmi.

Non so chi sia, sembra una bambina. La voce sembra un po' lontana, non lontana tipo catacomba o cadavere mummificato. però di sicuro paga il canone telecom a vuoto.

Conosce il mio nome però, mi saluta come se ci conoscessimo da sempre e mi chiede chi sia la mia migliore amica. Non sono mai stato uno che si mette al pallottoliere a segnare pro e contro di amici o amiche, poi ,non sapendo con chi stessi parlando, non prestai molta attenzione alle parole...


Non dico niente e lei continua.

Mi chiede se la considero mia amica. Migliore amica.

Mi chiede se, per favore, se non ho una migliore amica può essere lei, che ci tiene tanto

.Mi inquieta un po' questa cosa, ma non saprei dire perché.

Continua: Per favore.

La voce ora è un pochino più incrinata, ha qualche sfaccettatura che non comprendo, non sono più sicuro che sia una bambina.

Per favore.

Ti prego.

Allora le dico che certo che è lei, ci mancherebbe. Non so perché lo dissi, forse ero piccolo e l'idea, anche se surreale e sotterrata dietro un bel po' di terriccio del subconscio, di far incazzare una possibile bambina morta non mi rallegrava più di tanto, che [Censura], potevo mica farmi ammazzare nel sono per una cosa del genere?

La voce sembra molto più cristallina, adesso è di nuovo quella di una bambina qualunque. Mi ringrazia, mi dice che è tanto felice.

E butta giù.

rimango con il telefono in mano e non capisco niente, cerco di convincermi che abbia sbagliato numero e beccato uno con lo stesso nome, ma non ci riesco...


Quando poi torna mia madre a casa, mi dice che nel pomeriggio, è morta la figlia del nostro vicino.
Era in coma da tipo una settimana, e alla fine non si è più svegliata, non avevo alcun rapporto con lei o con il padre, però subito mi ricordai che l'unica volta che avevo parlato con lei, mesi e mesi prima, mi aveva chiesto se avessi tante amiche femmine.

Mi scosse tantissimo questa cosa all'epoca.



















Spoiler


Modificata da Tibannosauro, 03 July 2013 - 06:54 PM.


#12
Green Goblin

Green Goblin
  • Eye Bastard

  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • Gruppo: Utente Pro
  • Messaggi: : 5959

Poi c'è mio padre, persona molto razionale, che è convinto al 100% di aver visto una volta il lenzuolo del suo letto che si sollevava mentre dormiva quando era ragazzo. Chiaramente son seguite urla e strepiti a non finire che han fatto accorrere tutti. Se glielo si chiede oggi è ancora convinto della cosa.

 

Succedeva anche a me da piccolo, sopratutto dopo aver visto Colpo grosso.


Modificata da Dio Nanos, 03 July 2013 - 07:16 PM.


#13
Bombay

Bombay
  • What's this?

  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • Gruppo: Utente Pro
  • Messaggi: : 11393

Mia madre mi raccontava di una leggenda metropolitana in cui, nel centro storico della città di Salerno, una sua amica (si dice eh) è stata sbranata da un lupo mannaro che compariva e scompariva attraversando determinati portici.

 

Invece un mio amico mi ha detto che in un'occasione particolare, di fronte alla chiesa del quartiere comparve tramite evocazione da parte di sconosciuti una nube enorme di fumo rossa come il sangue. Si dice sia il diàulo.

 

 

Poi ne so un'altra in cui si dice che se pronunci sette volte Hymn davanti a uno specchio comparirà Topo Gigio con un bicchiere di succo di pera :sisi:


Modificata da Trombay Nothings, 03 July 2013 - 08:10 PM.


#14
Simomarchio

Simomarchio
  • Super Eye Fan

  • StellettaStellettaStellettaStelletta
  • Gruppo: Utente Pro
  • Messaggi: : 1725

Questa non è malaccio.

 

 

(l'ho presa pari-pari da un mio post di un vecchio topic di TL)

 

 

Mi è capitato anni addietro, andavo alle medie ma non chiedetemi a quale anno fossi perché non ne ho idea.In ogni caso era una giornata abbastanza di [Censura]. Una cosa tipo: pioggia, buio pesto alle quattro del pomeriggio, repliche di Matlock e luce triste a basso consumo che illumina il soggiorno, non so se ho reso l'idea.


Comunque, mentre attacco la play e mi preparo ad un'intensa sessione di Final Fantasy, squilla il telefono di casa.Scazzato a bestia, convinto fosse mia madre dall'ufficio per chiedermi come fosse andato non so bene che cosa in non so quale posto, rispondo e una voce femminile inizia a parlarmi.

Non so chi sia, sembra una bambina. La voce sembra un po' lontana, non lontana tipo catacomba o cadavere mummificato. però di sicuro paga il canone telecom a vuoto.

Conosce il mio nome però, mi saluta come se ci conoscessimo da sempre e mi chiede chi sia la mia migliore amica. Non sono mai stato uno che si mette al pallottoliere a segnare pro e contro di amici o amiche, poi ,non sapendo con chi stessi parlando, non prestai molta attenzione alle parole...


Non dico niente e lei continua.

Mi chiede se la considero mia amica. Migliore amica.

Mi chiede se, per favore, se non ho una migliore amica può essere lei, che ci tiene tanto

.Mi inquieta un po' questa cosa, ma non saprei dire perché.

Continua: Per favore.

La voce ora è un pochino più incrinata, ha qualche sfaccettatura che non comprendo, non sono più sicuro che sia una bambina.

Per favore.

Ti prego.

Allora le dico che certo che è lei, ci mancherebbe. Non so perché lo dissi, forse ero piccolo e l'idea, anche se surreale e sotterrata dietro un bel po' di terriccio del subconscio, di far incazzare una possibile bambina morta non mi rallegrava più di tanto, che [Censura], potevo mica farmi ammazzare nel sono per una cosa del genere?

La voce sembra molto più cristallina, adesso è di nuovo quella di una bambina qualunque. Mi ringrazia, mi dice che è tanto felice.

E butta giù.

rimango con il telefono in mano e non capisco niente, cerco di convincermi che abbia sbagliato numero e beccato uno con lo stesso nome, ma non ci riesco...


Quando poi torna mia madre a casa, mi dice che nel pomeriggio, è morta la figlia del nostro vicino.
Era in coma da tipo una settimana, e alla fine non si è più svegliata, non avevo alcun rapporto con lei o con il padre, però subito mi ricordai che l'unica volta che avevo parlato con lei, mesi e mesi prima, mi aveva chiesto se avessi tante amiche femmine.

Mi scosse tantissimo questa cosa all'epoca.



















Spoiler

Questa l'avevi già scritta, me la ricordo! :sisi:

 

EDIT non ho letto la seconda riga  :doh:  :doh:  XD


Modificata da Simomarchio, 03 July 2013 - 08:12 PM.


#15
victory_

victory_
  • Strong Eye Fan

  • StellettaStellettaStelletta
  • Gruppo: Bannati Everyeye
  • Messaggi: : 578

Mia madre mi raccontava di una leggenda metropolitana in cui, nel centro storico della città di Salerno, una sua amica (si dice eh) è stata sbranata da un lupo mannaro che compariva e scompariva attraversando determinati portici.

 

Invece un mio amico mi ha detto che in un'occasione particolare, di fronte alla chiesa del quartiere comparve tramite evocazione da parte di sconosciuti una nube enorme di fumo rossa come il sangue. Si dice sia il diàulo.

 

 

Poi ne so un'altra in cui si dice che se pronunci sette volte Hymn davanti a uno specchio comparirà Topo Gigio con un bicchiere di succo di pera :sisi:

 

è probabilmente un cucciolo oscuro di Shubniggurath :sisi:

 

non a caso Federico II preferiva satre ad Andria: la pianta a base ottagonale foniva angoli troppo ampi per i varchi dimensionali B-)






Leggono questa discussione 0 utenti

0 utenti, 0 ospiti, 0 utenti anonimi