Vai al contenuto

disordini a francoforte e madrid proteste in 80 citta europee contro bce e austerity.sembra siano entrati gia in azione i reparti della polizia europea(eurogendfor)


  • Non puoi aprire una nuova discussione
  • Effettua l'accesso per rispondere
Questa discussione ha avuto 3 risposte

#1
lisanderino

lisanderino
  • Little Eye Fan

  • Stelletta
  • Gruppo: Bannati Everyeye
  • Messaggi: : 32

Anche molti italiani a protestare contro la troika(Commissione Europea, Bce e Fondo monetario internazionale). Venerdi la Bce ha dovuto interrompere i lavori perchè accerchiata e gli addetti impossibilitati a entrare. Molte banche private che fanno parte della Bce hanno invitato i dipendenti a prendersi un giorno di ferie.

 

 

 

 

A Madrid una manifestazione dei vigili del fuoco è stata caricata dalla polizia.

 

http://www.tgcom24.m...a-europee.shtml

 



#2
XX-YY-ZZ

XX-YY-ZZ
  • Eye Master

  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • Gruppo: Utente Pro
  • Messaggi: : 27784

son successe cose davvero incredibili a bruxelles!

 

 

conta poi il fatto del parziale sputtanamento degli studiosi della soglia del 90% di pil di debito per la crescita



#3
lisanderino

lisanderino
  • Little Eye Fan

  • Stelletta
  • Gruppo: Bannati Everyeye
  • Messaggi: : 32

son successe cose davvero incredibili a bruxelles!

 

 

conta poi il fatto del parziale sputtanamento degli studiosi della soglia del 90% di pil di debito per la crescita

Le storie del pil e della crescita sono delle grandi boiate.

 

:nos:

 

Robert Kennedy è stato ucciso  tre mesi dopo:

 

 

Spoiler


Modificata da antes, 02 June 2013 - 06:29 PM.


#4
Ranger Walker

Ranger Walker
  • Ranger Eye

  • StellettaStellettaStellettaStelletta
  • Gruppo: Bannati Everyeye
  • Messaggi: : 2433

...
“Non troveremo mai un fine per la nazione né una nostra personale soddisfazione nel mero perseguimento del benessere economico, nell’ammassare senza fine beni terreni.

Non possiamo misurare lo spirito nazionale sulla base dell’indice Dow-Jones, né i successi del paese sulla base del prodotto interno lordo (PIL).

Il PIL comprende anche l’inquinamento dell’aria e la pubblicità delle sigarette, e le ambulanze per sgombrare le nostre autostrade dalle carneficine dei fine-settimana.

Il PIL mette nel conto le serrature speciali per le nostre porte di casa, e le prigioni per coloro che cercano di forzarle. Comprende programmi televisivi che valorizzano la violenza per vendere prodotti violenti ai nostri bambini. Cresce con la produzione di napalm, missili e testate nucleari, si accresce con gli equipaggiamenti che la polizia usa per sedare le rivolte, e non fa che aumentare quando sulle loro ceneri si ricostruiscono i bassifondi popolari.

Il PIL non tiene conto della salute delle nostre famiglie, della qualità della loro educazione o della gioia dei loro momenti di svago. Non comprende la bellezza della nostra poesia, la solidità dei valori familiari, l’intelligenza del nostro dibattere. Il PIL non misura né la nostra arguzia né il nostro coraggio, né la nostra saggezza né la nostra conoscenza, né la nostra compassione né la devozione al nostro paese. Misura tutto, in breve, eccetto ciò che rende la vita veramente degna di essere vissuta.

Può dirci tutto sull’America, ma non se possiamo essere orgogliosi di essere americani”.
 
- cit. Bob Kennedy

Parole che andrebbero stampate sulla soglia di ogni parlamento o ministero della terra.
 
Parole che andrebbero scritte come prefazione ad ogni trattato internazionale ed a ogni programma di governo.
 
Parole che con modestia ed autenticità andrebbero recitate come un Santo Rosario da ogni governante.
 
Con la speranza di riascoltare queste parole ripongo nel cassetto il libretto dei voti fino a data da destinarsi.






Leggono questa discussione 0 utenti

0 utenti, 0 ospiti, 0 utenti anonimi