Vai al contenuto

Diffamazione, blogger condannata“Responsabile per i commenti dei lettori”


  • Non puoi aprire una nuova discussione
  • Effettua l'accesso per rispondere
Questa discussione ha avuto 25 risposte

#1
Darth Mike

Darth Mike
  • IronEye

  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • Gruppo: Utente Pro
  • Messaggi: : 21539

Non so voi, ma lo considero un precedente gravissimo.
Condanna per un mezzo di comunicazione dei tempi moderni per una legge degli anni '40.
 
Diffamazione, blogger condannata: “Responsabile per i commenti dei lettori” Linda Rando giudicata "colpevole" per i contenuti inseriti dagli utenti sul suo forum online. "Ricorreremo in appello - spiega - anche perché sono convinta di non dover pagare per le parole pronunciate o scritte da una terza persona, che non è nemmeno stata chiamata in causa nel processo”
 

 
La disponibilità dell’amministrazione di un sito internet rende l’amministratore responsabile di tutti i contenuti accessibili dalla Rete, inclusi quelli inseriti da altri utenti. E poco importa se vi sia o meno una forma di filtro, perché in un caso o nell’altro i contenuti si considerano comunque approvati del titolare del sito internet. È seguendo questo principio che nelle scorse settimane il tribunale di Varese ha pronunciato una sentenza di condanna per diffamazione nei confronti di Linda Rando, giovane blogger di Rovigo, colpevole di offrire uno spazio di discussione sul forum del suo sito internet.
Linda, classe 1991, è l’ideatrice e l’amministratrice di “Writer’s dream”, oggi la più grande community in Italia che parla di editoria, libri e scrittura, frequentata quotidianamente da 3 mila persone.
 
(...)
 
Il blog è stato trattato come un qualunque giornale cartaceo, per cui Linda, in qualità di responsabile della pubblicazione, secondo il giudice – che cita espressamente la legge sulla stampa del 1948 – avrebbe dovuto intervenire censurando i commenti diffamatori: “Noi non siamo una testata giornalistica – puntualizza lei –, a prescindere da questo non mi sottraggo dalle mie responsabilità, non penso che basti nascondersi dietro la parola ‘blog’ per eliminare gli oneri del controllo, non sono per la rete anarchica, sono la prima a professare e chiedere rispetto per tutti. Detto questo non siamo onnipresenti e onniscienti. Nel caso specifico ancora oggi non sono riuscita a trovare i commenti oggetto della condanna”. Responsabilità e controllo sì, ma niente censura: “Come principio non censuriamo i commenti. Al limite, quando qualcuno esagera viene richiamato pubblicamente all’ordine, se persevera viene bannato dal forum, ma i commenti rimangono. È uno spazio di libera espressione e ciascuno dovrebbe poter dire quello che pensa, assumendosene la piena responsabilità”. E il tema della libertà di pensiero e di espressione è quello che viene maggiormente richiamato da chi in queste ore sta alzando le barricate contro la sentenza del tribunale varesino, accolta come un autentico schiaffo al mondo del web, sempre più esposto alla minaccia di interventi di forte limitazione.
 
 
http://www.ilfattoqu...lettori/590003/


Modificata da Darth Mike, 12 May 2013 - 12:53 PM.


#2
Otacu

Otacu
  • Il MOE deve girare...

  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • Gruppo: [Mod]Moderatore
  • Messaggi: : 32286

Legge sbagliata e da cambiare



#3
Just Panta

Just Panta
  • friendzone level: orsino panta

  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • Gruppo: Collaboratore Forumeye
  • Messaggi: : 29880

Ma quindi adesso multano anche ilGiornale e compagnia bella? Oltre che FB visto tutto quello che viene scritto nei commenti :asd:

 

 

p.s. GFX KOMUNISTA ACCERTATO!!!

 

Spoiler



#4
CompagnoSir

CompagnoSir
  • Alison, I'm lost

  • StellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • Gruppo: Utente Pro
  • Messaggi: : 3844

Sul Giornale e Libero leggo bestialità inaudite, però non se la prendono con loro.



#5
DavideGTB

DavideGTB
  • Super Eye Fan

  • StellettaStellettaStellettaStelletta
  • Gruppo: Utente Pro
  • Messaggi: : 1990
  • Utente Nr: 75804
  • Feedback Mercatino: Guarda | Lascia
  • Scrauc
  • DavideGTB
  • 3136-7005-9066

Come detto precedente gravissimo che mina la libertà d'espressione poiché, consapevole di questa cosa, nessuno autorizzerebbe i commenti sul proprio blog/pagina/sito.



#6
RENT-A-HERO

RENT-A-HERO
  • Everybody got something to hide except me and my monkey!

  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • Gruppo: Utente Pro
  • Messaggi: : 6026

Su Internet leggo bestialità inaudite, però non se la prendono con loro.

 

fix



#7
Just Panta

Just Panta
  • friendzone level: orsino panta

  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • Gruppo: Collaboratore Forumeye
  • Messaggi: : 29880

Oppure avrebbero una scusa in più per togliere i commenti :)

 

 

Ovviamente io mi riferivo ai commenti degli articoli de ilGiornale, scrivono cose per più balzane che negli articoli :asd:



#8
Winterfury

Winterfury
  • Allah al bar

  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • Gruppo: Utente Pro
  • Messaggi: : 13556

aspettate ad urlare alla libbbbbertà, la vicenda è controversa.

 

 

http://gliscrittorie...inda-rando.html

 

+ commenti random dal FQ che riporto per i più pigri:


Conosco bene la casa editrice di cui si parla e trovo molto poco 
corretto che qualcuno (chissà perché) la classifichi "a pagamento" 
quando invece è una delle pochissime case editrici piccole che non 
cercano in tutti i modi di fregare gli autori inesperti. 
Io mi chiamo Simona Gervasone. Ho pubblicato con questa
casa editrice e mi sento offesa (come tanti altri miei colleghi) dalle 
insinuazioni della blogger perché svilisce il nostro "lavoro", toglie 
valore ai nostri romanzi che vengono poi trattati alla stregua degli 
autopubblicati. Erzsebeth Bathory, sangue e perfezione è il titolo del 
mio romanzo e lo dico, insieme al mio nome, perché questo commento non 
venga attribuito a qualcuno che ha interesse a screditare la blogger.

 

 

 

 



Senza voler entrare nel merito della sentenza e ribadendo il sacrosanto diritto di ciascuno di dire la sua, in rete come in tutti quegli ambiti costituenti una democrazia che possa dirsi tale, non capisco in base a quali criteri Zerounoundici sia stata inserita nella lista delle case editrici che richiedono un contributo all'autore. Il mio primo romanzo, "Autunno", è stato pubblicato proprio da 0111 nel febbraio di quest'anno e sapete cos'ha voluto la Casa Editrice per pubblicarlo? NIENTE, NULLA, NON UN CENTESIMO, NON L'OBBLIGO ALL'ACQUISTO DI UNA SOLA COPIA da parte mia e questo per nessun particolare motivo all'infuori del fatto che la politica di 0111 Edizioni al riguardo è univoca e chiara. Proprio per questo sono riuscita a trovarla su internet facendo delle ricerche tra quelle case editrici che non richiedono alcun contributo da parte dell'autore e questo dopo essermi imbattuta in parecchie altre che di contributi invece me ne avevano chiesti e come, ragion per cui il mio romanzo, già terminato nel 2009, ha visto la pubblicazione solo quest'anno. Questo vale per me come per tutti gli autori di 0111 che conosco e a nessuno dei quali è stato richiesto alcun contributo.   

 

http://www.0111edizi...AA-C42496C9B50C

 

also this


Modificata da Winterfury, 12 May 2013 - 07:14 PM.


#9
RENT-A-HERO

RENT-A-HERO
  • Everybody got something to hide except me and my monkey!

  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • Gruppo: Utente Pro
  • Messaggi: : 6026

Il problema è che finchè la gente può nascondersi dietro a nickname non per conversare ma per insultare, diffamare o, peggio, "muovere" opinioni la situazione non può che peggiorare.

In certi frangenti ci vorrebbe la Carta D'Identità Online.



#10
Yuxuri

Yuxuri
  • One Eye

  • StellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • Gruppo: Utente Pro
  • Messaggi: : 3290

Le uniche persone che andrebbero condannate sono i magistrati per i continui crimini contro la libertà e l'oppressione del popolo.


Modificata da Yuxuri, 12 May 2013 - 07:22 PM.


#11
Sfrezzer

Sfrezzer
  • I Lost My Smile..

  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • Gruppo: Utente Pro
  • Messaggi: : 10246

Il problema è che finchè la gente può nascondersi dietro a nickname non per conversare ma per insultare, diffamare o, peggio, "muovere" opinioni la situazione non può che peggiorare.

In certi frangenti ci vorrebbe la Carta D'Identità Online.

 

In un certo senso l'ID utente serve a questo.. 



#12
Darth Mike

Darth Mike
  • IronEye

  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • Gruppo: Utente Pro
  • Messaggi: : 21539

aspettate ad urlare alla libbbbbertà, la vicenda è controversa.

 

 

http://gliscrittorie...inda-rando.html

 

+ commenti random dal FQ che riporto per i più pigri:


 

 

 

 



 

http://www.0111edizi...AA-C42496C9B50C

 

also this

 

 

Dal FQ.

 

Nella sentenza del tribunale di Varese si dice chiaramente che il solo fatto di aver inserito il nome della casa editrice “Zerounoundici” nell’elenco di quelle a pagamento, non costituisce di per sé un reato “risolvendosi nella sintesi opinabile ma non offensiva delle forme di partecipazione al costo editoriale”

 

 

La cosa bizzarra è che nel sito ogni utente accetta di assumersi a chiare lettere la responsabilità di quel che dice, ma il giudice non ha condannato l'utente responsabile del commento nè tantomeno l'ha sentito.

Chi praticamente avrebbe commesso il reato non è stato minimamente coinvolto nel processo.


Modificata da Darth Mike, 12 May 2013 - 07:34 PM.


#13
Thrasher84

Thrasher84
  • Normal Eye Fan

  • StellettaStelletta
  • Gruppo: Bannati Everyeye
  • Messaggi: : 336

La legge in questione è sulla carta stampata (essendo una legge già vecchia). Sui blog o su internet in generale dove non si ha sempre il potere di controllare le cose che vengono scritte, è inutile applicare questa legge. Piuttosto se la prendessero con chi ha scritto, non con il "padrone" del blog.

Il direttore di un giornale stampato ha il potere di non pubblicare un articolo e se lo pubblica è giusto che venga ritenuto responsabile, ma su internet è assurdo.



#14
Winterfury

Winterfury
  • Allah al bar

  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • Gruppo: Utente Pro
  • Messaggi: : 13556

Nella sentenza del tribunale di Varese si dice chiaramente che il solo fatto di aver inserito il nome della casa editrice “Zerounoundici” nell’elenco di quelle a pagamento, non costituisce di per sé un reato “risolvendosi nella sintesi opinabile ma non offensiva delle forme di partecipazione al costo editoriale”

 

 

 

 

la sentenza mi piacerebbe leggerla prima, a me sembra un caso di diffamazione sistematica, altro che "commentino"

 

tra l'altro la querelante è l'admin di un forum.


Modificata da Winterfury, 12 May 2013 - 07:38 PM.


#15
Darth Mike

Darth Mike
  • IronEye

  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • Gruppo: Utente Pro
  • Messaggi: : 21539

 

 

la sentenza mi piacerebbe leggerla prima, a me sembra un caso di diffamazione sistematica, altro che "commentino"

 

tra l'altro la querelante è l'admin di un forum.

 

http://www3.varesene...nza-262390.html

 

 

E' come se qui sul forum spaliamo [Censura], anche falsa, su EA e poi condannano gli amministratori.

Sarebbe assurdo condannare gli utenti stessi ma lo sarebbe ancora di più se ad andarci di mezzo fossero gli amministratori.

Inoltre c'era una sentenza della cassazione per un altro caso che dice totalmente il contrario e che questo giudice non ha minimamente preso in considerazione.


Modificata da Darth Mike, 12 May 2013 - 07:41 PM.





Leggono questa discussione 0 utenti

0 utenti, 0 ospiti, 0 utenti anonimi