Vai al contenuto

[LoveEye e non solo] La fiducia nelle persone


  • Non puoi aprire una nuova discussione
  • Effettua l'accesso per rispondere
Questa discussione ha avuto 28 risposte

#1
DeepEye

DeepEye
  • Bannati

  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • Gruppo: Utente Pro
  • Messaggi: : 31338

Cerco di farla breve. Tempo fa sono stato lasciato dalla ragazza. Diciamo, causa lontananza fisica di pochi mesi, niente tradimenti o altre cose da soap opera ecc. Il problema è come mi ha trattato. Sostanzialmente in poco tempo (quasi da un giorno all'altro) mi sono ritrovato ad essere considerato e trattato quasi come uno sconosciuto, non trovava nemmeno il tempo per rispondere ad una mail/sms. Non ha avuto il coraggio di dirmi subito che non mi amava più e basta, ha trascinato il tutto per mesi mentre io ovviamente stavo una [Censura]. Dopo un'po ovviamente ho capito l'andazzo e me ne sono fatto una ragione.

Ora non sono arrabbiato, sono amareggiato e deluso. Ho perso il rispetto per una persona che reputavo migliore di quanto si è dimostrata. Certo, gli errori capitano a tutti, si sbaglia nella vita..però. Non potevamo vederci per qualche mese, ma il mio atteggiamento non è cambiato, il suo si. 

Detto questo, avete presente il topic di qualche tempo fa dove si parlava del fatto che le persone non si fidano di nessuno e non hanno fiducia nel prossimo ecc? Sono sempre stato diffidente verso la gente, non ho mai preteso nulla nemmeno da amici più stretti, sono abbastanza solitario di natura. Però, in questi ultimi anni di relazione penso di essermi aperto un'po di più, di aver iniziato a credere di più nelle persone. E poi? E poi sono stato trattato male dalla persona di cui più mi fidavo e a cui ho dato tutto :fg: . Non ha esistato a gettare via una storia di 3 anni e mezzo, cosi, dal nulla. O almeno è come l'ho vista io.

 

Ha! Certo, non sono ingenuo da credere che la vita sia tutta rosa e fiori :asd: , però, perche dovrei concedere la mia fiducia a sconosciuti o poco più, quando non ci si può fidare nemmeno di una relazione di qualche anno che pensavi solida fino al giorno prima? E non dico a livello amoroso, l'amore va e viene. A livello umano, il rispetto e la fiducia. 

 


Modificata da DeepEye, 25 April 2013 - 11:40 AM.


#2
DavideGTB

DavideGTB
  • Super Eye Fan

  • StellettaStellettaStellettaStelletta
  • Gruppo: Utente Pro
  • Messaggi: : 1990
  • Utente Nr: 75804
  • Feedback Mercatino: Guarda | Lascia
  • Scrauc
  • DavideGTB
  • 3136-7005-9066

Madonna leggendoti sembri me, storia con la ragazza a parte. A me è successo con gli amici di sempre, che ho scoperto essere persone inaffidabili e peggiori di quel che ritenevo. Io credo che un po' di diffidenza faccia bene nei rapporti, anche se ti devi necessariamente convincere che le persone non sono tutte uguali, e che qualcuno che si salva tra la massa effettivamente c'è. Il rispetto va guadagnato, così come la fiducia. È normale comunque sentirsi confusi dopo che, diffidente per natura, hai abbassato la guardia con la tua ex. Ora devi raccogliere le tue cose, riordinarle all'interno della tua testa e ripartire, non guardando questa tua diffidenza come un problema bensì come un dono che ti aiuterà a vagliare le persone che meritano fiducia e rispetto.


Modificata da DavideGTB, 25 April 2013 - 12:16 PM.


#3
Fate

Fate
  • Super Eye Fan

  • StellettaStellettaStellettaStelletta
  • Gruppo: Utente Pro
  • Messaggi: : 1688

Storia molto simile a quello di un mio amico. Lasciato dalla ragazza perchè andava a studiare a Siena, cioè a due ore da casa.



#4
Crosses_84

Crosses_84
  • One Eye

  • StellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • Gruppo: Utente Pro
  • Messaggi: : 2897
semplicemente non ti amava davvero...stop...è bastato un po di lontananza per dimenticarti..ergo penso che sia uscita fuori dal "seminato" e ha scelto una vita senza te..non c'entra la fiducia.....semplicemente dovrau essere tu piu attento e fortunato a scegliere qualcuna che ti voglia davvero e non che apoena vede un po di vita diversa da quella della coppia scappa.

#5
DeepEye

DeepEye
  • Bannati

  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • Gruppo: Utente Pro
  • Messaggi: : 31338

semplicemente non ti amava davvero...stop...è bastato un po di lontananza per dimenticarti..ergo penso che sia uscita fuori dal "seminato" e ha scelto una vita senza te.

 

Questo ok, io volevo dire un'altra cosa. Il rispetto sta nel fatto di dire come stanno le cose, non trattare male l'altra persona. Al di là del rapporto di coppia, prima di tutto si è amici, ci si conosce e ci si vuole bene, ci si rispetta. Non mi ami più? Me lo dici, mi lasci, non tiri avanti per le lunghe e pure in malo modo. 



#6
littlewing

littlewing
  • One thought fills immensity

  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • Gruppo: [SMod]SuperMod
  • Messaggi: : 17087

 

Questo ok, io volevo dire un'altra cosa. Il rispetto sta nel fatto di dire come stanno le cose, non trattare male l'altra persona. Al di là del rapporto di coppia, prima di tutto si è amici, ci si conosce e ci si vuole bene, ci si rispetta. Non mi ami più? Me lo dici, mi lasci, non tiri avanti per le lunghe e pure in malo modo. 

 

credo che qualcosa di analogo (magari non necessariamente con la ragazza/ragazzo, ma anche con sedicenti "amici"), sia capitato più o meno a tutti e sì, quando ti succede ti passa la voglia di fidarti del prossimo e anzi ti senti uno stupido per aver "scelto male" su chi riporre la tua fiducia (anche se di fatto non c'è nulla per cui doversi reputare stupidi). Poi, giustamente come dice qualcuno, le persone non sono tutte uguali e bisognerebbe cercare di non generalizzare e continuare a fidarsi anche se con la dovuta cautela iniziale, però è anche vero che chi è già un po' diffidente di suo, per una questione caratteriale, tenderà ad accentuare questo aspetto e farà più fatica a fidarsi, o comunque gli ci vorrà più tempo per farlo.

Io la vedo come te, è innanzi tutto una questione di rispetto (anche verso se stessi), che esigerebbe un'onestà di fondo. 



#7
N4rut0

N4rut0
  • John-117

  • StellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • Gruppo: Utente Pro
  • Messaggi: : 3079
Una cosa simile è successa anche a me. Dopo tre anni con la mia ragazza... sono stato trattato male, senza avere neanche la possibilità di parlare. E dopo neanche un paio di settimane, già condivideva la lingua con altre persone... Bah, mi era talmente scaduta che mi sono sentito sollevato... Io sono in pace con me stesso, sono sempre stato corretto ed affettuoso. :)

#8
DarkLink64

DarkLink64
  • One Eye

  • StellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • Gruppo: Utente Pro
  • Messaggi: : 4631

il mondo è questo purtroppo. io a quasi trent'anni posso dire che tendenzialmente della gente mi fido, cioè non sono chiuso e introverso e anzi cerco sempre di essere favorevole a nuovi incontri e all'aprirsi al prossimo, ma sempre con attenzione. devi mettere in conto che chiunque in ualsiasi momento può inchiularti rivelandosi peggio di quello che è.



#9
lisander

lisander
  • Non penso mai al futuro: arriva fin troppo presto

  • StellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • Gruppo: Bannati Everyeye
  • Messaggi: : 3945

Cerco di farla breve. Tempo fa sono stato lasciato dalla ragazza. Diciamo, causa lontananza fisica di pochi mesi, niente tradimenti o altre cose da soap opera ecc. Il problema è come mi ha trattato. Sostanzialmente in poco tempo (quasi da un giorno all'altro) mi sono ritrovato ad essere considerato e trattato quasi come uno sconosciuto, non trovava nemmeno il tempo per rispondere ad una mail/sms. Non ha avuto il coraggio di dirmi subito che non mi amava più e basta, ha trascinato il tutto per mesi mentre io ovviamente stavo una [Censura]. Dopo un'po ovviamente ho capito l'andazzo e me ne sono fatto una ragione.

Ora non sono arrabbiato, sono amareggiato e deluso. Ho perso il rispetto per una persona che reputavo migliore di quanto si è dimostrata. Certo, gli errori capitano a tutti, si sbaglia nella vita..però. Non potevamo vederci per qualche mese, ma il mio atteggiamento non è cambiato, il suo si. 

Detto questo, avete presente il topic di qualche tempo fa dove si parlava del fatto che le persone non si fidano di nessuno e non hanno fiducia nel prossimo ecc? Sono sempre stato diffidente verso la gente, non ho mai preteso nulla nemmeno da amici più stretti, sono abbastanza solitario di natura. Però, in questi ultimi anni di relazione penso di essermi aperto un'po di più, di aver iniziato a credere di più nelle persone. E poi? E poi sono stato trattato male dalla persona di cui più mi fidavo e a cui ho dato tutto :fg: . Non ha esistato a gettare via una storia di 3 anni e mezzo, cosi, dal nulla. O almeno è come l'ho vista io.

 

Ha! Certo, non sono ingenuo da credere che la vita sia tutta rosa e fiori :asd: , però, perche dovrei concedere la mia fiducia a sconosciuti o poco più, quando non ci si può fidare nemmeno di una relazione di qualche anno che pensavi solida fino al giorno prima? E non dico a livello amoroso, l'amore va e viene. A livello umano, il rispetto e la fiducia. 

 

Se le amicizie uno le deve coltivare figurati gli amori.



#10
Crosses_84

Crosses_84
  • One Eye

  • StellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • Gruppo: Utente Pro
  • Messaggi: : 2897

 
Questo ok, io volevo dire un'altra cosa. Il rispetto sta nel fatto di dire come stanno le cose, non trattare male l'altra persona. Al di là del rapporto di coppia, prima di tutto si è amici, ci si conosce e ci si vuole bene, ci si rispetta. Non mi ami più? Me lo dici, mi lasci, non tiri avanti per le lunghe e pure in malo modo. 

aaa ok scusa mi sono focalizzato sull'altro aspetto....

che dire..ti ha trattato male perche non aveva il coraggio di lasciarti e da vigliacca ha cercato ogni pelo nell'uovo per giustificare e SOPRATUTTO GIUSTIFICARSI con se stessa del fatto che semplicemente non provava piu nulla per te e sentirsi a posto con la coscienza ripetendosi .."ma si a lui piace il blu...non fa per me..è una canaglia..meglio cosi.."

la colpa non è tua..ma sua che non t ha rispettato.....

sono sempre dell'opinione che cmq bisogna CERCARE di capire BENE a chi dare fiducia..ma in ogni caso è una cosa instintiva...sarebbe bello sapere prima le cose..

non crucciarti e vai avanti senza troppe paranoie...tutto abbiamo incul...re ma non per questo dobbiamo diventare paranoici.

Modificata da TIERRY, 25 April 2013 - 07:20 PM.


#11
Sfrezzer

Sfrezzer
  • I Lost My Smile..

  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • Gruppo: Utente Pro
  • Messaggi: : 10246

Al giorno d'oggi dare troppa fiducia ad una persona potrebbe finire per il deluderti, è un trend normalissimo di questi tempi.. 



#12
DeepEye

DeepEye
  • Bannati

  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • Gruppo: Utente Pro
  • Messaggi: : 31338

. devi mettere in conto che chiunque in ualsiasi momento può inchiularti rivelandosi peggio di quello che è.

 

questo è poco ma sicuro :fg: 



#13
Vergil™

Vergil™
  • Choose your level >>> EXTREME ☠

  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • Gruppo: Utente Pro
  • Messaggi: : 9999

Cerco di farla breve. Tempo fa sono stato lasciato dalla ragazza. Diciamo, causa lontananza fisica di pochi mesi, niente tradimenti o altre cose da soap opera ecc. Il problema è come mi ha trattato. Sostanzialmente in poco tempo (quasi da un giorno all'altro) mi sono ritrovato ad essere considerato e trattato quasi come uno sconosciuto, non trovava nemmeno il tempo per rispondere ad una mail/sms. Non ha avuto il coraggio di dirmi subito che non mi amava più e basta, ha trascinato il tutto per mesi mentre io ovviamente stavo una [Censura]. Dopo un'po ovviamente ho capito l'andazzo e me ne sono fatto una ragione.

Ora non sono arrabbiato, sono amareggiato e deluso. Ho perso il rispetto per una persona che reputavo migliore di quanto si è dimostrata. Certo, gli errori capitano a tutti, si sbaglia nella vita..però. Non potevamo vederci per qualche mese, ma il mio atteggiamento non è cambiato, il suo si. 

Detto questo, avete presente il topic di qualche tempo fa dove si parlava del fatto che le persone non si fidano di nessuno e non hanno fiducia nel prossimo ecc? Sono sempre stato diffidente verso la gente, non ho mai preteso nulla nemmeno da amici più stretti, sono abbastanza solitario di natura. Però, in questi ultimi anni di relazione penso di essermi aperto un'po di più, di aver iniziato a credere di più nelle persone. E poi? E poi sono stato trattato male dalla persona di cui più mi fidavo e a cui ho dato tutto :fg: . Non ha esistato a gettare via una storia di 3 anni e mezzo, cosi, dal nulla. O almeno è come l'ho vista io.

 

Ha! Certo, non sono ingenuo da credere che la vita sia tutta rosa e fiori :asd: , però, perche dovrei concedere la mia fiducia a sconosciuti o poco più, quando non ci si può fidare nemmeno di una relazione di qualche anno che pensavi solida fino al giorno prima? E non dico a livello amoroso, l'amore va e viene. A livello umano, il rispetto e la fiducia. 

 

 

Rispetto e fiducia si formano / alimentano dopo determinati avvenimenti, In partenza, è sempre bene fidarsi di qualcuno, proprio per dargli tempo di guadagnare rispetto nei propri confronti. Se poi sarà una delusione, non sarai tu ad aver fatto qualcosa di male, ma lui.

 

Pensa anche che nessuno nasce con l'obiettivo nella vita di conquistare la tua fiducia eh... ;) quindi devi valutare tu se "concederla" o meno, 



#14
OROCHI

OROCHI
  • one of a kind

  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • Gruppo: Utente Pro
  • Messaggi: : 27177

Le persone fuggono quando guardi troppo dentro di loro.

La verita' e' che tutti vogliamo essere amati, ma in pochi vogliono mostrarsi per quello che sono...svelare la nostra natura piu' profonda, piu' nascosta, quella che talvolta nascondiamo persino a noi stessi...per paura, per vergogna, per timore di essere feriti nella nostra parte piu' delicata, quella che si cela sotto la corazza di maschere, modi di fare e comportamenti preconfezionati che vestiamo tutti i giorni per "difenderci" da tutto quello che sta fuori da noi.

 

Se ti apri completamente ad una persona e quella al contrario si chiude nel suo guscio, non significa che ti odia, non significa che non ti ama...ma solo che non e' pronta a "mostrare" se stessa. Perche' mostrare se stessi significa innanzitutto prendere coscienza di quello che siamo...che siamo persino cio' che non vogliamo ammettere (con noi stessi) di essere...l' ultima cosa che saremmo disposti a mostrare a qualcun' altro...

 

Avere il coraggio di amarsi e farsi amare veramente per quello che si e', non e' da tutti. Lei sicuramente non ci e' riuscita.


Modificata da OROCHI, 26 April 2013 - 10:07 PM.


#15
Keyser Söze

Keyser Söze
  • Verbal Kint

  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • Gruppo: [Admin]Amministratore
  • Messaggi: : 43475
  • Utente Nr: 7508
  • Feedback Mercatino: Guarda | Lascia
  • Ninja_Di_Dio79
  • NinjaDiddio
  • Ninja_Di_Dio79
  • Vecchi Baztardi

Cerco di farla breve. Tempo fa sono stato lasciato dalla ragazza. Diciamo, causa lontananza fisica di pochi mesi, niente tradimenti o altre cose da soap opera ecc. Il problema è come mi ha trattato. Sostanzialmente in poco tempo (quasi da un giorno all'altro) mi sono ritrovato ad essere considerato e trattato quasi come uno sconosciuto, non trovava nemmeno il tempo per rispondere ad una mail/sms. Non ha avuto il coraggio di dirmi subito che non mi amava più e basta, ha trascinato il tutto per mesi mentre io ovviamente stavo una [Censura]. Dopo un'po ovviamente ho capito l'andazzo e me ne sono fatto una ragione.

Ora non sono arrabbiato, sono amareggiato e deluso. Ho perso il rispetto per una persona che reputavo migliore di quanto si è dimostrata. Certo, gli errori capitano a tutti, si sbaglia nella vita..però. Non potevamo vederci per qualche mese, ma il mio atteggiamento non è cambiato, il suo si. 

Detto questo, avete presente il topic di qualche tempo fa dove si parlava del fatto che le persone non si fidano di nessuno e non hanno fiducia nel prossimo ecc? Sono sempre stato diffidente verso la gente, non ho mai preteso nulla nemmeno da amici più stretti, sono abbastanza solitario di natura. Però, in questi ultimi anni di relazione penso di essermi aperto un'po di più, di aver iniziato a credere di più nelle persone. E poi? E poi sono stato trattato male dalla persona di cui più mi fidavo e a cui ho dato tutto :fg: . Non ha esistato a gettare via una storia di 3 anni e mezzo, cosi, dal nulla. O almeno è come l'ho vista io.

 

Ha! Certo, non sono ingenuo da credere che la vita sia tutta rosa e fiori :asd: , però, perche dovrei concedere la mia fiducia a sconosciuti o poco più, quando non ci si può fidare nemmeno di una relazione di qualche anno che pensavi solida fino al giorno prima? E non dico a livello amoroso, l'amore va e viene. A livello umano, il rispetto e la fiducia. 

 

 

Posso risponderti banalmente che l'errore non è stato tuo ad aprirti, ma che probabilmente l'hai fatto con la persona sbagliata?






Leggono questa discussione 0 utenti

0 utenti, 0 ospiti, 0 utenti anonimi