Vai al contenuto

[PS3][Recensione] Toki to Towa ~Tokitowa~(C) 2012 Imageepoch/Bandai Namco


  • Non puoi aprire una nuova discussione
  • Effettua l'accesso per rispondere
Questa discussione ha avuto 8 risposte

#1
xizro345

xizro345
  • Limit Attack - Burning Strike

  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • Gruppo: [Mod]Moderatore
  • Messaggi: : 21201

Immagine inserita

Immagine inserita



Titolo: 時と永遠~トキトワ~ (Il tempo e l'eternita' ~Tokitowa~)

Casa: Imageepoch

Pubblicato da: Bandai Namco

Data di uscita: 11 Ottobre 2012

Prezzo: 7600 yen (edizione regolare) - 9505 yen (edizione limitata)

Rating: CERO C








Introduzione

Immagine inserita



Il primo titolo Imageepoch per PS3, rumoreggiato per diverso tempo anche grazie ad alcune offerte di lavoro scoperte durante il suo sviluppo, ha generato di certo non poche controversie. Toki to Towa, definito dall'AD di Imageepoch Mikage come il primo "Anime RPG in HD" e' stato vittima di molte critiche prima ancora dell'uscita, critiche aumentate anche dal poco materiale disponibile (anche al TGS fu mostrato solo tramite special stage e non direttamente giocabile). Unito ad una campagna promozionale che definire infelice e' poco, il gioco non e' stato sicuramente un successo.
A dispetto di questo, però NISA ha deciso di adattarlo per il mercato occidentale: scelta saggia o mossa sbagliata?



Storia

Immagine inserita


Ambientato nel regno di Kamza, Tokitowa inizia con il matrimonio del personaggio giocabile (mai nominato, anche se il nome predefinito e' "Zack") e la principessa Towa. L'evento e' preceduto da una profezia fatta dall'indovina Makimona nella foresta: al matrimonio qualcuno morira'... E infatti durante la cerimonia un gruppo di uomini mascherati penetrano nella chiesa e feriscono mortalmente il personaggio principale. Durante l'irruzione Toki assume, inspiegabilmente, una nuova personalita' chiamata Towa e si preoccupa di eliminare gli assassini. Dopodiche', come se niente fosse, decide di "tornare indietro nel tempo" per impedire l'evento....
A dispetto dei tentativi di mostrare la storia come seria, la vicenda di Tokitowa e' raccontata con un piglio abbastanza assurdo (nonostante non manchino i momenti seri), arrivando a situazioni a dir poco paradossali, come rompere contratti con entità millenarie semplicemente consultando un centro di assistenza per consumatori...
Sfortunatamente la storia soffre di grossi problemi di ritmo; se nel primo dei quattro capitoli di cui è composto il gioco gli eventi si succedono molto rapidamente, dal secondo in poi la storia rallenta, inserendo inutili intermezzi fatti solo per perdere tempo. La risoluzione finale poi lascia decisamente perplessi, non solo per la semplicità con cui è introdotta, ma anche perché risulta poco soddisfacente. I personaggi in genere risultano archetipi generalmente apprezzabili, anche se un po' più di approfondimento non sarebbe stato male. Il gioco presenta tre finali, di cui uno accessibile solo dopo averlo completato almeno una volta.
I sidequest disponibili (vedi più sotto) hanno anche loro una sorta di sottotrama, ma non sono niente di particolare.
A dispetto dei suoi (non pochi) difetti, la trama di Tokitowa riesce ad essere sufficientemente coinvolgente e ad invogliare il giocatore a proseguire.



Personaggi


Personaggio principale ("Zack")

Immagine inserita

Doppiatore: Tsubasa Yonaga

Il personaggio principale, cavaliere e promesso sposo di Toki. All'apparenza una persona seria, calma e un perfetto gentiluomo. Ma le cose non stanno proprio cosi', come la storia dimostra...A dispetto di tutto pero', e' molto innamorato di Toki.


Toki

Immagine inserita

Doppiatrice: Kana Hanazawa

Promessa sposa del personaggio principale, e' follemente innamorate di lui, al punto di cercare di tornare indietro nel tempo pur di salvarlo. Come principessa non conosce molto il mondo al di la' del palazzo. Esperta nell'uso del moschetto. Essendo membro della famiglia reale, possiede una magia che le permette di manipolare il tempo.

Towa

Immagine inserita

Doppiatrice: Eri Kitamura

Towa e' l'altra personalita' di Toki, o per usare le sue parole, loro due sono "due anime che occupano lo stesso corpo". Towa di solito appare "quando ci sono problemi", anche se ultimamente le capita di apparire anche quando non e' necessario. Rispetto a Toki, Towa e' piu' un maschiaccio e dai modi decisamente piu' diretti. Preferisce il combattimento a corto raggio con il coltello.

Weidy

Immagine inserita

Doppiatrice: Mamiko Noto

Amica di Toki e organizzatrice del suo matrimonio. Spesso distratta, dice spesso di poter parlare "con le fate" anche se difficilmente la gente attorno a lei ci crede...

Enda

Immagine inserita

Doppiatrice: Aoi Yuuki

Compagna di scuola di Toki, ha una personalita' allegra, semplice e innocente. E' sempre ossessionata dalla ricerca del partner perfetto per lei, arrivando al punto di prepararsi una lista di requisiti minimi...

Reijo

Immagine inserita

Doppiatrice: Yukana

Altra amica d'infanzia di Toki, proviene da una famiglia ricca e nobile, il che la porta spesso a guardare la gente con un minimo d'aria di superiorita', specialmente il personaggio principale... Tuttavia la sua discendenza nobile nasconde un segreto...


Makimona

Immagine inserita

Doppiatrice: Aya Endo

Un'indovina che vive nella foresta vicino al regno. Si dice che abbia poteri magici ed lei a predire il disastro che si abbatte sul matrimonio di Toki. E' anche un oracolo, in grado di parlare con gli spiriti dei defunti.






Sistema di gioco


Immagine inserita



La struttura di TokiTowa e' quella tipica di un JRPG: eventi, dungeon e battaglie. La particolarita' principale sta nel fatto che si controlla solo un personaggio, Toki. La storia prosegue con quest principali che e' necessario completare per avanzare con la trama, e molti quest secondari in cui e' necessario recuperare oggetti, uccidere mostri ecc. Per muoversi da un luogo all'altro si utilizza una mappa bidimensionale che segna accuratamente tutti i posti visitabili (legati alla trama e non) e dopo si procede, a seconda dei casi, alla visione di un evento o di un dungeon.
Una limitazione decisamente incomprensibile è costituita dal fatto che non è possibile salvare sulla mappa del mondo, ma solamente nei dungeon e presso la casa di Toki. Dato che in alcuni momenti del gioco non si può accedere a quest'ultima forzando il giocatore a salvare nei dungeon, la scelta appare decisamente bizzarra.
I combattimenti in Tokitowa sono semi-casuali: una barra circolare posta vicino alla minimappa si riempie man mano che ci si muove, e quando e' piena si incontrera' di sicuro un nemico (specifici oggetti permettono il blocco o il rallentamento della stessa). Vi e' una soluzione di continuita', preceduta da un (stranamente) lungo caricamento.
Il sistema di battaglia, mai sufficientemente mostrato durante i vari filmati, e' una versione modificata di un altro titolo Imageepoch, Black Rock Shooter: The Game. Toki/Towa possiede un attacco standard che puo' usare a ripetizione, puo' parare o evitare gli attacchi. Parare diminuisce solamente il danno ricevuto, per cui diventa fondamentale temporizzare i movimenti per evitare gli attacchi. E' anche possibile effettuare un contrattacco parando al momento giusto, molto utile con attacchi che non possono essere evitati.
Ogni attacco portato a segno, o il passare del tempo, riempie una barra in alto a sinistra: una volta sufficientemente carica e' possibile utilizzare mosse speciali assegnate ai bottoni del pad. Toki/Towa puo' colpire a distanza con il moschetto oppure attaccare corpo a corpo, passando attraverso due "modalita'": muovendo lo stick analogico in avanti Toki/Towa si avvicinera' al nemico e l'attacco base passera' dalle fucilate al coltello. Occorre tenere conto che durante questo "passaggio" si e' completamente scoperti, per cui va pianificato con attenzione. I nemici possono ovviamente fare lo stesso. Toki e' aiutata nella sue battaglie dal suo draghetto Dreake, che pero' non è generalmente direttamente controllabile salvo nelle fasi avanzate del gioco. Il sistema funziona sorprendentemente bene, ed occorre anche far notare che premere i bottoni a caso e' sinonimo di sconfitta sicura o vittoria risicata.
Ll'attivazione degli skill avviene a prescindere che siano in raggio o meno (con il risultato che puo' capitare di vedere Toki o Towa menare fendenti all'aria) e il sistema prevede per forza uno scontro uno contro uno, con il risultato che scontri con piu' persone sono divise in piu' fasi.
La magia poi, divisa nei classici elementi, è decisamente troppo potente, specie se si approfitta delle debolezze elementali dei nemici, convenientemente segnalate nell'interfaccia. Il tempo di lancio degli incantesimi, nato per cercare di limitarne l'uso, in pratica non è sufficiente a bilanciare il tutto: molto spesso un incantesimo appropriato può fare meglio di qualsiasi altra mossa.
Con il progredire del gioco Toki/Towa ha acesso a magie basate sul tempo, in grado di riavvolgerlo, velocizzarlo o fermarlo. Il loro uso è fortemente limitato (tre volte per livello, ma esistono oggetti per ricaricarsi), ma costituiscono un aiuto notevole, specie contro i boss.
L'alternanza di Toki con Towa e' scandita ogni volta che si sale di livello o si usa un oggetto particolare (pepe), non disponibile in grandi quantita'. Toki e Towa possiedono un livello di affinità con il protagonista che si può modificare visualizzando eventi speciali o preferendo un personaggio rispetto ad un altro. Questo livello è necessario per determinare che tipo di finale si può ottenere. Caratteristica curiosa è costituita da un avanzamento di livello lineare: in pratica ogni livello superiore richiede solo marginalmente più esperienza del precedente, al punto che le aree iniziali possono ancora essere utilizzate per fare grind, anche se la cosa non è necessaria.
Le abilitià di supporto e speciali si sbloccano utilizzando dei punti chiamati GP (Gift Points) che si possono ottenere dai nemici (in quantità ridotta) o dai sidequest (in grande quantità). Una volta ottenuti abbastanza GP, è possibile sbloccare da un diagramma ad albero le varie abilità, che non risultano accessibili sino a quando si raggiunge il livello necessario indicato nella descrizione delle abilità stesse. Questo sistema abbastanza "schizofrenico" lascia quantomeno perplessi, perché appare esclusivamente come un tentativo di rallentare la corsa del giocatore.
L'interfaccia è semplice e chiara, mostrando tutto in bella vista, ma paradossalmente porta ad un altro limite del gioco: nei dungeon infatti forzieri, eventi, sidequest sono tutti indicati in modo evidente. Questa implementazione, chiaramente sviluppata per aiutare giocatori meno smaliziati, limita fortemente la voglia di esplorazione, e rende i dungeon (tutti piuttosto grandi) stanze vuote da percorrere in fretta, costellate da battaglie e poco altro.
Le battaglie regolari risultano abbastanza facili, mentre gli scontri con i boss possono mettere alla prova il giocatore, anche se è raro morire, grazie anche al fatto che gli oggetti possono essere usati in maniera quasi istantanea in qualsiasi momento (anche sotto effetto di status negativi). In ogni caso, il gioco permette di selezionare diversi livelli di difficoltà.
La longevità si attesta sulle 25 ore, un po' bassa ma più che sufficiente.
In sintesi Tokitowa possiede idee a volte interessanti, a volte poco sviluppate, a volte assolutamente incomprensibili. Il ilvello di apprezzamento per questo sistema di gioco dipende molto dalla pazienza e dalle aspettative del giocatore, e sicuramente causerà parecchie polemiche.

Comparto tecnico


Immagine inserita


Tokitowa e' stato sempre pubblicizzato (e ridicolizzato) come un "HD Anime RPG", sfruttando il character design di Vofan (i cui lavori sono ben noti ai lettori della saga -Monogatari di NIsiOSin) e lo studio di animazione Satelight di Shoji Kawamori (AKB0048, Aquarion, Symphogear, tra gli altri). L'idea era molto ambiziosa, ma i risultati raggiunti sono solo parzialmente soddisfacenti. Le parti prettamente animate nelle scene di intermezzo sono molto poche, e si limitano all'introduzione, a qualche scena nel corso dei capitoli, e al finale.
I modelli bidimensionali in genere sono animati decentemente (con qualche espediente per riutilizzare frame di animazione), ma alcune animazioni avrebbero necessita' di qualche fotogramma in piu'. L'unica eccezione e' la camminata di Toki, decisamente pessima.
La parte poligonale e' probabilmente la peggior caratteristica del gioco: gli sfondi in movimento sono a malapenta accettabili, mentre le immagine statiche sono semplicemente inqualificabili per la loro bassa qualità, in particolare la casa di Toki. Le texture sono semplicistiche, e c'e' un certo riutilizzo dei nemici semplcemente cambiando loro il colore (se si escludono i boss).
La telecamera e' posta alle spalle di Toki ma non in posizione centrale, cosicche' specie nei corridoi stretti a volte diventa difficile tenerla in posizione corretta.
Il doppiaggio è veramente ottimo, ma risente della mancanza di sincronizzazione labiale con il parlato nelle scene non animate, dovuto al modo in cui certe espressioni dei personaggi sono riutilizzate.
Yuzo Koshiro ha composto le musiche per Tokitowa, ed il risultato è più che buono, anche se le tracce sono abbastanza poche e tendono a ripetersi.
Volendo sintetizzare, al di là di alcuni punti fermi (la volontà di fare "animazione in HD") Tokitowa appare come un titolo a medio/basso budget.


Conclusioni



Tokitowa è stato fortemente criticato sin dal suo annuncio, ma la maggioranza delle critiche non sono legate ai veri problemi del gioco, costituiti da un impianto narrativo funzionante solo a metà, un sistema di gioco schizofrenico come la protagonista, e un impianto tecnico non sufficientemente all'altezza. Bandai Namco aveva obiettivi molto ambiziosi, forse troppo. Il risultato è un JRPG a malapena sufficiente, certo non l'orrore che molti avevano previsto, ma neanche un titolo degno di rimanere negli annali. A dispetto di tutti i suoi difetti, risulta abbastanza godibile, anche il livello di apprezzamento dipenderà dal singolo individuo.
Allo stato delle cose chi scrive sconsiglia di acquistarlo a prezzo pieno ma di aspettare qualche sconto/offerta speciale.

Grafica: 6


Sonoro: 6


Sistema di gioco: 5


Longevità: 6


Voto globale: 5/6



#2
Akumasama

Akumasama
  • Disarmonica la luce

  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • Gruppo: Utente Pro
  • Messaggi: : 74867
Ma oltre a Zack che va fuori uso molto presto ci sono altri personaggi maschili in questo VG o solo femminucce? :P :P

Bella rece cmq, grazie ^^

#3
luca.b

luca.b
  • Altana's knight

  • StellettaStellettaStellettaStelletta
  • Gruppo: Utente Pro
  • Messaggi: : 2202
Ce ne sono, si'.

#4
xizro345

xizro345
  • Limit Attack - Burning Strike

  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • Gruppo: [Mod]Moderatore
  • Messaggi: : 21201

Ma oltre a Zack che va fuori uso molto presto ci sono altri personaggi maschili in questo VG o solo femminucce? :P :P


Ce ne sono si', in particolare uno e' talmente idiota che ti piacerebbe 8P

#5
reriel

reriel
  • "Ok, then"

  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • Gruppo: Collaboratore Forumeye
  • Messaggi: : 17547
La rece mi ha fatto passare ancora di più la voglia di giocarci, seguirò il consiglio e lo prenderò cmq quando si troverà a poco :sisi:

#6
BlackFrost

BlackFrost
  • You are slave.Want emancipation ?

  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • Gruppo: Utente Pro
  • Messaggi: : 19099
mi accodo anch'io al : lo prenderò quando cala :sisi:


certo che quel poco di hype che avevo mi è stato disintegrato :boxed:

#7
sonuccio

sonuccio
  • all we can do is keep breathing

  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • Gruppo: [Mod]Moderatore
  • Messaggi: : 14708
+1 alla coda.
Credo che nulla di quanto proposto da questo gioco possa piacermi. Già sento una sorta di insofferenza, e ho solo letto la rece....
tra l'altro non mi piace affatto nemmeno la logica con cui è nato lo stile visivo TtT, e questo è già un tutto dire.

Strano che Namco Bandai abbia deciso di portarlo in occidente.

#8
xizro345

xizro345
  • Limit Attack - Burning Strike

  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • Gruppo: [Mod]Moderatore
  • Messaggi: : 21201
Trovo piu' strano il budget ridotto all'osso con cui l'han fatto a dispetto delle roboanti dichiarazioni.

#9
reriel

reriel
  • "Ok, then"

  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • Gruppo: Collaboratore Forumeye
  • Messaggi: : 17547

up






Leggono questa discussione 0 utenti

0 utenti, 0 ospiti, 0 utenti anonimi