Vai al contenuto

[Bookeye] Limit, di Frank SchatzingIl James Cameron della narrativa sci-fi


  • Non puoi aprire una nuova discussione
  • Effettua l'accesso per rispondere
Questa discussione ha avuto 5 risposte

#1
Blindevil

Blindevil
  • One Eye

  • StellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • Gruppo: Redazione
  • Messaggi: : 3499
Immagine inserita

Limit, di Frank Schatzing. 2025. Una nuova fonte d'energia sta mettendo in crisi le aziene petrolifere. Julian Orley, un carismatico magnate inglese, con il supporto della NASA, ha costruito un'avveneristica stazione spaziale sulla luna per estrarre elio-3, una fonte energetica pulita e potenzialmente illimitata. Grazie a un avveneristico ascensore spaziale, che facilita il trasporto e il viaggio, Orley ha deciso di costruire anche un lussuosissimo albergo sulla superficie lunare, e per il viaggio inaugurale ha invitato miliardari e persone influenti da ogni parte del mondo.
Nel frattempo in Cina Owen Jericho, un detective privato esperto nell'hackeraggio è ingaggiato da un uomo preoccupato per la scomparsa della figlia, hacker nota alle autorità. Ma ben presto sulle tracce dell'investigatore e della ragazza si mette un pericoloso e infallibile killer, svelando i tasselli di un puzzle "globale" che potrebbe mettere a rischio la luna stessa e i suoi facoltosi turisti...

Il James Cameron della narrativa. Frank Schatzing, dopo aver già conquistato una folta schiera di fan col kolossal sci-fi / ambientalista Il quinto giorno, crea un altro incredibile "kolossal" letterario (1400 pagine) che giocando su una tematica fantascientifica intesse un'incredibile storia di "guerra fredda" tra Cina e Stati Uniti, pone intrighi su intrighi che riguardano le grandi multinazionali, rimembra i fatti atroci compiuti dal comunismo cinese, miscelando il tutto in un mix di avventura esaltante e non priva di interessanti resoconti, sia storici che scientifici, rigorosamente provati per i quali l'autore si è informato con diversi esperti dei rispettivi campi. Dalle incursioni di Jericho in una futuristica realtà virtuale, alle passeggiate dei novelli astronauti sul suolo selenico, alle crisi ambientali a quelle politiche, Limit affascina nel suo primo terzo, risente di un periodo di stanca nel secondo (troppo descrittivo nonostante snoccioli questioni storiche, reali e inventate, interessanti) per poi lanciarsi nelle ultime 400 pagine in un escalation di azione spettacolare degna dei migliori blockbuster hollywoodiani. Una miriade di personaggi, che se in un primo tempo mette in leggera confusione, in seguito si conferma scelta vincente grazie all'ottima caratterizzazione di ognuno di essi, ai quali alla fine dispiace un po' dire addio. Grazie ad uno stile semplice nella migliore accezione del termine, e a una storia futuristicamente realistica ricca di colpi di scena, l'interesse rimane alto sino alle ultime, esaltanti, pagine.


Quarta di copertina

"1972, L'ultimo viaggio dell'uomo sulla Luna
2025
Il petrolio sta finendo. Il mondo è quasi in ginocchio. Eppure c'è un'alternativa. Una fonte di energia pulita e illimitata. Basta andarla a prendere. Sulla Luna.
Lontano, molto lontano dalla Terra, le nostre aspettative più audaci verranno superate. Dalle nostre peggiori paure
Isla de las Estrellas (oceano Pacifico), 19 maggio 2025. Il multimiliardario Julian Orley ha radunato alcuni tra gli individui più ricchi e influenti del pianeta, selezionati per partecipare a un'esperienza unica: essere i primi a raggiungere il lussuosissimo hotel che lo stesso Orley ha costruito sulla Luna. Ma l'intento di Orley non è semplicemente propagandistico; l'imprenditore è infatti alla ricerca di finanziamenti per un'impresa ancora più audace: estrarre dalla polvere lunare l'elio-3, una fonte di energia pulita e illimitata, e portarlo sulla Terra. Un'impresa che cambierebbe per sempre gli equilibri di potere mondiali. Un'impresa che, per qualcuno, deve fallire.
Shenzhen, Cina meridionale, 20 maggio 2025. Ormai da tre giorni Chen Hongbing non ha notizie di sua figlia Yoyo, e teme il peggio, dato che la ragazza non ha mai fatto mistero della sua attività di dissidente. Così si rivolge a un amico, il detective Owen Jericho, chiedendogli d'indagare, seppure con la massima discrezione. Ma quella che sembra una "semplice" scomparsa si rivela ben presto la prima tessera di un mosaico che si estende dall'Estremo Oriente agli Stati Uniti, passando per l'Africa. Un mosaico che, se completato, disegnerebbe la fine della civiltà occidentale e il trionfo di quella cinese. E non soltanto sulla Terra.
"

#2
pixie81

pixie81
  • Super Eye Fan

  • StellettaStellettaStellettaStelletta
  • Gruppo: Utente Pro
  • Messaggi: : 1896
la trama mi ispira
visto l'orario in cui hai postato avevi appena finito di leggerlo ? io sono arrivata a quegli orari indecenti solo con HP...

#3
Blindevil

Blindevil
  • One Eye

  • StellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • Gruppo: Redazione
  • Messaggi: : 3499

la trama mi ispira
visto l'orario in cui hai postato avevi appena finito di leggerlo ? io sono arrivata a quegli orari indecenti solo con HP...


Diciamo che non vado quasi mai a dormire prima di quell'ora... comunque ieri mi mancavano 300 pagine e ho fatto la tirata proprio per finirlo :)
Dello stesso autore ti consiglio anche Il quinto giorno, ti posto la trama anche di quello

Immagine inserita

"14 gennaio, Huanchaco, costa del Perù. Il povero pescatore Juan Narciso Ucañan non crede ai suoi occhi: dopo settimane di magra, davanti a lui si stende un enorme banco di pesci. Ma ben presto il terrore cancella la sua felicità: i pesci, muovendosi come un unico essere, prima gli distruggono la rete, poi rovesciano la sua barca e infine si compattano, impedendogli di tornare in superficie. 13 marzo, costa norvegese. A bordo della nave oceanografica Thorvaldson, il biologo marino Sigur Johanson e Tina Lund, responsabile della Statoil per la scoperta di giacimenti petroliferi, guardano il monitor che rimanda le immagini di un robot calato sul fondo del mare: milioni di "vermi" sembrano aver invaso lo zoccolo continentale. 5 aprile, Vancouver Island, Canada. Leon Anawak fa da guida ai turisti che vogliono osservare le balene nelle acque della British Columbia. Ma i mammiferi marini non si vedono più, come se si fossero "smarriti" da qualche parte. Poi, improvvisamente, riappaiono e si comportano in modo del tutto anomalo. Tre avvenimenti lontani, un unico tratto comune: il mare. Un mondo brulicante di esseri misteriosi, un enigma che avvolge i sette decimi del nostro pianeta. Dall'Europa all'America, dal Polo Nord al Giappone, il mondo dovrà confrontarsi con questo enigma: scienziati, militari, capi di governo e individui comuni saranno trascinati in un'avventura senza precedenti, verso uno scontro titanico in cui si deciderà se la specie umana può avere ancora un futuro."

#4
Flayedo

Flayedo
  • Strong Eye Fan

  • StellettaStellettaStelletta
  • Gruppo: Utente Pro
  • Messaggi: : 712
Bellissimo ma ha me ci sono voluti dei mesi per finirlo (scherzo ma e' lunghissimo ) invece non conosco l'altra sua opera e' allo stesso livello?

#5
Budelloman

Budelloman
  • Strong Eye Fan

  • StellettaStellettaStelletta
  • Gruppo: Utente Pro
  • Messaggi: : 608
ho letto il Quinto Giorno proprio qualche mese fa, ho qualche perplessità. Il finale, le ultime 400 pagine, mi ha deluso molto ... poteva essere veramente una grande bella storia ma secondo me l'autore ha rovinato tutto con un finale del genere ... di certo non mi ha invogliato a leggermi un suo altro racconto

#6
pixie81

pixie81
  • Super Eye Fan

  • StellettaStellettaStellettaStelletta
  • Gruppo: Utente Pro
  • Messaggi: : 1896
ho preso i primi due
vedo come sono, le trame sembrano carine




Leggono questa discussione 0 utenti

0 utenti, 0 ospiti, 0 utenti anonimi