Vai al contenuto

Arriva il nuovo Redditometro 2013e io non ci ho capito una cippa


  • Non puoi aprire una nuova discussione
  • Effettua l'accesso per rispondere
Questa discussione ha avuto 18 risposte

#1
Nemus_

Nemus_
  • Cosė, tanto per far incazzare i mod

  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • Gruppo: Utente Pro
  • Messaggi: : 5384
Da quello che ho capito questo meccanismo fa un confronto del reddito dichiaratao e delle spese sostenuto, cercando incoerenza. Se il disavanzo supera il 20% del reddito scattano i controlli. Ora sarò scemo io, ma non è sufficiente non farsi fatturare le spese che eccedono il proprio reddito, incentivando prestazioni in nero, fatture irregolari e dichiarazioni infedeli?

http://www.pmi.it/im...e-funziona.html

#2
Yuxuri

Yuxuri
  • One Eye

  • StellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • Gruppo: Utente Pro
  • Messaggi: : 3290

non è sufficiente non farsi fatturare le spese che eccedono il proprio reddito, incentivando prestazioni in nero, fatture irregolari e dichiarazioni infedeli?


Sì, ma la tattica del governo è diversa.
Loro vogliono semplicemente avere un pretesto per fare controlli a [Censura] e accusarti di crimini terribili contro lo Stato. Siccome sei tu che devi provare di essere innocente e di non aver evaso (presunzione di innocenza, base dello Stato di diritto, addio amore mio ti ho lasciata, oh oh), e siccome devi prima pagare e poi far ricorso (implicando che ad un umano normale restano i soldi per l'avvocato), loro fanno accuse più o meno a caso, magari a soggetti che il popolino c'ha l'astio tipo il gioielliere e l'idraulico, e questi pagano o perché non possono provare l'innocenza o perché si rompono il [Censura] di far questioni (la stessa logica per cui si paga il pizzo ai mafiosi, la stessa logica per cui dai i soldi ai rapinatori).

Ovviamente anche se poi in tribunale si scopre che l'accusa era inventata, alla fine paga sempre lo Stato, cioè il contribuente, e non i burocrati che hanno avviato i procedimenti, così come non hanno pagato i politici che hanno eliminato una delle basi dello Stato di diritto (la presunzione di innocenza).

In generale il sistema fiscale Italiano, al di là della pressione elevata, ha principalmente tre obiettivi:
1. Favorire l'evasione in modo che ci sia una costante lotta di classe tra l'imprenditore/libero professionista/altrostronzo e l'operaio/dipendente/salcazzi

2. L'indebolimento della classe media, che permette ai politici di far quello che vogliono, in particolare:
--eviti che qualcuno ti denunci se tipo dai [Censura] al posto dei medicini all'ospedale, perché chi ti può denunciare ha probabilmente problemi con la giustizia o fatto qualcosa di illegale per il quieto vivere o la mera sopravvivenza
--indebolisci la classe media, e c'hai più potere perché loro stessi e i loro figli, non riescono ad avere un'educazione
--la classe media deve dedicarsi a trovare il cibo, e non si dedica alla politica e non ti rompe le palle

3. abbassi il costo del lavoro per fare in modo che le grosse aziende immischiate abbiano più manodopera sfruttabile con fantasia, a basso costo e in Europa

4. rafforzamento dei ricchi e della classe politica/burocratica


Come al solito la soluzione al problema è la resistenza fiscale e burocratica, con forme di disobbedienza civile non violenta finché non scatta la necessità di autodifesa, e blablabla sempre i soliti discorsi.

Comunque chi ha fatto tutto questo andrebbe punito con l'ergastolo, perché ha ucciso migliaia (fame, malattia, istigazione al suicidio), ha ristretto inutilmente e ingiustamente la libertà di 65 milioni di individui e li costringe alla povertà, tra l'altro portando il paese sull'orlo della guerra civile, che pure è un reato, e chiedendo soldi non dovuti (estorsione).

Io credo che un giorno l'ingegno umano avrà la meglio, e noi umani di nazionalità Italiana riusciremo ad organizzarci, a sconfiggere il leviatano e a punire chi ad oggi lo ha nutrito e scatenato contro gli innocenti. Non oggi, non domani, ma presto quanto basta.

Modificata da Yuxuri, 05 January 2013 - 09:45 PM.


#3
XX-YY-ZZ

XX-YY-ZZ
  • Eye Master

  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • Gruppo: Utente Pro
  • Messaggi: : 27784
se uno guadagna 500 euro al mese e ha la pay tv e si sposa il prossimo mese con 200 ospiti, qualche dubbio me lo porrei, no?

#4
babil

babil
  • HardBlackEye

  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • Gruppo: Utente Pro
  • Messaggi: : 18466
E' solo l'ennesimo sistema con cui la casta evita di dover intervenire dove dovrebbe (tagli alle grandi opere, alle spese militari, alla spesa pubblica, ai privilegi, la lotta alla corruzione, ecc..) e attacca la classe media con uno strumento che non tiene conto che c'è una bella differenza tra chi dichiara reddito 0 e poi ha la ferrari e chi deve lavorare in nero perchè paga un botto di affitto o mutuo e se si aggiungessero anche le tasse finirebbe in mezzo ad una strada.

#5
XX-YY-ZZ

XX-YY-ZZ
  • Eye Master

  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • Gruppo: Utente Pro
  • Messaggi: : 27784

E' solo l'ennesimo sistema con cui la casta evita di dover intervenire dove dovrebbe (tagli alle grandi opere, alle spese militari, alla spesa pubblica, ai privilegi, la lotta alla corruzione, ecc..) e attacca la classe media con uno strumento che non tiene conto che c'è una bella differenza tra chi dichiara reddito 0 e poi ha la ferrari e chi deve lavorare in nero perchè paga un botto di affitto o mutuo e se si aggiungessero anche le tasse finirebbe in mezzo ad una strada.


sono tutte parole vaghe e irrazionali

lo stato se vuole persegue sempre gli evasori... e non mi pare ci siano retate cotnro il bottegaio che evade 100 euro

#6
babil

babil
  • HardBlackEye

  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • Gruppo: Utente Pro
  • Messaggi: : 18466

lo stato se vuole persegue sempre gli evasori... e non mi pare ci siano retate cotnro il bottegaio che evade 100 euro


dagli tempo.

#7
XX-YY-ZZ

XX-YY-ZZ
  • Eye Master

  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • Gruppo: Utente Pro
  • Messaggi: : 27784

dagli tempo.


la Grecia è finita così per colpa dell'evasione (oltre che per i troppi impieghi pubblici)

#8
AURONITA

AURONITA
  • Strong Eye Fan

  • StellettaStellettaStelletta
  • Gruppo: Utente
  • Messaggi: : 1382
Io sono d'accordissimo.

Perlomeno finché qualcuno non mi dimostra che a venir colpiti da questi controlli anche a volte molto forti e minatori ( paga subito ecc) è gente che evade.

Se mi dite un caso di lavoratore autonomo che dichiara tutto e per tutto e ciònonostante subisce simili controlli e viene ridotto al lastrico, allora abbiamo un problema ( e se ci sono tanti problemi allora il sistema va cambiato), peccato che fino ad ora si sente sempre di gente che dice : " eh ho evaso solo 10000euro, e ora mi lasciano per strada).

Ma allora se tu evadi l'onere basilare in una società ( che è pagare le tasse) cosa ti aspetti, che la società ti voglia comunque bene?

E non mi si dica che c'è crisi od altro, perché tutti hanno questo problema, eppure c'è chi può e chi non può scegliere di pagarle o meno le tasse.
Quindi è giusto che chi compie una scelta nel senso di evadere (ed in Italia sono purtroppo la maggior parte) sappia che se, nell'1% dei casi, poi ti beccano, passi i guai.

( a mia esperienza personale, che nulla vale a livello nazionale, quando a mio padre è arrivata una cartella pazza sono bastate due ore ad equitalia ed hanno riconosciuto l' errore e tanti saluti!)


P.s. e non è che il popolino ce l'ha con i liberi professionist per nulla, semplicemente quando andavo alle medie e c'erano ogni anno i bandi per i libri gratuiti alle famiglie bisognose, qualificati erano i figli degli avvocati e dei gioiellieri, che ti assicurano da come vestivano, dalle macchine che avevano ecc non potevano guadagnare meno degli operai genitori degli altri alunni! Della serie oltre il danno la beffa

Modificata da AURONITA, 06 January 2013 - 12:15 PM.


#9
DeepEye

DeepEye
  • Bannati

  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • Gruppo: Utente Pro
  • Messaggi: : 31338

P.s. e non è che il popolino ce l'ha con i liberi professionist per nulla, semplicemente quando andavo alle medie e c'erano ogni anno i bandi per i libri gratuiti alle famiglie bisognose, qualificati erano i figli degli avvocati e dei gioiellieri, che ti assicurano da come vestivano, dalle macchine che avevano ecc non potevano guadagnare meno degli operai genitori degli altri alunni! Della serie oltre il danno la beffa


Va beh, ma i calcoli per le agevolazioni scolastiche ed universitarie secondo me spesso sono fatti apposta per agevolare i ricchi.
All'università, se sei uno studente fuorisede, quindi con una famiglia abbastanza ricca da poter permettersi di mantenerti in un'altra città, allora sei più agevolato di un'altro pirla, come me per es., che si faceva tutti i giorni 2h per andare e 2h per tornare tra treno e autobus, perche non potevo permettermi di vivere fuori casa.
Capirai, una ragazza, figlia di un imprenditore edile, pagava un quinto delle mie tasse. Questo mentre suo padre poteva permettersi di mantenere DUE figli a studiare in altre città/paesi, +altri DUE figli a casa.

#10
AURONITA

AURONITA
  • Strong Eye Fan

  • StellettaStellettaStelletta
  • Gruppo: Utente
  • Messaggi: : 1382

Va beh, ma i calcoli per le agevolazioni scolastiche ed universitarie secondo me spesso sono fatti apposta per agevolare i ricchi.
All'università, se sei uno studente fuorisede, quindi con una famiglia abbastanza ricca da poter permettersi di mantenerti in un'altra città, allora sei più agevolato di un'altro pirla, come me per es., che si faceva tutti i giorni 2h per andare e 2h per tornare tra treno e autobus, perche non potevo permettermi di vivere fuori casa.
Capirai, una ragazza, figlia di un imprenditore edile, pagava un quinto delle mie tasse. Questo mentre suo padre poteva permettersi di mantenere DUE figli a studiare in altre città/paesi, +altri DUE figli a casa.


Bisognerebbe anche sapere se l'imprenditore edile in questione dichiara o meno tutti i redditi che percepisce :D Non credo che se lo facesse ( visto che è ricco dai fatti che porti a testimonianza) avrebbe tutte queste agevolazioni

Modificata da AURONITA, 06 January 2013 - 01:12 PM.


#11
Darth Mike

Darth Mike
  • IronEye

  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • Gruppo: Utente Pro
  • Messaggi: : 21539
Un altro cappio sulla classe povera e la classe media da parte di gente che anzichè occupare le poltrone che occupa dovrebbe stare nelle fogne.
Gli evasori ricchi li potevano già beccare prima, se lo volevano...
Prendo dal Fatto Quotidiano un trafiletto di un articolo di un giornalista che ha pure un punto di vista globalmente favorevole al redditometro.

Il punto debole del redditometro sta nel fatto che non si basa sulla spesa effettiva ma su una presunzione derivante da un coefficiente stabilito dalla legge con riferimento ai singoli beni. Ad esempio; se un cittadino possiede un cavallo, il redditometro gli attribuisce una spesa fissa annua pari a… Ma è ben possibile che questa spesa sia molto minore o non esista affatto (tengo il cavallo nel mio giardino e lo faccio pascolare sul mio prato); il guaio è che sarà il contribuente a dover dimostrare tutto questo; per il Fisco cavallo e spesa predeterminata sono un dato acquisito. E questo vale per tutti i beni su cui il redditometro si basa per definire il reddito.


Sappiate che se avete tre auto, due casa di proprietà e degli animali, per il redditometro voi dovete dichiarere 100, se dichiarate 70 siete evasori. Chissenefrega se poi vi mantenete grazie a dei risparmi accumulati che tenete nella vostra cassaforte o se vi aiutano i genitori o i parenti, e se i beni che avete sono stati presi in periodi migliori.

#12
DeepEye

DeepEye
  • Bannati

  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • Gruppo: Utente Pro
  • Messaggi: : 31338
E' lo stesso meccanismo della minchia degli studi di settore che si usano per gli artigiani e negozianti vari.

#13
Nemus_

Nemus_
  • Cosė, tanto per far incazzare i mod

  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • Gruppo: Utente Pro
  • Messaggi: : 5384

Il punto debole del redditometro sta nel fatto che non si basa sulla spesa effettiva ma su una presunzione derivante da un coefficiente stabilito dalla legge con riferimento ai singoli beni. Ad esempio; se un cittadino possiede un cavallo, il redditometro gli attribuisce una spesa fissa annua pari a… Ma è ben possibile che questa spesa sia molto minore o non esista affatto (tengo il cavallo nel mio giardino e lo faccio pascolare sul mio prato); il guaio è che sarà il contribuente a dover dimostrare tutto questo; per il Fisco cavallo e spesa predeterminata sono un dato acquisito. E questo vale per tutti i beni su cui il redditometro si basa per definire il reddito.



Grazie darth, era proprio qui che volevo arrivare. Quindi il redditometro calcola una spesa in base ai beni di cui siamo proprietari. Ciò significa che chi risparmia spendendo meno di quanto il fisco si aspetta in baser alle sue proprietà, è un potenziale evasore agli occhi del fisco. Inutile dire che chi evade le tase è in gran parte già "rponto" e protetto da tutti gli espedienti messi in atto fino adesso.

Chissà perché ma se puzza di cetriolo

#14
XX-YY-ZZ

XX-YY-ZZ
  • Eye Master

  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • Gruppo: Utente Pro
  • Messaggi: : 27784

E' lo stesso meccanismo della minchia degli studi di settore che si usano per gli artigiani e negozianti vari.


beh, qui sono ben più facili: quanto lavori e guadagni è un incognita, ma quando dichiari di guadagnare e come spendi i tuoi soldi sono ftti entrambi accertati.

nel primo caso confronti una stima con un dato dichiarato... nel secondo devi solo controllare se la spesa è maggiore del guadagno

ferrari e seuchelles son dati di fatto

#15
Sicuramente Qualcuno

Sicuramente Qualcuno
  • Vincitrice del 3° Tetta Contest Gif Edition: Alexandra Daddario

  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • Gruppo: Collaboratore Forumeye
  • Messaggi: : 20070
ho fatto il redditometro per l' anno 2011 e sembrerebbe che sono congruo, anche se ho saltato alcune spese effettuate; quello che mi chiedo è:

per esempio chiede le spese per gli elettrodomestici acquistati; io ho comperato una lavastoglie da 350 € pagata con lo scontrino, se la dichiaro o no lo stato come fa a saperlo?
cioè boh




Leggono questa discussione 0 utenti

0 utenti, 0 ospiti, 0 utenti anonimi