Vai al contenuto

[Bookeye] Perdido Street Stationdi China Miéville


  • Non puoi aprire una nuova discussione
  • Effettua l'accesso per rispondere
Questa discussione ha avuto 1 risposte

#1
Blindevil

Blindevil
  • One Eye

  • StellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • Gruppo: Redazione
  • Messaggi: : 3499
Immagine inserita

Perdido Street Station, di China Miéville. New Crobuzon non è una città qualsiasi. All'interno dei suoi variegati e inquietanti quartieri si aggirano decine e decine di razze, umani e mutanti delle più variate specie. E' governata da un sindaco spietato, che promuove le sue inique leggi tramite le imponenti forze della milizia cittadina, e in cui pochi atti di ribellione sono spronati dal giornale di opposizione clandestino Il Rinnegato Rampante. Le cose cambieranno per sempre con l'arrivo in città di Yagharek, un garuda (esseri alati metà umanoidi e metà uccelli) privato dalla sua tribù delle ali a causa di un crimine commesso. Yagharek si rivolge a Isaac, un geniale scienziato, affinché questi possa farlo volare di nuovo. Ma questa temeraria impresa darà il via a una serie di eventi che scatenerà un pericolo terribile sulla cittadina e i suoi abitanti, e che un manipolo di eroi rinnegati dovrà cercare di fermare a tutti i costi. Geniale, poliedrico, ricchissimo: Perdido street station è una suggestiva commistione di sci-fi e fantasy, un genere definito dallo stesso autore "new weird", piena zeppa di geniali invenzioni "visive" e di personaggi indimenticabili, in un mondo spietato in cui la ribellione rimane l'ultima speranza di libertà. Non privo di una spietatezza epica, un'atmosfera asciutta e perennemente velata di malinconia (soprattutto nei suggestivi capitoli narrati dal garuda), in cui si susseguono colpi di scena a non finire in un concentrato di emozioni mirabili in un'atmosfera grigia e inesorabile, che non lascia scampo alla pietà e ai lieto-fini, per un romanzo trascinante nelle sue ottocento pagine di puro estro inventivo.


Fanucci, 6.90 €

Qui la quarta di copertina:

"E' tempo di rivolte e rivoluzioni, conflitti e intrighi. New Crobuzon sta cadendo a pezzi. Da un lato la guerra contro l'arcana, oscura città-stato di Tesh, dall'altro i ribelli che si aggirano per le strade portando la metropoli sull'orlo della rovina. Nel mezzo dei disordini, una misteriosa figura mascherata incita a una nuova forma di ribellione, mentre tradimenti e violenze si manifestano in luoghi inconsueti. Per sfuggire al caos e alla repressione, un piccolo gruppo di rinnegati è fuggito dalla città e ha attraversato terre straniere, alla ricerca di una speranza perduta, di una leggenda immortale. Così, nelle tragiche ore in cui sangue e orrore dilagano a New Crobuzon, si diffonde una voce: sta giungendo il momento del Concilio di Ferro. Fondendo con crescente maturità e padronanza registro immaginifico e riflessione politica, Miéville aggiunge un nuovo, fondamentale capitolo al ciclo dedicato a New Crobuzon, confermandosi autore di punta della nuova letteratura fantastica di lingua inglese."

#2
gentilecongarbo

gentilecongarbo
  • #hashtag

  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • Gruppo: Utente Pro
  • Messaggi: : 15448
Interessante, magari lo recupero :sisi:




Leggono questa discussione 0 utenti

0 utenti, 0 ospiti, 0 utenti anonimi