Vai al contenuto

[PS3] Kami Jigen Game Neptune V - Hands On(C) 2012 Idea Factory/Compile Heart


  • Non puoi aprire una nuova discussione
  • Effettua l'accesso per rispondere
Nessuna risposta in questa discussione

#1
xizro345

xizro345
  • Limit Attack - Burning Strike

  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • Gruppo: [Mod]Moderatore
  • Messaggi: : 21259

Immagine inserita

Immagine inserita Immagine inserita



Titolo: 神次元ゲイムネプテューヌV - Kami Jigen Game Neptune V (Gioco della dimensione divina Neptune V)
Sviluppatore: Compile Heart
Pubblicato da: Idea Factory/Compile Heart
Data di uscita: 30 agosto 2012
Prezzo: 7329 yen (edizione regolare) - 10479 yen (edizione limitata)
Rating: CERO C







Introduzione


Immagine inserita


Dopo il successo dei primi due capitoli (Cho Jigen Game Neptune e Cho Jigen Game Neptune Mk2) Compile Heart non e' stata con le mani in mano, annunciando che il 2012 sarebbe stato "l'anno di Neptune". Per cui non e' stata una sorpresa che dopo qualche video virale riguardante le evocazioni la software house nipponica non solo abbia annunciato un nuovo titolo della saga, Kami Jigen Game Neptune V(ictory) nonche' una versione animata della stessa saga. Le modifiche piu' pubblicizzate riguardavano l'aspetto grafico e il ritorno dell'AAS (Active Animation System) per le sezioni di storie, nonche' la collaborazione di molti nomi famosi nell'industria tra cui Nobuo Uematsu. Sara' vera gloria?


Storia


Immagine inserita


Gamegyokai, G.C. 2012. Sono passati molti anni da quando Nepgear, le candidate dee e le dee stesse hanno sconfitto Magiquone e la sua organizzazione criminale. Il mondo e' decisamente in pace e le dee passano il tempo a rilassarsi...Forse troppo, visto che passano il tempo a giocare tutto il giorno trascurando il lavoro. A causa della loro assenza sulla scena pubblica, cominciano a comparire diversi gruppi che chiedono l'abolizione del sistema delle dee, guidati dall'imbranata Kisejo Rei. Per porre fine a questo sfacelo la papessa di Planetune, Histoire, costringe Neptune a tornare in azione, solo che a causa dell'inattivita' prolunga quest'ultima e' regredita a livello 1... E durante un giro di routine durante un incontro con Rei Neptune viene risucchiata in un'altra dimensione, in cui Gamegyokai e' ancora nel 1989, lei non e' una dea (e non puo' trasformarsi), Lastation non esiste ancora e Leanbox e Lowee sono quasi sull'orlo di una guerra. In aggiunta alla gia' complicata situazione, una societa' segreta, i Sette Saggi, ha intenzione di eliminare tutte le nazioni governate dalle dee. Ma Neptune sicuramente sara' in grado di affrontare la situazione....Oppure no?
La storia, pur avendo una cornice abbastanza seria, e' tornata ai livelli folli del primo episodio. Frequentemente i personaggi si rivolgono direttamente al giocatore, le idiozie abbondano e certi scambi di battute sono decisamente divertenti. CHe poi questo regga fino alla fine e' difficile dirlo, si vedra'. La storia e' divisa in dieci capitoli, gli ultimi tre accessibili solo se si vuole completare il gioco con la Good Ending o la True Ending (solo tre finali in questo caso) . Si puo' gia' dire pero' che rispetto alle condizioni complicate richieste dai primi due in questo caso e' molto piu' facile ottenere i finali visto che ne' le share ne' il Lily Rank contribuiscono alla scelta.




Personaggi


Neptune/ Purple Heart

Immagine inserita Immagine inserita

Doppiatrice: Rie Tanaka

Di nuovo la protagonista dopo gli eventi di Mk2, non e' cambiata per niente da allora: svampita fino all'eccesso. In seguito all'arrivo nella dimensione alternativa cerca di trovare un modo per tornare indietro (combinando disastri).

Noire/ Black Heart

Immagine inserita Immagine inserita

Doppiatrice: Asami Imai

Nella dimensione originaria e' una dea e governa Lastation... Mentre nel G.C 1989 Lastation non esiste e lei e' ancora alla ricerca dei mezzi che le permettano di diventare una dea effettiva. A differenza della Noire originale ha anche un'amica, Pururut, sebbene le sue "stranezze" la facciano preoccupare molto.

Pururut/ Iris Heart

Immagine inserita Immagine inserita

Doppiatrice: Kana Hanazawa

La dea originaria di Planetune, Pururut è una persona con la testa tra le nuvole, perennemente assonnata e decisamente poco sveglia. Tuttavia, nel caso remoto in cui si arrabbi passa immediatamente alla sua forma di dea: Iris Heart. Iris Heart e' l'esatto opposto di Pururut, oltre ad avere certe predilezioni per torture varie e similari. Ogni volta che Iris Heart appare sulla scena amici e nemici sono in pericolo...

Vert/ Green Heart

Immagine inserita Immagine inserita

Doppiatrice: Rina Sato

Non e' molto diversa dalla controparte originale: ossessionata da giochi online e similari, governa Leanbox. La principale differenza e' costituita dal fatto che Leanbox sta cercando di invadere la nazione egemone del momento, Lowee...

Blanc/ White Heart

Immagine inserita Immagine inserita

Doppiatrice: Kana Asumi

Leader della nazione egemone di Gamegyokai nel 1989, Blanc deve fronteggiare l'ascesa di Lastation e Planetune, combattendo l'invasione di Leanbox. Cosa non facile, specie per una persona cosi' veloce nell'arrabbiarsi e molto invidiosa di certe "caratteristiche" delle sue rivali....

Yellow Heart

Immagine inserita

Doppiatrice: Aoi Yuuki

Dea ufficialmente supportata dai Sette Saggi, si sa pochissimo di lei. Innocente al punto della follia, e' anche forse la piu' forte tra le dee, causando non pochi problemi alle altre protagoniste...



Sistema di gioco


Immagine inserita


La struttura base di Neptune V non è cambiata rispetto al passato: una parte di storia stile visual novel e una parte nei dungeon combattendo mostri e boss. Rispetto al passato sono state pero' fatte parecchie modifiche. Iniziamo dal sistema di battaglia: gli Action Points (AP) sono stati aboliti, ed e' ora possibile effettuare azioni nel turno senza preoccuparsi degli AP. Gli Skill points (SP) sono diventati simili agli MP, non si ricaricano alla fine di una battaglia e devono percio' essere conservati anche perche' all'inizio del gioco gli oggetti che li ricaricano sono molto costosi. Il sistema di Combo rimane simile a Mk2, con una maggiore identita' dei tipi di attacco (a seconda che si voglia fare danno o danneggiare la barra di Guard). Gli attacchi piu' potenti non consumano piu' SP, ma richiedono una nuova barra, l'EXE Drive Gauge, che e' comune a tutti i membri del party. Al momento non c'e' possibilita' di fare test accurati (i primi attacchi con l'EXE Drive arrivano a livello 25) per cui non si puo' dire molto. La trasformazione in dea costa il 20% degli SP posseduti ma dura sino a fine battaglia. Nel corso dei dungeon e' possibile sbloccare aumenti di statistiche completando le cosiddette "Character Challenge" che sono perlopiu' compiti ripetitivi (tipo saltare 10 volte, vincere 10 battaglie con certi personaggi, ecc.).
Altra novita' e' costituita dal salto, necessario per raggiungere certe zone dei dungeon. Globalmente il gioco e' piu' difficile rispetto a Mk2, ma niente di esagerato, almeno per ora.
La novita' piu' importante e' il sistema dei Kenbunsha - traducibile come osservatori o informatori. Si tratta di sub-personaggi che possono essere inviati nei dungeon e scoprire oggetti, tesori, ed eventi. La particolarita' sta nel fatto che spesso si puo' decidere se fidarsi dei rapporti o meno: questo provoca effetti differenti sugli oggetti e sui mostri nei dungeon. Legato a questo e' il sistema delle bandiere - bandiere presenti nei dungeon che se issate o abbassate influenzano la presenza dei mostri e dei tesori. A questo punto del gioco il sistema non e' ancora stato sbloccato, per cui non posso verificarne l'efficacia.
Il Lily Rank ritorna da Mk2, ma in questo caso influenza tutti i personaggi, anche se non e' richiesto per la trama, in quanto gli eventi non influenzano piu' detto rank. Altri sistemi come la sintesi e le share sono di nuovo presenti, ma allo stato delle cose non e' possibile dire cosa sia migliorato e cosa no.
In sintesi sembra che siamo di fronte a miglioramenti, sebbene non epocali come Mk2.

Grafica e sonoro


Immagine inserita


Compile Heart ha continuato a dire che V avrebbe offerto personaggi piu' vicini agli artwork di Tsunako. Diciamo che globalmente si ha avuto un deciso miglioramento, anche se come nel caso del sistema di gioco non ai livelli epocali di Mk2. I dungeon, sebbene soffrano dei soliti problemi di ripetitivita' sono piu' grandi e meno stile corridoio. Le texture rimangono decenti. Sfortunatamente il frame rate rimane un attimo ballerino, anche se non ho notato rallentamenti come Mk2. I sistemi per tagliare i costi di Compile Heart sono comunque presenti: molte tracce audio sono riutilizzate dal predecessore, per esempio. Il sonoro (quello nuovo) e' molto buono, composto tra gli altri dalla band di Nobuo Uematsu. Ottime le voci come sempre. Carina l'opening cantata da nao (che per fortuna non doppia niente, salvando i timpani dei giocatori).

Conclusioni provvisorie


Sebbene non quel salto generazionale che Mk2 ha rappresentato per la serie, Neptune V sembra svilupparsi anche meglio del predecessore. Per averne la certezza occorrera' aspettare ancora un po' di tempo...




Leggono questa discussione 0 utenti

0 utenti, 0 ospiti, 0 utenti anonimi