Vai al contenuto

Le nuove generazioni e il film-capolavoro del passatotopic split dalla discussione in "ultimo film visto"


  • Non puoi aprire una nuova discussione
  • Effettua l'accesso per rispondere
Questa discussione ha avuto 53 risposte

#1
Arch Stanton

Arch Stanton
  • One Eye

  • StellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • Gruppo: Everyeye.it Pro
  • Messaggi: : 2556
Immagine inserita

bel thriller (con un po' di elementi horror qua e là).. si distingue anthony hopkins con la sua interpretazione veramente valida.. non mi ha entusiasmato particolarmente, si lascia vedere ma non eccelle secondo me.. voto 7.5

http://www.youtube.com/watch?v=Myouo5KR_rA&feature=fvwrel

#2
Quilty

Quilty
  • Super Eye Fan

  • StellettaStellettaStellettaStelletta
  • Gruppo: Utente Pro
  • Messaggi: : 2268

Immagine inserita

bel thriller (con un po' di elementi horror qua e là).. si distingue anthony hopkins con la sua interpretazione veramente valida.. non mi ha entusiasmato particolarmente, si lascia vedere ma non eccelle secondo me.. voto 7.5

http://www.youtube.com/watch?v=Myouo5KR_rA&feature=fvwrel


Quando si dice understatement...

#3
Arch Stanton

Arch Stanton
  • One Eye

  • StellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • Gruppo: Everyeye.it Pro
  • Messaggi: : 2556
che.. vorrebbe dire?

#4
-Krell

-Krell
  • IronEye

  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • Gruppo: Utente Pro
  • Messaggi: : 23577

Quando si dice understatement...

dici riguardo la performance dell'attore o cosa?

#5
- Luke -

- Luke -
  • Salt Your Life

  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • Gruppo: Utente Pro
  • Messaggi: : 30911
@Akar: toglimi una curiosità, è la prima volta che lo vedevi ?


Quando si dice understatement...


paga il prezzo di 20 anni di vita e una sfilza di cloni che hanno tentato di replicarne l'atmosfera

putroppo è lo scotto che pagano le nuove generazioni quando si trovano a giudicare film del passato

#6
Arch Stanton

Arch Stanton
  • One Eye

  • StellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • Gruppo: Everyeye.it Pro
  • Messaggi: : 2556

@Akar: toglimi una curiosità, è la prima volta che lo vedevi ?




paga il prezzo di 20 anni di vita e una sfilza di cloni che hanno tentato di replicarne l'atmosfera

putroppo è lo scotto che pagano le nuove generazioni quando si trovano a giudicare film del passato


della saga ho visto solo questo ieri ed è la prima volta che lo vedo :sisi:

cioè.. un bel film per carità! ma come ho detto prima.. non mi ha lasciato granchè apparte le ottime interpretazioni dei protagonisti; un ottimo thriller sicuramente..

#7
Quilty

Quilty
  • Super Eye Fan

  • StellettaStellettaStellettaStelletta
  • Gruppo: Utente Pro
  • Messaggi: : 2268

@Akar: toglimi una curiosità, è la prima volta che lo vedevi ?




paga il prezzo di 20 anni di vita e una sfilza di cloni che hanno tentato di replicarne l'atmosfera

putroppo è lo scotto che pagano le nuove generazioni quando si trovano a giudicare film del passato


La spiegazione deve essere questa, ma al tempo stesso non pụ essere questa. L'argomento è stato molto dibattuto recentemente per spiegare l'insuccesso clamoroso di John Carter: un film tratto da un testo decisamente innovativo ma apparso giá vecchio agli occhi dello spettatore a causa degli innumerevoli cloni cinematografici e letterari apparsi nel lungo intervallo di tempo tra il libro di Burroughs e il film di Stanton. Eppure ritengo che la qualitá resista al tempo, e addirittura che sia il tempo il vero termometro della qualitá di un'opera artistica. Davvero 20 anni di esangui thriller a base di collezionisti di ossa o altro possono bastare a frenare l'impatto di un film epocale come quello di Demme?

#8
birdack81

birdack81
  • L'intelligenza totale è una costante. La popolazione aumenta

  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • Gruppo: [Mod]Moderatore
  • Messaggi: : 34047

Quando si dice understatement...

:megalol:

#9
Pestasaurus

Pestasaurus
  • Normal Eye Fan

  • StellettaStelletta
  • Gruppo: Bannati Everyeye
  • Messaggi: : 333
Ma poi posso capire che si hanno visti una sequela di thriller pessimi che ricalcano il film di Demme, ma quando si vede l'originale (in qualsiasi caso) si subodora che qualcosa è diverso no? Continuo a pensare che prima di vedere un qualsiasi film nuovo bisognerebbe vedere tutto il passato, nulla escluso. Non posso guardare o parlare di una cos se non ne conosco le basi, la grammatica, la storia. Però vabbè, non è una critica, è praticamente impossibile, anche se è l'unica cosa possibile da fare e io ci sto provando.

#10
Quilty

Quilty
  • Super Eye Fan

  • StellettaStellettaStellettaStelletta
  • Gruppo: Utente Pro
  • Messaggi: : 2268

Ma poi posso capire che si hanno visti una sequela di thriller pessimi che ricalcano il film di Demme, ma quando si vede l'originale (in qualsiasi caso) si subodora che qualcosa è diverso no? Continuo a pensare che prima di vedere un qualsiasi film nuovo bisognerebbe vedere tutto il passato, nulla escluso. Non posso guardare o parlare di una cos se non ne conosco le basi, la grammatica, la storia. Però vabbè, non è una critica, è praticamente impossibile, anche se è l'unica cosa possibile da fare e io ci sto provando.


Come diceva un tempo qualcuno, sono pienamente d'accordo a metá con te. Non credo sia sempre necessario conoscere la rava e la fava di Corbucci per apprezzare Tarantino (anche se, intendiamoci, la cosa non guasterebbe. E forse ho scelto l'esempio sbagliato, perchè alla fin fine Tarantino non c'entra un accidenti con Corbucci). Quello che credo, invece, è che davvero si dovrebbe subodorare qualcosa di diverso. Poi il giorno che leggerò un commento su Halloween (quello di JOHN, a scanso di equivoci) del tipo "Vabbè, è la solita storia del tipo mascherato che accoppa le pischelle, voto 5,623 periodico" mi ritirerò a Villa Arzilla e chiuderò il becco una buona volta.

#11
maolo80

maolo80
  • One Eye

  • StellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • Gruppo: Bannati Everyeye
  • Messaggi: : 2932
comincia pure a prenotare.... ;D

sui forum ho letto anche voti minori per quel "filmettino" -.-....

#12
-Krell

-Krell
  • IronEye

  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • Gruppo: Utente Pro
  • Messaggi: : 23577

La spiegazione deve essere questa, ma al tempo stesso non può essere questa. L'argomento è stato molto dibattuto recentemente per spiegare l'insuccesso clamoroso di John Carter: un film tratto da un testo decisamente innovativo ma apparso giá vecchio agli occhi dello spettatore a causa degli innumerevoli cloni cinematografici e letterari apparsi nel lungo intervallo di tempo tra il libro di Burroughs e il film di Stanton. Eppure ritengo che la qualitá resista al tempo, e addirittura che sia il tempo il vero termometro della qualitá di un'opera artistica. Davvero 20 anni di esangui thriller a base di collezionisti di ossa o altro possono bastare a frenare l'impatto di un film epocale come quello di Demme?

Quello senz'altro, credo sia una "regola" ormai ben nota. Comunque io credo che non frenino l'impatto di un film, ma sicuramente lo diminuiscono, perché avendo visto le ""brutte"" copie si può già avere qualcosa con quelle idee, quello stile, o che altro ne so. (parlavo in generale)

#13
Pestasaurus

Pestasaurus
  • Normal Eye Fan

  • StellettaStelletta
  • Gruppo: Bannati Everyeye
  • Messaggi: : 333

Come diceva un tempo qualcuno, sono pienamente d'accordo a metá con te. Non credo sia sempre necessario conoscere la rava e la fava di Corbucci per apprezzare Tarantino (anche se, intendiamoci, la cosa non guasterebbe. E forse ho scelto l'esempio sbagliato, perchè alla fin fine Tarantino non c'entra un accidenti con Corbucci). Quello che credo, invece, è che davvero si dovrebbe subodorare qualcosa di diverso. Poi il giorno che leggerò un commento su Halloween (quello di JOHN, a scanso di equivoci) del tipo "Vabbè, è la solita storia del tipo mascherato che accoppa le pischelle, voto 5,623 periodico" mi ritirerò a Villa Arzilla e chiuderò il becco una buona volta.

Hum si, esempio sbagliato perchè intendevo un altra cosa. Ovvio che se non conosci un certo cinema (dipende dal film che sta facendo in quel momento Q) ti perdi una gran parte di quello che Tarantino sta mostrando. Però è anche vero che Tarantino è così affascinante che funziona al contrario. Vedi il suo film e poi vai a conoscere Corbucci. Sbagliato, ovvio, ma è sempre così. E meno male che c'è Tarantino!
Il mio era un discorso del tipo, leggo il commento "film X è stato spettacolare, mai vista una roba del genere", ma come, è semplicemente stra debitore di diecimila film, un vero e proprio genere, un vero e proprio regista e stile, che non conosci. Non inventa nulla, ma questo lo sai solo conoscendo la storia del cinema.

Come fai a guardare un film di oggi e non capire, chessò, la storia che c'è dietro la posizione delle luci su un set, la loro evoluzione, il loro miglioramento. O il montaggio, o la narrazione. Vero, bisogna tornare al muto (oddio no!) ma che c'è di male? Prima di leggere Virginia Woolf bisognerebbe iniziare dai racconti per bambini (brutto esempio, lo so).

#14
Arch Stanton

Arch Stanton
  • One Eye

  • StellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • Gruppo: Everyeye.it Pro
  • Messaggi: : 2556
cosa avrei dovuto dire? un'affermazione del tipo.. il silenzio degli innocenti è un film epocale, bellissimo, capolavoro, il thriller migliore che ci sia.. ho espresso quello che è il mio parere che comunque è un parere assolutamente positivo..

#15
Quilty

Quilty
  • Super Eye Fan

  • StellettaStellettaStellettaStelletta
  • Gruppo: Utente Pro
  • Messaggi: : 2268

Hum si, esempio sbagliato perchè intendevo un altra cosa. Ovvio che se non conosci un certo cinema (dipende dal film che sta facendo in quel momento Q) ti perdi una gran parte di quello che Tarantino sta mostrando. Però è anche vero che Tarantino è così affascinante che funziona al contrario. Vedi il suo film e poi vai a conoscere Corbucci. Sbagliato, ovvio, ma è sempre così. E meno male che c'è Tarantino!
Il mio era un discorso del tipo, leggo il commento "film X è stato spettacolare, mai vista una roba del genere", ma come, è semplicemente stra debitore di diecimila film, un vero e proprio genere, un vero e proprio regista e stile, che non conosci. Non inventa nulla, ma questo lo sai solo conoscendo la storia del cinema.

Come fai a guardare un film di oggi e non capire, chessò, la storia che c'è dietro la posizione delle luci su un set, la loro evoluzione, il loro miglioramento. O il montaggio, o la narrazione. Vero, bisogna tornare al muto (oddio no!) ma che c'è di male? Prima di leggere Virginia Woolf bisognerebbe iniziare dai racconti per bambini (brutto esempio, lo so).


Capisco le motivazioni e, soprattutto, mi conforta l'idea che siano rappresentate più come un ideale cui tendere che non come una prassi effettivamente applicabile. Solo uno sciocco può ignorare il peso del retaggio lasciato da un secolo e spicci di storia del cinema, ma c'è un "ma", forse rappresentato dal fatto che il Cinema, appunto, è un'arte talmente giovane che forse non ha senso parlare di una "fase classica" nello stesso modo in cui lo si fa per la musica e la pittura. Coppola e Scorsese sono vivi e vegeti, ma altrettanto "classici" di Hawks o Preminger. Come tutti gli studenti di liceo, sono stato costretto a studiare il latino, che è una lingua bellissima per permettere agli avvocati di declamare impressionanti massime in tribunale, ma assolutamente e tragicamente inutile per chiunque altro, anche se gli insegnanti di detta materia solevano giustificare il lor pur magro stipendio affermando che lo studio della lingua di Cesare avrebbe garantito una maggiore padronanza dell'Italiano.
Con ciò non voglio mettere assolutamente in discussione il succo dell'intervento citato, cioè che una certa familiarità con la storia della settima arte mette lo spettatore in condizioni ottimali per meglio comprendere ed apprezzare l'opera dei nuovi cineasti. Non mi sfugge, però, il fatto che anche quest'ultima conclusione possa essere (e di fatto lo è) facilmente criticabile. La fascinazione per il passato può talvolta scivolare in un feticismo museale fine a sé stesso, e ad onor di Pestasaurus devo dire che i suoi giudizi spesso feroci (ed altrettanto spesso opinabili) su film con cinquanta e più anni sul groppone sono un'eccezione rispetto all'atteggiamento convenzionalmente reverenziale solitamente riservato al "vecchio". In un topic recente ci si chiedeva se davvero il cinema di oggi fosse globalmente inferiore a quello di ieri (anche se, data l'età media degli utenti del forum, "ieri" si limitava agli anni '80): la risposta, in quella e questa occasione è no, c'era tanta spazzatura anche negli anni di John Ford e Ernst Lubitsch, solo che il tempo ha provveduto a cancellarne ogni vestigia, lasciando solo il ricordo dorato dei film destinati a restare.
Una prova della parzialità di questo atteggiamento nostalgico viene dalla recente pubblicazione della lista dei 50 migliori film di tutti i tempi pubblicata ogni 10 anni dalla storica rivista "Sight & Sound". Si tratta di una lista seria, votata da gente competente, non vi troverete nè Matrix nè i pur pregevoli film di Christopher Nolan. Ciò che balza immediatamente all'occhio, oltre al fatto che Vertigo ha scalzato Quarto Potere dal primo posto dopo un dominio durato quattro decenni, è la distribuzione pressochè armonica dei titoli citati lungo tutto l'arco di vita del Cinema, dal 1895 ad oggi. Tutto ciò per dire che la Storia del Cinema si sta facendo anche nel qui ed ora.
Per quanto riguarda Akar: come già detto, non c'è alcuna critica nei tuoi confronti, nè avresti dovuto scrivere qualcosa di diverso da ciò che hai scritto. E' proprio la franchezza dell'intervento ad aver innescato la successiva discussione, e poi, come per qualsiasi altro film, anche il più immacolato, c'è stato anche chi il film di Demme lo ha detestato e basta.

Modificata da Quilty, 09 August 2012 - 09:57 AM.





Leggono questa discussione 0 utenti

0 utenti, 0 ospiti, 0 utenti anonimi