Vai al contenuto

E se parte di questa crisi fosse per colpa dei laureati?


  • Non puoi aprire una nuova discussione
  • Effettua l'accesso per rispondere
Questa discussione ha avuto 96 risposte

#1
Blue Deep Madness

Blue Deep Madness
  • Little Eye Fan

  • Stelletta
  • Gruppo: Utente
  • Messaggi: : 54
scusate il titolo della discussione forse un po' vago e aggressivo, mi spiego meglio. Sento tantissimo di persone che dopo le superiori vogliono iscriversi a una facoltà, magari neppure avendo degli spiccati interessi, ne scelgono una così, perchè se non sei laureato non conti niente e vieni ritenuto meno intelligente di quello che invece lo è. Così sento che mezzo mondo vuole fare l'ingegnere o il medico perchè si prospettano guadagni ancestrali e a un mio amico che dice di voler fare l'artigiano ridono in faccia. E' ovvio che poi se si laureano in un milione non c'è lavoro per tutti. Insomma, ho scritto mezza tesina di mia sorella, vedo lei, non ha talento, eppure si laurea e riesce e come lei tantissimi altri. Io andrò a fare la fame, lo so già, scegliendo nel futuro una facoltà umanistica inflazionata. Eppure, ai miei genitori che cercano di spingermi verso ingegneria continuo a dire di no. Mi sentirei inutile alla società, ho del potenziale nel campo umanistico, lì potrei dare ed essere utile. Ora lascio parlare a voi --)

#2
XX-YY-ZZ

XX-YY-ZZ
  • Eye Master

  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • Gruppo: Utente Pro
  • Messaggi: : 27784
vero,
però sai che in Italia abbiamo pochi laureati?

il punto è che in Italia c'è poco lavoro qualificato, a tutti i livelli

#3
pegri

pegri
  • ~ Hacking is Your Weapon ~

  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • Gruppo: Utente Pro
  • Messaggi: : 20007
io vedo parecchi laureati che fanno i cassieri o i banconieri al bar...altro che mega lavori e guadagni galattici.

i laureati per il lavoro devono andare all'estero...e NON SOLO LORO.

#4
FuLL

FuLL
  • Eye Supreme

  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • Gruppo: Utente Pro
  • Messaggi: : 10186
Ci sono lauree che non valgono nulla, ho assistito a sessioni di laurea di economia con tesi di un livello così basso da fare spavento, roba da terza media.
Poi hai citato proprio due corsi che hanno mantenuto il loro valore.

Modificata da FuLL, 25 July 2012 - 08:23 PM.


#5
Noirele

Noirele
  • But if you're dancing,you're a dancer

  • StellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • Gruppo: Utente Pro
  • Messaggi: : 4347
  • Utente Nr: 78263
  • Feedback Mercatino: Guarda | Lascia
  • chiedetemelopvt
  • Noirele-
  • Wiiu: N0irele
  • 1805-2492-2257
In Italia abbiamo pochi laureati e troppi corsi inutili. E per inutili intendo che danno pochissimi sbocchi lavorativi.
Alcuni sono anche facili, altri sono pure impegnativi!
Comunque è vero che si tenda ad iscriversi in massa all'università, ma poi molti non si laureano e rimangono fuoricorso per decenni.
Secondo te qual è la soluzione? Più selezione all'ingresso?

#6
Blue Deep Madness

Blue Deep Madness
  • Little Eye Fan

  • Stelletta
  • Gruppo: Utente
  • Messaggi: : 54
Noirele, sì, credo si debbano fare più esami d'ingresso anche per quelle facoltà ritenute "inferiori"

#7
Noirele

Noirele
  • But if you're dancing,you're a dancer

  • StellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • Gruppo: Utente Pro
  • Messaggi: : 4347
  • Utente Nr: 78263
  • Feedback Mercatino: Guarda | Lascia
  • chiedetemelopvt
  • Noirele-
  • Wiiu: N0irele
  • 1805-2492-2257
Sì, concordo :) in fondo in tantissimi altri stati è così

#8
X-Kenny

X-Kenny
  • Zen

  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • Gruppo: Collaboratore Forumeye
  • Messaggi: : 24374
  • Utente Nr: 4656
  • Feedback Mercatino: Guarda | Lascia
  • XKennyEYE
  • X Kenny
  • XKennyEYE
In fondo l'uni è un impegno importante sia per lo studente, sia per chi eventualmente lo mantiene (massimo rispetto a chi si paga la retta lavorando, magari andando fuori corso di qualche anno). Giustissimo che il sistema alzi subito un muro per scoraggiare chi non ha voglia di far niente per tot anni.

#9
Blue Deep Madness

Blue Deep Madness
  • Little Eye Fan

  • Stelletta
  • Gruppo: Utente
  • Messaggi: : 54
in verità penso che non ci siano facoltà "minori" è che molte come livello sono sprofondate. Ti faccio un esempio, se parliamo di lettere ricordandoci che siamo in Italia, la culla del Rinascimento, patria di grandissimi e abilissimi autori, che hanno scritto opere su carta, verrebbe da pensare che il livello sia altissimo e invece macchè passano e si laureano tutti, è questo che mi fa intristire

#10
Flagello Sam

Flagello Sam
  • Eye Master

  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • Gruppo: Utente Pro
  • Messaggi: : 46067
  • Utente Nr: 30717
  • Feedback Mercatino: Guarda | Lascia
  • FlagelloSam
  • Flagello Sam
  • Flagello Sam
  • FlagelloSam
  • 2750 2238 4275
chi non è fatto per studiare deve fare il muratore o andare in campagna, ma lì non c'è manco un euro e quindi te credo che tutti provano la strada dello studio per cercare di fare un lavoro che porti soldi. Perchè la gente inizi ad accettare quello che può fare in base alle sue capacità bisogna alzare il livello di quei lavori ritenuti minori, ma che in realtà sono alla base della società, ma che nessuno per la fatica e i pochi soldi che portano vuol più fare. Ognuno deve stare al suo posto, ma la si deve smettere di sminuire come si fà oggi i lavori ritenuti più umili.

#11
Yang Wenli

Yang Wenli
  • Super Eye Fan

  • StellettaStellettaStellettaStelletta
  • Gruppo: Utente
  • Messaggi: : 2180

chi non è fatto per studiare deve fare il muratore o andare in campagna, ma lì non c'è manco un euro e quindi te credo che tutti provano la strada dello studio per cercare di fare un lavoro che porti soldi. Perchè la gente inizi ad accettare quello che può fare in base alle sue capacità bisogna alzare il livello di quei lavori ritenuti minori, ma che in realtà sono alla base della società, ma che nessuno per la fatica e i pochi soldi che portano vuol più fare. Ognuno deve stare al suo posto, ma la si deve smettere di sminuire come si fà oggi i lavori ritenuti più umili.


Sono quasi laureato, però ammetto faccioo pure il coltivatore nel tempo libero, visto amo la campagna, e sin da piccolo mi ci portvano i miei nonni. Quoto comunque il tuo post, non si capisce che i lavori più umili sono quelli che portano il pane al ricco. Infatti vanno difesi questi lavori e incentivati, altrimenti si rischiano depressioni a catena, visto che non tutti abbiamo le stesse capacità ma qualità e capacità diffenti che fanno lo scheletro di una società bene organizzata.

Modificata da Yang Wenli, 25 July 2012 - 09:00 PM.


#12
Genocide

Genocide
  • Sheer Heart Attack!

  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • Gruppo: Collaboratore Forumeye
  • Messaggi: : 106580

Così sento che mezzo mondo vuole fare l'ingegnere o il medico


non ti preoccupare che per quelle due facoltà la scrematura avviene in automatico.

Non sono facoltà che se entrano classi di 200 persone ne escono 5 anni dopo 190 laureati con 110 e lode, 5 con 110 e gli altri ritirati.

Non c'è proprio il problema.

#13
Genocide

Genocide
  • Sheer Heart Attack!

  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • Gruppo: Collaboratore Forumeye
  • Messaggi: : 106580

il punto è che in Italia c'è poco lavoro qualificato, a tutti i livelli


:applauso:

#14
Mad Lefty

Mad Lefty
  • Eye Supreme

  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • Gruppo: Utente Pro
  • Messaggi: : 10777

però sai che in Italia abbiamo pochi laureati?


Pochi laureati? Ho un sacco di amici che si sono laureati, alcuni sono proprio delle zappe, altri perché non volevano lavorare, altri ancora perché non sapevano manco cosa fare :D

Di laureati ce ne sono, ma escono che ne sanno meno di me... le università di informatica formano molto poco (ne ho fatta una, mi sono fermato a 2 anni, per svariati motivi). Un amico, che ha preso 30 ad analisi all'università di ingegneria meccanica, non è nemmeno riuscito a partire col MIO esame del primo anno di informatica.

Io, ovviamente, parlo solo di esempi personali. Architettura (se..), ingegneria, economia... si è laureata gente che non sa nemmeno a cosa servano gli occhiali

#15
XX-YY-ZZ

XX-YY-ZZ
  • Eye Master

  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • Gruppo: Utente Pro
  • Messaggi: : 27784

Pochi laureati? Ho un sacco di amici che si sono laureati, alcuni sono proprio delle zappe, altri perché non volevano lavorare, altri ancora perché non sapevano manco cosa fare :D

Di laureati ce ne sono, ma escono che ne sanno meno di me... le università di informatica formano molto poco (ne ho fatta una, mi sono fermato a 2 anni, per svariati motivi). Un amico, che ha preso 30 ad analisi all'università di ingegneria meccanica, non è nemmeno riuscito a partire col MIO esame del primo anno di informatica.

Io, ovviamente, parlo solo di esempi personali. Architettura (se..), ingegneria, economia... si è laureata gente che non sa nemmeno a cosa servano gli occhiali


non è molto diverso negli altri paesi, anzi! la difficoltà di certe facoltà è maggiore. e sono di più i laureati, i numeri non mentono... e nel contempo hanno dei lavori più qualificati.

i paesi non sono tutti uguali, qui da noi non c'è da fare una mazza.

tant'è vero che 10 anni fa c'era più gente che si iscriveva all'università in Italia. Oggi tanti sanno che è inutile e cercano percorsi professionali alternativi.

Italia paese di ristoranti e parrucchieri (senza nulla togliere a chi lo fa, ma in Italia non esiste altro)




Leggono questa discussione 0 utenti

0 utenti, 0 ospiti, 0 utenti anonimi