Vai al contenuto

Avellone "very tempted" per un seguito spirituale di Planescape: Tormenttramite una nuova campagna Kickstarter?


  • Non puoi aprire una nuova discussione
  • Effettua l'accesso per rispondere
Questa discussione ha avuto 23 risposte

#1
Torment

Torment
  • YOU WANT DEAL?

  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • Gruppo: Utente Pro
  • Messaggi: : 7662
Relegarlo al thread "WRPG News" è un po' troppo, nonostante non sia la prima volta che la cosa salta fuori:

Q: One last thing. Tempted by a Planescape Kickstarter?

Chris Avellone: Yes! Very tempted.

Q: It seems like a prime target...

Chris Avellone: Yeah - I think the challenges we've spoken about would all have to be considered and to be honest I don't know if I'd want to do it as a Planescape game - I think a better approach would be to ignore the D&D mechanics and respect what Planescape was trying to do and what the game did and see if you can do what Fallout did when it became the spiritual successor to Wasteland.

I think if you made a game using some of the concepts of Planescape, the metaphysical ideas and the plane travel, without using the D&D mechanics, you could actually come up with a much better game. With Torment, I'd argue that the D&D base actually, in places, got in the way of the experience. It was a lot harder to make a game with those ideas in it with D&D mechanics. So much that we had to break a lot of them. We had to ignore certain spells, change up the class mechanic so that you can switch at any time you like by remembering abilities.

That was stuff that D&D didn't allow for, it was to restraining in some respects. If we did do a spiritual successor, then I don't know if we'd use the Planescape licence or attach the mechanics, perhaps something that has a different feel to Torment.


Mi sa che il buon Chris, come il sottoscritto, ha passato anni a sostenere che AD&D sia quasi totalmente inadeguato all'ambientazione di Planescape. :D

Per la cronaca, una mezza-idea a riguardo se l'era già fatta, a seguito della prima ondata di "proposte":
Spoiler


1. Planescape 2/Planescape Spiritual Successor.

2. An Isometric turn-based/pause RPGs in general.

3. The “other” category – this fell into game suggestions and mechanics and genres that were only suggested by 1 or 2 folks. I read all of these.

4. Make whatever you want, we’ll support you.


-------

Innanzitutto, scarterei a priori un'ipotetico Planescape 2, perché è ormai un setting abbandonato dalla casa madre, di cui la licenza semplicemente non verrà mai concessa.
Non a caso, si parla di "spiritual succesor", ovvero, un prodotto che ne richiami i tratti salienti.

Per quanto riguarda il secondo punto, lo credo possibile. Alla fine, non è che ci sia una tale saturazione di giochi turn-based da rendere addirittura improponibili due progetti paralleli.
Tutt'altro, considerando che c'è una consistente nicchia del genere non servita, è verosimile che possano addirittura pubbicizzarsi a vicenda.

Quanto al resto, confido nella riesumazione di vecchie idee messe da parte e scartate in fase di progettazione dei vecchi titoli
Quelle idee nate durante lo sviluppo, ma che per un motivo o l'altro (publisher e tempi) son rimaste nel cassetto, in attesa di tornare utili.
Che prenda i vari "Vision Statement" e dia una seconda possibilità a tutto ciò che fu tagliato in Torment e KOTOR 2, ma anche nei defunti Fallout: Van Buren, Torn e Alien RPG.

Vedremo. :sisi:

#2
Matthia

Matthia
  • Shepard come James Kirk :)

  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • Gruppo: Utente Pro
  • Messaggi: : 5668
Io sono per il seguito, per la continua impressionante mole quantitativa e qualitativa dei testi :) dell'interesse minore sul combattimento, sul poter raccontare mille storie di pianeti e piani paralleli, razze, lore, eccetera... e ke non sia necessario usare l'Unity3D per farlo ma anche un engine isometrico 2D :D

#3
Torment

Torment
  • YOU WANT DEAL?

  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • Gruppo: Utente Pro
  • Messaggi: : 7662
Chiariamoci, che non si sa mai. :D

- si desidera eliminare D&D
- non sarà un seguito diretto, fortunatamente
- ciò che si vuole mantenere di Torment, non è per forza l'ambientazione vera e propria (che, come ripeto, senza la licenza è pura utopia), ma delle caratteristiche salienti del gioco

Per la cronaca, Planescape fu una ambientazione ideata per unire tutte le ambientazioni e spiegare il passaggio tra di loro e quindi dare la possibilità ai giocatori di prendere una qualunque razza e classe di una qualunque ambientazione e portarla in un'altra, oltre all'aggiunta di luoghi inediti.
Per fare ciò, hanno introdotto molti degli elementi che fanno unico Torment (e che Avellone e il Team hanno saputo sfruttare alla grande).

L'idea di sfruttare un'altra ambientazione, usando in pratica solo le idee esulandole dal regolamento di D&D, mi piace, non so se verrà fuori un gioco riuscito come Torment, ma sarà comunque un cambiamento rispetto al piattume che si vede. Sempre che vedrà mai luce, s'intende.

#4
Brick

Brick
  • Il fu RaR7

  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • Gruppo: Utente Pro
  • Messaggi: : 11142
Io sono interessatissimo. Per me un bel gioco in terza persona sarebbe l'ideale, ma posso "sopportare" la visuale isometrica se il resto è della qualità di Torment. Bene per l'abbandono di D&D: sarà che io non ho mai giocato di ruolo dal vivo, ma lo ho conosciuto con Torment e da profano lo trovo un qualcosa di inutilmente complicato e senza senso, che magari su penna e carta funziona bene, ma su un videogioco si può tranquillamente evitare.

Per il resto penso che se decidessero di aprire la raccolta fondi farebbero davvero il pienone :D

#5
xizro345

xizro345
  • Limit Attack - Burning Strike

  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • Gruppo: [Mod]Moderatore
  • Messaggi: : 21202
Puro PR, lo dico senza mezzi termini, per farsi "finanziare gratis".

#6
Torment

Torment
  • YOU WANT DEAL?

  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • Gruppo: Utente Pro
  • Messaggi: : 7662

Io sono interessatissimo. Per me un bel gioco in terza persona sarebbe l'ideale, ma posso "sopportare" la visuale isometrica se il resto è della qualità di Torment. Bene per l'abbandono di D&D: sarà che io non ho mai giocato di ruolo dal vivo, ma lo ho conosciuto con Torment e da profano lo trovo un qualcosa di inutilmente complicato e senza senso, che magari su penna e carta funziona bene, ma su un videogioco si può tranquillamente evitare.

Per il resto penso che se decidessero di aprire la raccolta fondi farebbero davvero il pienone :D

Premettendo che è comunque quanto di meglio possa chiedere un appassionato del genere (ogni tanto tocca ribadire l'ovvio), Torment sarebbe venuto decisamente meglio senza il regolamento di AD&D. Più che altro, mi riferisco ad una certa concezione di magia che Avellone aveva inserito, il dolore di Ugnus e il circolo di Zerthimon, che non fanno altro che dimostrare la piattezza del sistema magico classico di D&D.

Certo, chiaramente ci sono alternative ben peggiori.

, ma posso "sopportare" la visuale isometrica se il resto è della qualità di Torment.

Sì, diciamo che ti accontenti di poco. :sese:

P.S. Planescape (l'ambientazione) senza D&D (il sistema di regole) sarebbe a prescindere il punto di partenza per un grandissimo gioco di ruolo. :D

Torment - sempre sostenuto - non esaurisce neppure il 10% del potenziale della succitata. Intendiamoci: nessun gioco potrebbe. Il multiverso è semplicemente troppo immenso, e troppo vario. Di cRPG, però, se ne potrebbe fare uno all'anno con quest'ambientazione e non si cadrebbe mai nella ripetitività...

#7
Torment

Torment
  • YOU WANT DEAL?

  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • Gruppo: Utente Pro
  • Messaggi: : 7662

Puro PR, lo dico senza mezzi termini, per farsi "finanziare gratis".

Oka. Però, insomma, pare che negli ultimi mesi si sia verificata una congiuntura astrale e che le sh vogliano tornare a fare RPG un minimo RPG.
Ci avviciniamo al 21/12. I maya avevano ragione, poche balle. :sisi:

#8
xizro345

xizro345
  • Limit Attack - Burning Strike

  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • Gruppo: [Mod]Moderatore
  • Messaggi: : 21202
Mah, io lo vedo solo come un tentativo di far sopravvivere Obsidian che e' messa molto male.

#9
Torment

Torment
  • YOU WANT DEAL?

  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • Gruppo: Utente Pro
  • Messaggi: : 7662
Infatti, ammesso che si riveli qualcosa di concreto, può benissimo essere visto come l'ennesimo appiglio di Obsidian.

Ma, esulando dal contesto, dove dovrebbero buttarsi? :D

Nel mercato attuale c'è questo paradosso per cui lo sviluppatore deve supplicare il publisher e anche in caso di prodotto di successo, di solito le condizioni contrattuali sono così svantaggiose che la sua quota diretta di profitti è irrisoria, spesso sufficiente a malapena a coprire le spese (a partire dagli stipendi di chi ha lavorato al gioco) e nel migliore dei casi a consentire di mettere da parte qualche soldo (si veda il contratto con Bethesda).
Con Kickstarter uno sviluppatore di successo ha potenzialmente per sé la totalità dei ricavi al netto dei costi di distribuzione, quindi bastano dei prodotti di lancio indovinati per guadagnarsi la potenziale indipendenza dai publisher senza dover necessariamente contare su future donazioni per i prodotti successivi.

A me sembra un non problema. E la non soluzione mi pare un attimo demagogica. E io non penso KS sia la panacea di tutti i mali, assolutamente (mi ricorda la geniale idea che ogni tanto salta fuori nel calcio, ovvero l'azionariato popolare).
La mia speranza è che in futuro avremo qualcosa di simile al cinema, dove la differenza tra un film finanziato da una grande major e uno indipendente non è così netta, sul piano del valore produttivo. Sarebbe proprio un bel futuro...

#10
xizro345

xizro345
  • Limit Attack - Burning Strike

  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • Gruppo: [Mod]Moderatore
  • Messaggi: : 21202
Ma per me il kickstarter in se e' una truffa, perche' richiede un atto di fede mica da ridere. E quando ci sono di mezzo i soldi, non ci sono parole che tengano. Regalare soldi per prodotti che in ogni caso non si vedranno prima di due anni a mio avviso e' abbastanza folle.

#11
Brick

Brick
  • Il fu RaR7

  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • Gruppo: Utente Pro
  • Messaggi: : 11142

Premettendo che è comunque quanto di meglio possa chiedere un appassionato del genere (ogni tanto tocca ribadire l'ovvio), Torment sarebbe venuto decisamente meglio senza il regolamento di AD&D. Più che altro, mi riferisco ad una certa concezione di magia che Avellone aveva inserito, il dolore di Ugnus e il circolo di Zerthimon, che non fanno altro che dimostrare la piattezza del sistema magico classico di D&D.


Quello che non mi piace è che è pieno di regole assurdamente complicate senza nessun senso... perchè devo abbassare il valore della mia armatura per averne di più? Tutto il pasticcio con più classi e il level up? Cose che non ho ancora capito, come il fatto che le armi hanno la statistica della velocità e asce e martelloni hanno un valore di velocità più alto dei pugnali... Devo dedurne che funziona come l'armatura, che meno ne hai e meglio è? Se sì, perchè questa lotta all'intuitività?

Poi personalmente mi sembra troppo random il gioco (intendo il danno fatto e i continui lanci di dadi, che ripeto, magari con carta e penna hanno il loro uso, ma di cui non sento proprio il bisogno in un videogioco).

Ma per me il kickstarter in se e' una truffa, perche' richiede un atto di fede mica da ridere. E quando ci sono di mezzo i soldi, non ci sono parole che tengano. Regalare soldi per prodotti che in ogni caso non si vedranno prima di due anni a mio avviso e' abbastanza folle.


Mah, truffa non mi sembra proprio. Tu sai a chi dai i soldi, ovvio che fai un atto di fede, ma lo fai consapevolmente. Non è che ti dicono "Guarda, faremo un bel RPG" e poi ti esce un gioco di Formula 1. Magari alla fine per te l'RPG non è così bello, ma in linea di massima esce quello per cui hai pagato (a meno che non vai a dare soldi a gente random, e allora vabbè, lì sei pirla ebbasta).

#12
xizro345

xizro345
  • Limit Attack - Burning Strike

  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • Gruppo: [Mod]Moderatore
  • Messaggi: : 21202
QUando si tratta di denaro nel mio caso gli atti di fede non si fanno 8P
Specie quando si tratta di Obsidian, dove la colpa dei problemi dei loro titoli e' sempre degli altri...

#13
Brick

Brick
  • Il fu RaR7

  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • Gruppo: Utente Pro
  • Messaggi: : 11142

QUando si tratta di denaro nel mio caso gli atti di fede non si fanno 8P
Specie quando si tratta di Obsidian, dove la colpa dei problemi dei loro titoli e' sempre degli altri...


Ah guarda, di atti di fede non ne faccio neanche io, infatti non ho mai donato per niente. Però se donassi saprei cosa aspettarmi, non la vedo proprio come una truffa. Anzi, personalmente ringrazio chi dona e permette a questi progetti di partire :sese:
Poi io giochi della qualità di quelli Obsidian, pur con i loro difetti, ne vorrei sicuramente di più :sisi:

#14
Matthia

Matthia
  • Shepard come James Kirk :)

  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • Gruppo: Utente Pro
  • Messaggi: : 5668
Di un Torment non importa il sistema di regole, perché il puro genio del gioco è l'immenso lore, la fantasia incredibile dei piani, e purtroppo si andrebbe a perdere i personaggi caratterizzanti del primo, ma come si diceva prima un setting del genere predispone anche mille storie con mille personaggi, razze, mondi diversi... l'importante è rimanere sulle basi spiriturali di Planescape Torment e cioé quintali su quintali su quintiali di testo di qualità letteraria.

Per xizro345, comprendo la diffidenza, dopotutto è finanziare alla cieca e nulla vieta che qualsiasi vinca un kickstarter poi parte con le valigie piene di dollari in qualche isola tropicale. Ma per noi fan rappresenta il sogno di giocare giochi non più commerciali legati a limiti imposti che danneggiano l'espressione artistica e concettuale, e perché no potrebbe anche essere il sogno dei devs, il non dover sottostare ai publisher capoccioni e magari decidere di testa propria sapendo di poter già pagare gli stipendi senza dover vedere se il gioco sarà un successo o no e dover cercare un nuovo lavoro. Poi vedi la situazione odierna, è inspiegabile, fra crisi globale, mille vie di mercato diverse fatte da internet, social network, store digitali, hardware paralleli, insomma non si sa che strada prendere, quella 'vecchia' potrebbe essere fallimentare e stanno in piena sperimentazione. Nulla vieta che questo astruso meccanismo del Kickstarter diventi una base su cui costruire nuove strade di distribuzione magari meno alla cieca e che riescano a stringere un sodalizio più affidabile fra le due parti.

Inoltre, di Obsidian mi fido, fanno parte di quei vecchi nerd come di Black Isle Studio, Troika che pensavano più a fare giochi assurdi e complessi
( anche se tecnicamente arretrati ) per i loro gusti da appassionati, che pensare di portare la pagnotta a casa :) Non per questo hanno creato fra i migliori RPG occidentali della storia, e Chris Avellone fra Planescape Torment e l'history cronologica di Fallout è come un guru della narrativa :D

PS: io ho finanziato ben 6 progetti Kickstarter ( Double Fine Adventure, Moebius di Jane Jensen, Tex Murphy: Project Fedora, Wasteland 2, Dead State e Shadowrun Returns ), donando in totale sugli 80€. Se questi giochi per davvero escono con quelle credenziali su carta e su dev che sulla storia si sono dimostrati dei mostri sacri, per alcuni vecchiotti come noi potrebbe essere la Golden Age e la Rinascita dei videogiochi. Speriamo che sia così, se no avremo coltivato un sogno e dato un pò di soldi a strozzo, tanto ne spendiamo ogni giorno in cavolate... :)

Modificata da Matthia, 26 July 2012 - 04:16 PM.


#15
xizro345

xizro345
  • Limit Attack - Burning Strike

  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • Gruppo: [Mod]Moderatore
  • Messaggi: : 21202
Ma anche se finanziati con il kickstarter, questi sono e restano progetti commerciali. La gente ci deve campare, di certo non lo fa per beneficienza. E' semplicemente un'altra linea di credito, per cosi' dire.




Leggono questa discussione 0 utenti

0 utenti, 0 ospiti, 0 utenti anonimi