Vai al contenuto

[PSV] Silent Hill Book of Memories


  • Non puoi aprire una nuova discussione
  • Effettua l'accesso per rispondere
Questa discussione ha avuto 17 risposte

#1
Soma

Soma
  • A miserable little pile of secrets

  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • Gruppo: Utente
  • Messaggi: : 17530
Immagine inserita



Produttore: Konami
Sviluppatore: WayForward
Piattaforma: PlayStation Vita
Data d'uscita: Fine 2012



Sviluppato da WayForward, Book of Memories è un dungeon crawler. Con loot, dungeon random, puzzle, multiplayer, un editor per la creazione dei personaggi e mostri provenienti da un pò tutti gli episodi della serie.

E' un pò tutto quello che SH NON dovrebbe essere, ma oh, potrebbe anche risultare interessante. Forse.



Screens


Immagine inserita
Immagine inserita
Immagine inserita
Immagine inserita
Immagine inserita
Immagine inserita
Immagine inserita
Immagine inserita
Immagine inserita
Immagine inserita
Immagine inserita
Immagine inserita
Immagine inserita
Immagine inserita

Altri qui:

http://www.relyonhor...d-trailer-soon/



Artworks

Immagine inserita
Immagine inserita
Immagine inserita
Immagine inserita
Immagine inserita
Immagine inserita



Video







Boxart

USA

Immagine inserita


EUR

Immagine inserita

Modificata da Soma, 08 June 2012 - 11:45 PM.


#2
Soma

Soma
  • A miserable little pile of secrets

  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • Gruppo: Utente
  • Messaggi: : 17530
In realtà ho sempre desiderato un Silent Hill RPG. Ma...

Immagine inserita

Io pensavo più a una cosa simil Vagrant Story, non un clone di Diablo con fottutissimi dungeon random.
...ma se avessi Vita molto probabilmente lo prenderei alla fine.

Modificata da Soma, 09 June 2012 - 12:37 AM.


#3
Greasy_is_better

Greasy_is_better
  • [Staff] Forum Hw&Charts

  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • Gruppo: [Mod]Moderatore
  • Messaggi: : 28741
Io non penso di prenderlo, a meno che non si rivelasse un gioco cazzutissimo con qualità molto nascoste, la classica perla nascosta, cosa di cui sinceramente dubito :D

#4
MegaMustaine

MegaMustaine
  • EyeFicionados Supreme

  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • Gruppo: Utente Pro
  • Messaggi: : 50742
:doson:

#5
sonuccio

sonuccio
  • all we can do is keep breathing

  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • Gruppo: [Mod]Moderatore
  • Messaggi: : 14720
per me sta cosa non doveva proprio esistere :ph34r:

come si fa a trasformare silent hille in un dungeon crawler? oddio, di spin off assurdi il mondo dei vg ne ha tirati fuori, ma questo....
Perchè chiamarlo silent hille?

#6
Soma

Soma
  • A miserable little pile of secrets

  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • Gruppo: Utente
  • Messaggi: : 17530

per me sta cosa non doveva proprio esistere :ph34r:

come si fa a trasformare silent hille in un dungeon crawler? oddio, di spin off assurdi il mondo dei vg ne ha tirati fuori, ma questo....
Perchè chiamarlo silent hille?

Perchè a quanto pare c'era un certa richiesta per un Silent Hill con multiplayer (o comunque Konami era interessata a farlo), e se ne sono usciti con questo.

Secondo me SH si presterebbe pure ad essere un RPG, in fondo ha una struttura non poi così distante. C'è l'overworld (la città), i dungeon (l'ospedale, la scuola, etc)... semplicemente andava ripreso quello che SH già offre e aggiungere più elementi RPG. Statistiche, maggior numero di aree (anche opzionali), più armi ed equipaggiamenti, abilità e cose simili, ma con la stessa tipica atmosfera della serie, e della trama. E senza multiplayer.
Insomma io volevo Silent Hill + Vagrant Story = Silent Hill RPG

E invece mi fanno il clone di Diablo :will2:

Modificata da Soma, 09 June 2012 - 07:51 PM.


#7
Soma

Soma
  • A miserable little pile of secrets

  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • Gruppo: Utente
  • Messaggi: : 17530
Intervista di RPGamer a Tomm Hulett, l'attuale producer della serie:




Una curiosità su Tomm Hulett: prima di lavorare per Konami era in Atlus USA, e ha collaborato alle localizzazioni dei Digital Devil Saga, Stella Deus e altri titoli.

#8
Soma

Soma
  • A miserable little pile of secrets

  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • Gruppo: Utente
  • Messaggi: : 17530
A Destructoid è piaciuto:

http://www.destructo...it-229000.phtml

E3: I played Silent Hill: Book of Memories and LIKED it

Suffice to say, Silent Hill: Book of Memories has been met with a significant measure of cynicism by series fans. Seeing a beloved survival horror franchise become a dungeon-crawling RPG is a shock to the system, but after Destructoid's E3 interview on the game, I personally felt quite confident.

Having snuck a go of the game on the E3 showfloor, my confidence has solidified. I sliced nurse demons, picked up gold, solved puzzles, and did several things that run completely contrary to the idea of a Silent Hill game ... and I liked it.

One thing to note right off the bat is that this game looks pretty damn gorgeous on the Vita's OLED screen. I really don't think the screenshots we've seen so far does it justice, as it shines when seen in motion. The light of the player's torch is particularly impressive, and the deep reds and rust of the environment really stand out. Those worried after looking at some still images may want to wait and see it moving first.

As for the game itself? Well, it is exactly what it is -- a dungeon-crawling RPG set in the twisted universe of Silent Hill. If you can't handle that, it's your loss. I'm not prepared to convince you to like it if you've already decided that its attachment to a name is enough to ruin the experience. Your reasons are arbitrary and not to be reasoned with. The rest of you, read on.

Players can create a character using simple tools that don't offer a huge deal of customization, but provide just enough to get a light sense of personal flare. Based upon high school archetypes, players can create bookworms, jocks, goths, and more. Skin tones, hair styles, clothing and various accessories can be altered, so there's enough to get something you like the look of.

After the player's character receives a mysterious book (via the creepily amicable postman of Silent Hill: Downpour), he or she starts dreaming of violent otherworlds populated by recognizable enemies from past games. The left and right hands of the protagonist can be equipped with different weapons, activated by two different face buttons, though two-handed armaments are available. Each weapon has a limited lifespan and will become useless if wielded too many times. Fortunately, there is an abundance of offensive tools on hand, not to mention spanners that can be used to repair favorite items.

For the most part, the game controls very well. Face buttons are used for attacks and interactions, the L button targets enemies, and there are various touch controls to keep things interesting. It pleases me to say that most of the touch icons are sensibly placed at the side of the screen, making them easily accessible and simply extending the layout of the buttons. That said, looting items involves touching the center of the screen, which I never find convenient in a game that utilizes a mostly traditional interface. Still, these touch intrusions aren't too bothersome, and most of them are nicely situated with player comfort in mind.

Enemies can drop "Memories" which act as the game's currency -- essentially gold with a fancy name. Shops operated by the Postman can be found, allowing Memories to be exchanged for new weapons and relics -- equipped items that enhance certain stats. There are also "Forsaken Rooms" with solo-oriented puzzles and multiple outcomes, while my favorite Silent Hill creature, Valtiel, offers quests that can bestow new rewards upon their successful completion.

As an RPG, this is a solid game. The combat is pure and satisfying hack n' slash, the drive to explore and find gear is just as compelling as in any genre peer, and the added influence of Silent Hill makes for some entertaining fan service that, if not taken too seriously, should amuse long-time fans. Maybe not the fanatical purists, but the fans who just enjoy Silent Hill as a series and don't mind seeing a fun little spin-off.

Like I said, I will not attempt to convince you to give Book of Memories a chance if you have already planned to hate it. What's the damn point? All I can say is, as a fan of dungeon crawlers and as a fan of Silent Hill, I really am starting to appreciate this fresh spin for what it is, and I very much enjoyed what I played. The games I already love are still there, so why are we pissed? A good game is a good game, and Book of Memories is shaping up to be just that.

In fact, I am just going to say that this is now my most anticipated portable title of the year. So there.



#9
sonuccio

sonuccio
  • all we can do is keep breathing

  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • Gruppo: [Mod]Moderatore
  • Messaggi: : 14720
bè ma allora fai come quel gioco multiplayer di Residen Evil, che neanche ricordo come si chiama.
O fai un SH in co-op, tipo Obscure.

Poi dai, una visuale a volo d'uccello? dove puoi vedere tutto? :goodboy:

Secondo me il fattore rpg è l'antitesi del survival: il survival punta sul fattore tensione, che è dato, oltre alle solite trovate registiche, anche dalla paura di non riuscire ad affrontare quello che il gioco ti mette di fronte.
Col rpg, detta terra terra, fai level up e sei a posto, metti un equip più performante e sei a posto, attivi un boot delle statistiche e sei a posto. La tensione sparisce o si attenua con la consapevolezza di poter utilizzare "vie alternative" qualora le cose dovessero volgere al peggio.
E' a che il motivo per cui, per me, la serie castlevania 2D è stata totalmente rovinata dal fattore rpg.

#10
Soma

Soma
  • A miserable little pile of secrets

  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • Gruppo: Utente
  • Messaggi: : 17530
Ovviamente il tutto andrebbe bilanciato di conseguenza. Breath of Fire V ad esempio aveva i suoi bei momenti di tensione, perchè i salvataggi erano limitati, l'inventario e le risorse pure, e i nemici picchiavano duro. Difatti veniva definito "survival RPG" se non ricordo male.

Il fatto è che io voglio un RPG con l'ambientazione e l'atmosfera di un SH :will2:

E' a che il motivo per cui, per me, la serie castlevania 2D è stata totalmente rovinata dal fattore rpg.

Io invece preferisco i moderni metroidvania ai vecchi episodi, ma li apprezzo entrambi. Ma tanto ormai sembrano spariti pure quelli in favore dei Castlevania di Mercury Steam :/

#11
sonuccio

sonuccio
  • all we can do is keep breathing

  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • Gruppo: [Mod]Moderatore
  • Messaggi: : 14720

Io invece preferisco i moderni metroidvania ai vecchi episodi, ma li apprezzo entrambi. Ma tanto ormai sembrano spariti pure quelli in favore dei Castlevania di Mercury Steam :/

si anche io li apprezzo entrambi, ma il metroidvania mi aveva anche stancato nella maniera più totale :D Ecclesia non sono nemmeno riuscito a finirlo dall'esasperazione.
Ecco, eliminerei totalmente l'exp da questi giochi, lasciando che le statistiche dei personalizzati vengano influenzate solo tramite equip.

Ma l'ultima castlevania su home console, non vorrei ricordare male (anche perchè non lho ancora giocato), ma non aveva qualche elemento da rpg pure lui?

#12
Soma

Soma
  • A miserable little pile of secrets

  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • Gruppo: Utente
  • Messaggi: : 17530

si anche io li apprezzo entrambi, ma il metroidvania mi aveva anche stancato nella maniera più totale :D Ecclesia non sono nemmeno riuscito a finirlo dall'esasperazione.

Ecclesia è uno dei miei preferiti :P Finito tre volte di fila :D

Ecco, eliminerei totalmente l'exp da questi giochi, lasciando che le statistiche dei personalizzati vengano influenzate solo tramite equip.

Lament of Innocence è così. E non mi dispiace come idea, però devono esserci un buon numero di equipaggiamenti. In LoI non erano moltissimi.

Ma l'ultima castlevania su home console, non vorrei ricordare male (anche perchè non lho ancora giocato), ma non aveva qualche elemento da rpg pure lui?

Lords of Shadow è un action lineare, anche se puoi tornare nei vecchi livelli a recuperare qualche potenziamento dopo aver imparato certe abilità. Niente equip e statistiche, ma sconfiggendo nemici acquisisci punti che ti permettono di imparare nuove mosse.

#13
Hyuga

Hyuga
  • Vorrei troppo perdere la memoria e Rigiocarmi Xenogears ^^

  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • Gruppo: Utente Pro
  • Messaggi: : 7601
porcata lv 9999999999999

#14
Wido

Wido
  • It really does look black in the moonlight

  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • Gruppo: Utente Pro
  • Messaggi: : 7214
oh porca miseria ladra..ma cos'è sto scempio?! T_T Sono un amante della serie e vedere come hanno ridotto il brand mi provoca tanta amarezza :sigh:

Modificata da Saido, 10 June 2012 - 11:26 PM.


#15
Soma

Soma
  • A miserable little pile of secrets

  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • Gruppo: Utente
  • Messaggi: : 17530
Le due traccie vocali presenti nel gioco. Il compositore è come per Downpour Daniel Licht, ma questa volta ritorna anche Mary Elizabeth McGlynn (c'era anche in Downpour se non sbaglio ma aveva un ruolo minore).








Leggono questa discussione 0 utenti

0 utenti, 0 ospiti, 0 utenti anonimi