Vai al contenuto

videogiochimoralità

- - - - -

  • Non puoi aprire una nuova discussione
  • Effettua l'accesso per rispondere
Questa discussione ha avuto 45 risposte

#1
dino75

dino75
  • One Eye

  • StellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • Gruppo: Utente Pro
  • Messaggi: : 4732
nonostante si possa dire il contrario i videogiochi sono in costante evoluzione, non parliamo solo di tecnica di programmazione e tecnologie ma anche di dinamiche di gameplay ed è così che siamo arrivati alle scelte morali in un videogame, fa sorridere parlarne perchè spesso e volentieri non ci facciamo nessun problema ad eliminare centinaia di personaggi in un videogame a sfondo militare o non ci poniamo nessuna domanda quando dobbiamo imbracciare pistole, pistolette, fucili e bazooka in qualsivoglia shooter, eppure il concetto di morale è universalmente riconosciuto anche in questi ambiti altrimenti parte del successo di Gran Theft Auto non ci sarebbe stato, ma è un altro il gioco che mi ha invogliato ad aprire questa discussione: Heavy Rain, e mi riferisco in particolar modo all'episolio "lo squalo", sinceramente sono rimasto decisamente infastidito da tutte le scelte morali che presenta il gioco ma quì si è raggiunti l'apice, capisco anche che si lasci al giocatore il libero arbitrio su cosa fare in determinate occasioni ma viene completamente a decadere il concetto di "fà la cosa giusta" perchè la cosa giusta non c'è, anche in Mass Effect c'è qualcosa di simile e più si va avanti con la tecnica più gli effetti di tali scelte diventano coreografici e spettacolari, ricordo Final Fantasy VII e di come i personaggi si interogassero sulla vita e la guerra e mi piaceva perdermi in quelle riflessioni che avevano un che di poetico mentre adesso non voglio prendere decisioni d vita o di morte in un gioco che teoricamente dovrebbe divertirmi.

#2
DOMO KUN

DOMO KUN
  • Eye Supreme

  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • Gruppo: Utente Pro
  • Messaggi: : 10864

nonostante si possa dire il contrario i videogiochi sono in costante evoluzione, non parliamo solo di tecnica di programmazione e tecnologie ma anche di dinamiche di gameplay ed è così che siamo arrivati alle scelte morali in un videogame, fa sorridere parlarne perchè spesso e volentieri non ci facciamo nessun problema ad eliminare centinaia di personaggi in un videogame a sfondo militare o non ci poniamo nessuna domanda quando dobbiamo imbracciare pistole, pistolette, fucili e bazooka in qualsivoglia shooter, eppure il concetto di morale è universalmente riconosciuto anche in questi ambiti altrimenti parte del successo di Gran Theft Auto non ci sarebbe stato, ma è un altro il gioco che mi ha invogliato ad aprire questa discussione: Heavy Rain, e mi riferisco in particolar modo all'episolio "lo squalo", sinceramente sono rimasto decisamente infastidito da tutte le scelte morali che presenta il gioco ma quì si è raggiunti l'apice, capisco anche che si lasci al giocatore il libero arbitrio su cosa fare in determinate occasioni ma viene completamente a decadere il concetto di "fà la cosa giusta" perchè la cosa giusta non c'è, anche in Mass Effect c'è qualcosa di simile e più si va avanti con la tecnica più gli effetti di tali scelte diventano coreografici e spettacolari, ricordo Final Fantasy VII e di come i personaggi si interogassero sulla vita e la guerra e mi piaceva perdermi in quelle riflessioni che avevano un che di poetico mentre adesso non voglio prendere decisioni d vita o di morte in un gioco che teoricamente dovrebbe divertirmi.


So che la mia risposta è un pò troppo sempliciotta, ma semplicemente: evita di comprare giochi che ti mettono di fronte a scelte morali se proprio ti infastidiscono. Magari a molti altri invece piacciono proprio per quello.
Non ho capito però se il succo del tuo discorso è che auspichi le software house in futuro evitino di inserire questa caratteristica perchè il media videogioco deve principalmente divertire o svagare. In caso sono contrarissimo a questo discorso, però ammetto di non aver ben capito.

#3
Brick

Brick
  • Il fu RaR7

  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • Gruppo: Utente Pro
  • Messaggi: : 11131
Neanche io ho capito bene il senso del topic. Cioè, ho capito che ti da fastidio, ma vuoi dire che non dovrebbero proprio esserci? Se sì, allora sono in totale disaccordo pure io. Inoltre non c'è scritto da nessuna parte che un gioco serva solo a divertire, tanto più che se ti fossi informato un attimo prima di comprare HR, lo avresti saputo da subito che non era un gioco che punta sul divertimento :D
E comunque non è neanche una cosa nuova nel mondo dei videogiochi, c'è da tempo immemore.

#4
dino75

dino75
  • One Eye

  • StellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • Gruppo: Utente Pro
  • Messaggi: : 4732
nel caso specifico heavy rain mi aveva colpito positivamente però le scelte a cui ti mette di fronte sono troppo estreme, non si possono conoscere certi dettagli se non li giochi quindi è probabile che avrei comprato il gioco in ogni caso, comunque non auspico nulla e anche io sono molto incerto su questo argomento e mi interessava sapere altre opinioni e con che stato d'animo avete affrontato certi argomenti quando ve li siete trovati di fronte (in fondo è solo un videogioco...di solito è questo che giustifica qualsisasi azione ma è ancora sufficiente?)!

#5
axydraul

axydraul
  • Qualquadra non cosa

  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • Gruppo: [Admin]Amministratore
  • Messaggi: : 136851
beh, imho i giochi devono emulare una "vita parallela", e nella vita di scelte ne fai molte, per cui ci stanno :sisi:

#6
dino75

dino75
  • One Eye

  • StellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • Gruppo: Utente Pro
  • Messaggi: : 4732
fino ad un certo punto si...
Spoiler


#7
axydraul

axydraul
  • Qualquadra non cosa

  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • Gruppo: [Admin]Amministratore
  • Messaggi: : 136851

fino ad un certo punto si...

Spoiler


vabbè ovvio, ma non sei nemmeno un assassino nella vita reale, per quello parlavo di "vita alternativa"
se tu fossi un killer avresti sempre, ogni giorno, queste scelte da fare
e nei giochi lo sei, un killer ;)

#8
DOMO KUN

DOMO KUN
  • Eye Supreme

  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • Gruppo: Utente Pro
  • Messaggi: : 10864

fino ad un certo punto si...

Spoiler


Ma era proprio quello il messaggio del gioco dino: Cosa saresti disposto a fare per tuo figlio pur di salvarlo !
E' stata proprio la cosa che più mi ha colpito del gioco, riuscire ad immedesimarti in quella situazione, raramente un videogioco mi ha fatto provare emozioni così forti. La scena di No Russians di modern warfare 2 per dire m'ha lasciato completamente indifferente, non basta solo che la scena sia forte e cruda, deve anche saperti immedesimare a mio avviso.
E in heavy rain in quel caso non solo puoi scegliere tra a o b, ma anche c
Puoi essere un padre disposto a tutto, un padre senza coraggio di fare scelte estreme, o un padre disposto a sacrificare anche se stesso ma non a diventare un assassino (io ho scelto questa via ad esempio)
Poi oh se non ti piace ci sta, a quel punto fai bene ad evitare questo genere di giochi
Con HR imho hanno fatto un lavorone dal lato del coinvolgimento

Modificata da DOMO KUN, 12 May 2012 - 10:01 AM.


#9
dino75

dino75
  • One Eye

  • StellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • Gruppo: Utente Pro
  • Messaggi: : 4732
evitare HR sarebbe un errore madornale per chi è appassionato di videogiochi e nonostante abbia avuto molte perplessità non mi sono mia pentito di averlo acquistato, la domanda è se sia giusto o meno interrogare il giocatore su argomenti così sensibili, io ci ragiono da quando ci ho giocato.

#10
DOMO KUN

DOMO KUN
  • Eye Supreme

  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • Gruppo: Utente Pro
  • Messaggi: : 10864

evitare HR sarebbe un errore madornale per chi è appassionato di videogiochi e nonostante abbia avuto molte perplessità non mi sono mia pentito di averlo acquistato, la domanda è se sia giusto o meno interrogare il giocatore su argomenti così sensibili, io ci ragiono da quando ci ho giocato.


Oddio, non riesco a capire il problema però: cosa ci sarebbe di male a far interrogare un videogiocatore su questi argomenti ? Che problemi ne verrebbero fuori ?
E' come chiedere se sia giusto o meno girare film horror, magari qualcuno estremamente sensibile può rimanerne turbato o sconvolto. Eviterà in futuro di guardarne altri se non è un genere adatto a lui

#11
Brick

Brick
  • Il fu RaR7

  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • Gruppo: Utente Pro
  • Messaggi: : 11131

evitare HR sarebbe un errore madornale per chi è appassionato di videogiochi e nonostante abbia avuto molte perplessità non mi sono mia pentito di averlo acquistato, la domanda è se sia giusto o meno interrogare il giocatore su argomenti così sensibili, io ci ragiono da quando ci ho giocato.


Secondo me è più che giusto, anzi, più giochi dovrebbero farlo. Quello che non mi piace sono i giochi che sbandierano le scelte e poi sono tutte scelte chiaramente buone o chiaramente malvagissime.

#12
dino75

dino75
  • One Eye

  • StellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • Gruppo: Utente Pro
  • Messaggi: : 4732
e, invece, a me ha disturbato molto la cosa, anche io vorrei molti giochi come HR ma bisogna sempre ricordare che un gioco non è come un film dove il distacco dai personaggi avviene in maniera implicita, in un videogioco io non riesco a dissociarmi al punto da fargli compiere certi gesti così a cuor leggero e non venitemi a dire che il bello di questi giochi è proprio questo, se ci sono delle prove in un gioco queste devono essere superate (altrimenti che prove sarebbero) non si puo scegliere di non farle sarebbe come non giocare.

#13
DOMO KUN

DOMO KUN
  • Eye Supreme

  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • Gruppo: Utente Pro
  • Messaggi: : 10864

e, invece, a me ha disturbato molto la cosa, anche io vorrei molti giochi come HR ma bisogna sempre ricordare che un gioco non è come un film dove il distacco dai personaggi avviene in maniera implicita, in un videogioco io non riesco a dissociarmi al punto da fargli compiere certi gesti così a cuor leggero e non venitemi a dire che il bello di questi giochi è proprio questo, se ci sono delle prove in un gioco queste devono essere superate (altrimenti che prove sarebbero) non si puo scegliere di non farle sarebbe come non giocare.


Mah, avrei voluto farti vedere come è uscita mia moglie dal cinema a metà proiezione di the ring, avrebbe molto da ridire :angel:
Per il resto boh, continua a sembrarmi un tuo problema e non un problema oggettivo.
Guarda che in heavy rain tutto ha una conseguenza: ti rifiuti di eseguire una prova ? Meno tasselli per completare il puzzle. Io una prova mi sono rifiutato di farla, eppure ho finito lo stesso il gioco col finale "migliore" e senza guida. Mi fossi rifiutato di farne un paio, probabilmente non avrei saputo dove trovare il pargolo, e anche lì ci sarebbero state conseguenze (previste dal gioco)
Continuo a pensare che ci sia poco su cui riflettere, è un aspetto dei giochi che non ti garba: amen ! ^_^

Modificata da DOMO KUN, 12 May 2012 - 11:01 AM.


#14
dino75

dino75
  • One Eye

  • StellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • Gruppo: Utente Pro
  • Messaggi: : 4732

Mah, avrei voluto farti vedere come è uscita mia moglie dal cinema a metà proiezione di the ring, avrebbe molto da ridire :angel:
Per il resto boh, continua a sembrarmi un tuo problema e non un problema oggettivo.
Guarda che in heavy rain tutto ha una conseguenza: ti rifiuti di eseguire una prova ? Meno tasselli per completare il puzzle. Io una prova mi sono rifiutato di farla, eppure ho finito lo stesso il gioco col finale "migliore" e senza guida. Mi fossi rifiutato di farne un paio, probabilmente non avrei saputo dove trovare il pargolo, e anche lì ci sarebbero state conseguenze (previste dal gioco)
Continuo a pensare che ci sia poco su cui riflettere, è un aspetto dei giochi che non ti garba: amen ! ^_^

permettimi almeno di dirti che sbagli nel paragonare il cinema ai videogiochi e che lo stesso cinema è sbagliato relegarlo ad un genere, per me cose si dividono in buone o non buone, la classificazione in generi la trovo alquanto restrittiva!

#15
Stein

Stein
  • tagomagoeye

  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • Gruppo: Utente Pro
  • Messaggi: : 39854
la fiction, appunto finzione, e' quella cosa che ci mette di fronte a situazioni che non dovremmo, vorremmo o potremmo vivere nella vita di tutti i giorni. Chi decide di immergersi nella finzione, stabilisce un patto con il narratore nel quale si impegna a vivere quella finzione nei limiti stabiliti dalle regole della finzione stessa. Ci impegniamo insomma a credere che quello che e' raccontato sia vero ma circoscritto all'interno di quell'universo che vediamo rappresentato al'interno dello schermo, monitor o pagina di quel libro. E' la base del dramma, lo stabili' il buon Aristotele piu' di 2000 anni or sono ;)
Molti elementi all'interno della finzione sono perfettamente credibili e accettabili perche' appunto ne accettiamo il "realismo" che vige all'interno di quella finzione: Superman puo' volare, distruggere montagne a pugni e respirare dappertutto, ma Superman, personaggio irreale diventa reale e credibile all'interno del mondo creato nel fumetto/film/videogioco ecc. Allo stesso modo, e' irreale che si possa parteggiare per Indiana Jones che in nome della giustizia uccide a sangue freddo centinaia di soldati nazisti che di fatto non stanno facendo altro che fare il loro mestiere, che magari nella realta' avrebbero una famiglia e dei figli ai quali accudire, eppure all'interno della narrazione di quei film non ci poniamo minimamente questi problemi e parteggiamo allegramente per il buon Indy. Ma perche' nel patto stabilito con la finzione sappiamo che Indy non esiste nella realta' e un personaggio come Indy, per quanto intrepidp sarebbe anche da considerare deprecabile per i suoi modi di sterminio.
Conclusione, uccidere centinaia di soldati in un FPS o compiere scelte morali estreme in Heavy Rain e' parte del patto che abbiamo scelto di sostenere con gli autori dei suddetti giochi ;)




Leggono questa discussione 0 utenti

0 utenti, 0 ospiti, 0 utenti anonimi