Vai al contenuto

La vera fonte d'ispirazione di Matrix?o semplice coincidenza?


  • Non puoi aprire una nuova discussione
  • Effettua l'accesso per rispondere
Questa discussione ha avuto 26 risposte

#1
Banjo

Banjo
  • Eye Supreme

  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • Gruppo: Utente Pro
  • Messaggi: : 10431
http://youtu.be/qITrbHimj1Y


Philip Dick (non proprio uno sconosciuto) all'interno di un discorso per questa conferenza del 1977 descrive (dal minuto 3:52) esattamente la realtà immaginata dal film Matrix.

Cito testualmente:

Noi viviamo in una realtà programmata al computer, e l'unico indizio che ne abbiamo è quando qualche variabile viene mutata e nella nostra realtà ha luogo una qualche alterazione. Potremmo avere l'irresistibile impressioni di rivivere il presente (déjà-vu) magari proprio nello stesso modo: sentiamo le stesse parole, diciamo le stesse parole...

ALl'interno dello stesso discorso parla anche di droghe che lo hanno "risvegliato" e gli hanno donato questa visione e del fatto che spesso sei suoi racconti c'è il tema ricorrente di una donna dai capelli neri che bussa alla porta del protagonista e gli dice che il suo mondo è ingannevole, e che in esso c'è qualcosa di falso.

Voi ne sapevate qualcosa? Non mi pare che i fratelli Wack abbiano mai parlato di Dick come loro ispiratore.


Edit: non mi embedda il video di youtube...

Modificata da Banjo, 15 March 2012 - 12:58 PM.


#2
mau_pec

mau_pec
  • Sua Maestà Reale

  • StellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • Gruppo: Utente Pro
  • Messaggi: : 3811

http://youtu.be/qITrbHimj1Y



Philip Dick (non proprio uno sconosciuto) all'interno di un discorso per questa conferenza del 1977 descrive (dal minuto 3:52) esattamente la realtà immaginata dal film Matrix.

Cito testualmente:

Noi viviamo in una realtà programmata al computer, e l'unico indizio che ne abbiamo è quando qualche variabile viene mutata e nella nostra realtà ha luogo una qualche alterazione. Potremmo avere l'irresistibile impressioni di rivivere il presente (déjà-vu) magari proprio nello stesso modo: sentiamo le stesse parole, diciamo le stesse parole...

ALl'interno dello stesso discorso parla anche di droghe che lo hanno "risvegliato" e gli hanno donato questa visione e del fatto che spesso sei suoi racconti c'è il tema ricorrente di una donna dai capelli neri che bussa alla porta del protagonista e gli dice che il suo mondo è ingannevole, e che in esso c'è qualcosa di falso.

Voi ne sapevate qualcosa? Non mi pare che i fratelli Wack abbiano mai parlato di Dick come loro ispiratore.


Edit: non mi embedda il video di youtube...


Non capisco quale sia la novità.
Hanno sempre dichiarato di aver attinto a piene mani dalla sci-fi letteraria e cinematografica, dalla cultura cyberpunk, dai manga e dalla filosofia. Mi sembra implicito che abbiano attinto anche dagli scritti di Philip Dick visto che insieme ad Asimov (edit: e Verne) è il più influente scrittore di Sci-Fi del'ultimo secolo.

Modificata da mau_pec, 15 March 2012 - 12:55 PM.


#3
Banjo

Banjo
  • Eye Supreme

  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • Gruppo: Utente Pro
  • Messaggi: : 10431
Hai visto il video? Non trovi curioso che l'essenza della trama di Matrix sia espressa per filo e per segno da qualcun'altro nel 1977?

Nel senso, qiesto non è trarre ispirazione, è scopiazzare!

#4
maolo80

maolo80
  • One Eye

  • StellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • Gruppo: Bannati Everyeye
  • Messaggi: : 2932
be Matrix e' una delle piu' grandi prese per il culo della storia a partire dalla trama dove "le macchine inventate dall'uomo diventano autocoscienti si ribellano all'uomo e iniziano una guerra senza tregua" mmmmmmm...che film era gia' ?.....

il bullet time non e' stato inventato in Matrix ma ci sono diversi film che lo usano in precedenza tipo in Lost In Space poi Matrix ne ha abusato come stile....

a gia' parliamo dell'ambientazione che e' una fotocopia di Dar City e Il Corvo (con tanto di corsa sui tetti a inizio film ripresa di lato nello stesso modo lateralmente) ma guarda un po sono tutti e 2 film di Proyas....

#5
ROcK

ROcK
  • Mercante di carrelli della spesa

  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • Gruppo: [Mod]Moderatore
  • Messaggi: : 44653
eh...stessa cosa anche per gibson...matrix si ispira a tutto un intero movimento letterario pre-esistente.non credo neanche occorra dirlo chiaramente perchè è sempre stato evidente che matrix si muoveva all'interno di quel tipo di immaginario li...
tantissimi film devono qualcosa a dick come anche ad altri autori sia direttamente ( ad es nel caso di dick i film tratti + o meno dai suoi racconti come screamers o blade runner ) che indirettamente come appunto matrix e qualcuno dice anche terminator ecc addirittura anche s1m0ne con al pacino potrebbe essere considerato un plagio di qualcosa che ha scritto dick anni prima ....

#6
Banjo

Banjo
  • Eye Supreme

  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • Gruppo: Utente Pro
  • Messaggi: : 10431
Ho capito, ma senza divagare su sceneggiatura, inquadrature ecc, a me sembra che quello che ha detto Dick nel video, se lo avete visto, non sia un qualcosa da cui si sia poi presa ispirazione, ma sia proprio il film nella sua essenza, letteralmente.

#7
mau_pec

mau_pec
  • Sua Maestà Reale

  • StellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • Gruppo: Utente Pro
  • Messaggi: : 3811

Hai visto il video? Non trovi curioso che l'essenza della trama di Matrix sia espressa per filo e per segno da qualcun'altro nel 1977?

Nel senso, qiesto non è trarre ispirazione, è scopiazzare!


ma proprio no, visto che Dick è uno scrittore e i Wachowski Registi / sceneggiatori. Forse ti sfugge il significato dei termini "copiare" e "ispirarsi".

eh...stessa cosa anche per gibson...matrix si ispira a tutto un intero movimento letterario pre-esistente.non credo neanche occorra dirlo chiaramente perchè è sempre stato evidente che matrix si muoveva all'interno di quel tipo di immaginario li...



tra l'altro i Wachoski l'hanno sempre detto apertamente :)

Ho capito, ma senza divagare su sceneggiatura, inquadrature ecc, a me sembra che quello che ha detto Dick nel video, se lo avete visto, non sia un qualcosa da cui si sia poi presa ispirazione, ma sia proprio il film nella sua essenza, letteralmente.


e forse ti sfugge che The Matrix è un film. Come fai a prescindere da inquadrature e regia? A questo punto l'idea di base è di Platone (L'Iperuranio).

Il discorso di cui parli tu non è la base di The Matix, che casomai potrebbe sintetizzarsi con la frase "conosci te stesso", ma la spiegazione che nel film viene data per i deja vu (cosa che come hai fatto notare è stat presa proprio dall'immaginario di Philip Dick).

Modificata da mau_pec, 15 March 2012 - 01:27 PM.


#8
Banjo

Banjo
  • Eye Supreme

  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • Gruppo: Utente Pro
  • Messaggi: : 10431
Poso chiederti di essere meno "aggressivo"? Perché forse a me non sfugge niente e forse non c'è proprio bisogno di fare polemica anche su questo argomento. Ho trovato questa cosa in rete e ho chiesto un'opinione, tutto molto semplice.

ma proprio no, visto che Dick è uno scrittore e i Wachowski Registi / sceneggiatori. Forse ti sfugge il significato dei termini "copiare" e "ispirarsi".


Quindi secondo te questo:

Noi viviamo in una realtà programmata al computer, e l'unico indizio che ne abbiamo è quando qualche variabile viene mutata e nella nostra realtà ha luogo una qualche alterazione. Potremmo avere l'irresistibile impressioni di rivivere il presente (déjà-vu) magari proprio nello stesso modo: sentiamo le stesse parole, diciamo le stesse parole...

All'interno dello stesso discorso parla anche di droghe che lo hanno "risvegliato" e gli hanno donato questa visione e del fatto che spesso sei suoi racconti c'è il tema ricorrente di una donna dai capelli neri che bussa alla porta del protagonista e gli dice che il suo mondo è ingannevole, e che in esso c'è qualcosa di falso.


è ispirarsi e non copiare. Ok!


tra l'altro i Wachoski l'hanno sempre detto apertamente :)


Esatto ma hanno parlato di Ghost in the shell, del cyberpunk in generale per esempio, ma mi sembra mai di Dick.


e forse ti sfugge che The Matrix è un film. Come fai a prescindere da inquadrature e regia? A questo punto l'idea di base è di Platone (L'Iperuranio).

Il discorso di cui parli tu non è la base di The Matix, che casomai potrebbe sintetizzarsi con la frase "conosci te stesso", ma la spiegazione che nel film viene data per i deja vu (cosa che come hai fatto notare è stat presa proprio dall'immaginario di Philip Dick).


Quello che hanno preso da Dick NON è solo la spiegazione dei dèjà-vu, questo mi sembra chiaro, e s enon fosse chiaro è scritto a chiare lettere (in corsivo) poco sopra.

#9
mau_pec

mau_pec
  • Sua Maestà Reale

  • StellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • Gruppo: Utente Pro
  • Messaggi: : 3811

Poso chiederti di essere meno "aggressivo"? Perché forse a me non sfugge niente e forse non c'è proprio bisogno di fare polemica anche su questo argomento. Ho trovato questa cosa in rete e ho chiesto un'opinione, tutto molto semplice.


O.o e dove sarei stato aggressivo?

Quindi secondo te questo:

...

è ispirarsi e non copiare. Ok!


beh sì, probabilmente avranno visto quella registrazione anche loro, o molto più probabilmente avranno letto UBIK o altri testi di Dick dove lo stesso autore mette in discussione la realtà che si sta vivendo (tra l'altro, tema ricorrente sia per le ispirazioni filosofiche di Dick, che per il fatto che imbottisse di così tanta LSD e altre droghe da stendere un rinoceronte)

Esatto ma hanno parlato di Ghost in the shell, del cyberpunk in generale per esempio, ma mi sembra mai di Dick.


Ghost in the shell è stato citato per la scena del risveglio che è praticamente identica ai disegni dell'Anime giapponese, ma parlarono anche di ispirazione sci-fi se non ricordo male e quando si parla di fantascienza si parla anche di Philip Dick. (Se l'hanno citato direttamente non so dirlo però)



Quello che hanno preso da Dick NON è solo la spiegazione dei dèjà-vu, questo mi sembra chiaro, e s enon fosse chiaro è scritto a chiare lettere (in corsivo) poco sopra.


Anche il 13 piano parla di una realtà controllata dal computer e anche in Total Recall (tratto dal racconto di Dick) la realtà e la simulazione s'intrecciano senza far capire allo spettatore dove finisca una e inizi l'altra. E anche "la fuga di Logan" del 1976, tratto dal libro omonimo presenta una realtà controllata dal computer i cui abitanti non nascono, ma vengono clonati dallo stesso. In Existenz di Cronenberg, il mondo virtuale controllato dal computer (un vidogioco) mette in discussione quello reale.
Insomma, ce ne sono di esempi precedenti a Matrix che trattano il medesimo argomento.



edit: (visto che sono stato definito aggressivo, divento volutamente polemico)

Noi viviamo in una realtà programmata al computer, e l'unico indizio che ne abbiamo è quando qualche variabile viene mutata e nella nostra realtà ha luogo una qualche alterazione. Potremmo avere l'irresistibile impressioni di rivivere il presente (déjà-vu) magari proprio nello stesso modo: sentiamo le stesse parole, diciamo le stesse parole...

in corsivo: tematica sviscerata in tutte le salse ogni volta che si tira fuori la realtà virtuale.
in grassetto: spiegazione del deja vu dato in The Matrix.

Non mi pare vengano aggiunti, "a chiare lettere", altri elementi che possano far intendere una rilettura cinematografica delle paranoie di cui era affetto Philip Dick.


Ribadisco, non mi pare che sia "scopiazzare", soprattutto quando si usano canali comunicativi differenti.

Modificata da mau_pec, 15 March 2012 - 02:20 PM.


#10
-Krell

-Krell
  • IronEye

  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • Gruppo: Utente Pro
  • Messaggi: : 23723

be Matrix e' una delle piu' grandi prese per il culo della storia a partire dalla trama dove "le macchine inventate dall'uomo diventano autocoscienti si ribellano all'uomo e iniziano una guerra senza tregua" mmmmmmm...che film era gia' ?.....

il bullet time non e' stato inventato in Matrix ma ci sono diversi film che lo usano in precedenza tipo in Lost In Space poi Matrix ne ha abusato come stile....

a gia' parliamo dell'ambientazione che e' una fotocopia di Dar City e Il Corvo (con tanto di corsa sui tetti a inizio film ripresa di lato nello stesso modo lateralmente) ma guarda un po sono tutti e 2 film di Proyas....

Magari più tardi, dopo lo studio, entrerò nel merito del discorso copiatura o meno, ma il Bullet Time è stato reso famoso (e usato sapientemente imho) in Matrix, che poi ci fossero altri film che lo usavano ok, ma non certo ai livelli e con la tecnica di Matrix...

#11
Banjo

Banjo
  • Eye Supreme

  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • Gruppo: Utente Pro
  • Messaggi: : 10431
Cmq il topic non era "incredibile Matrix ha copiato tutto e solo io non lo sapevo povero stolto". Lo sappiamo un pò tutti che ha avuto diverse fonti d'ispirazione (come per qualsiasi produzione) un pò in ogni campo, da quello della sceneggiatura a quello tecnico. Era solo curioso sentire Philip Dick (autore che amo) descrivere in una conferenza del 1977 per filo e per segno senza possibilità di errore d'interpretazione del plot di Matrix. Perché io dai fratelli Wacoso ho sentito molto spesso parlare di quali sono state le loro fonti d'ispirazione ma qui non mi sembra ispirazione, qui mi sembra proprio una idea/sceneggiatura di X messa in pratica da Y.

#12
Banjo

Banjo
  • Eye Supreme

  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • Gruppo: Utente Pro
  • Messaggi: : 10431

[b]edit: (visto che sono stato definito aggressivo, divento volutamente polemico)


Ho smesso qui di leggere, zero voglia di fare polemica qui dentro, continuerò la discussione con gli altri che sono certamente più civili :saluta:

#13
-Krell

-Krell
  • IronEye

  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • Gruppo: Utente Pro
  • Messaggi: : 23723

Ho smesso qui di leggere, zero voglia di fare polemica qui dentro, continuerò la discussione con gli altri che sono certamente più civili :saluta:

Ricordo a tutti l'utilizzo dell'ignore list, usate questìopzione se non volete leggere le repliche di un determinato utente. Detto questo, tornando IT, quoto la tua parte per commentare:

Noi viviamo in una realtà programmata al computer, e l'unico indizio che ne abbiamo è quando qualche variabile viene mutata e nella nostra realtà ha luogo una qualche alterazione. Potremmo avere l'irresistibile impressioni di rivivere il presente (déjà-vu) magari proprio nello stesso modo: sentiamo le stesse parole, diciamo le stesse parole...

ALl'interno dello stesso discorso parla anche di droghe che lo hanno "risvegliato" e gli hanno donato questa visione e del fatto che spesso sei suoi racconti c'è il tema ricorrente di una donna dai capelli neri che bussa alla porta del protagonista e gli dice che il suo mondo è ingannevole, e che in esso c'è qualcosa di falso.

Può essere che sia stato d'ispirazione indiretta per Matrix, perché Matrix si è ispirato a molti fumetti/film degli anni passati, che a loro volta possono essere stati influenzati da quello qui riportato. Poi c'è il concetto di deja-vu... La cosa è differente. Da come scritto in quest'affermazione sembra un rivivere costantemente il presente, mentre in matrix è solo un "errore", e la cosa è profondamente diversa. Perché in Matrix si vive sempre nello stesso tempo, ma non si rivivono situazione già "vissute" (se così si può dire, perché in realtà non si "vive", ma si partecipa ad una simulazione di vita)

#14
Kprut

Kprut
  • Senza parole

  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • Gruppo: Utente Pro
  • Messaggi: : 39389

Hai visto il video? Non trovi curioso che l'essenza della trama di Matrix sia espressa per filo e per segno da qualcun'altro nel 1977?

Nel senso, qiesto non è trarre ispirazione, è scopiazzare!

banjo, fatico a trovare uno scifi nn ispirato a dick orwell asimov ecc... 3 righe non sono proprio per filo e per segno dai :D

#15
birdack81

birdack81
  • L'intelligenza totale è una costante. La popolazione aumenta

  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • Gruppo: [Mod]Moderatore
  • Messaggi: : 34068
ragazzi, una camomilla?

Il mezzo forum crea spesso grossi fraintendimenti che a voce non sarebbero neanche immaginati, non c'e' bisogno di scaldarsi. Il testo e' molto piu' asettico della voce, non dimenticatelo. ;)




Leggono questa discussione 0 utenti

0 utenti, 0 ospiti, 0 utenti anonimi