Vai al contenuto

Young Adult (2012) [rece: 6,5]di Jason Reitman con Charlize Theron, Patrick Wilson


  • Non puoi aprire una nuova discussione
  • Effettua l'accesso per rispondere
Questa discussione ha avuto 3 risposte

#1
Cinematografo

Cinematografo
  • Eye Master

  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • Gruppo: Newser Ufficiale
  • Messaggi: : 27780
Young Adult - RECENSIONE (Cinema)
Jason Reitman dirige Charlize Theron nel ruolo di una bad-girl cronicamente insoddisfatta
Young Adult è un termine di marketing con il quale s'intendono prodotti culturali ideati per un target di ‘giovani-adulti' compresi approssimativamente tra i 18 e i 21 anni. Ma la Young Adult dell'ultimo film firmato Jason Reitman (Tra le nuvole) su sceneggiatura di Diablo Cody (bissando una collaborazione che nel 2007 diede vita al premio Oscar Juno), è una donna anagraficamente più che matura rimasta incastrata nel labirinto dell'adolescenza, e ancorata a un'immagine vincente (quella della reginetta del ballo) che alla soglia dei quaranta è lungi dal confermarsi ma che fa d'altro canto fatica a svanire. L'interesse di Reitman per vite da copertina che nascondono grandi buchi esistenziali (era il caso del Clooney tagliatore di teste ed è il caso della Theron di Young Adult) e vite geneticamente scorrette (come il protagonista di Thank you for smoking) si fondono qui insieme all'interesse della Cody per la destrutturazione di una figura femminile che nasconde gli orrori dietro le sinuose forme del proprio corpo. L'idillio americano che si va decomponendo sempre più attraverso gravidanze precoci o processi di maturazione tardivi (quando e se avvengono). Ma non solo. In Young Adult c'è anche la componente sociale dell'habitat, la cui capacità oppressiva è inversamente proporzionale alla sua estensione (e infatti la vita nelle piccole cittadine è quasi sempre soffocata dai pettegolezzi della gente), eppure, nonostante ciò, il rischio più grande si nasconde nelle grandi metropoli, e nella straordinaria potenza illusoria di un sogno ‘metropolitano' che rischia di creare falsi quanto irrealizzabili ideali.
Leggi l'articolo completo: Young Adult - RECENSIONE (Cinema)

Attenzione: Regole moderazione commenti nei topic degli articoli di Everyeye.it
Gli utenti sono liberi di esprimere la propria opinione sull''argomento di cui l''articolo tratta, sulla sua qualità, sui contenuti ed ovviamente sui voti assegnati.

Non saranno tuttavia tollerati in alcun modo i commenti che contengano insulti, critiche di scarsa professionalità, o i post che accusino il Network di essere in malafede, venduto e prezzolato. Anche la qualità dei commenti deve sempre tenere conto del rispetto per il lavoro dellaredazione. Critiche sì, insulti no.

Commenti di siffatta natura saranno immediatamente cancellati, e l''utente in questione sospeso per almeno una settimana.
Senza preavviso, senza invio di messaggi personali, e senza discussione alcuna da parte della moderazione o della redazione, che sarà intransigente a riguardo.



#2
- Luke -

- Luke -
  • Salt Your Life

  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • Gruppo: Utente Pro
  • Messaggi: : 30957
parliamone va, visto che è uscito in sala venerdi

a me è parsa una mezza vaccata ... è più facile che un cammello passi per la cruna di un ago che una come charlize finisca a letto con uno come Patton Oswalt, perdipiù con una gamba (e il pirillo) menomato

tutta la storia di lei che cerca di convincere lui, felicemente sposato e con figlia, a rimettersi insieme mi sembra una mezza idiozia .... anche il tentativo di far passare charlize per una tipa acqua e sapone, naufraga clamorosamente non appena si mette in tiro con vestito da sera (diventando ovviamente all'istante la gnocca clamorosa che è sempre stata)

diablo cody dopo il botto iniziale è diventata fin troppo sopravvalutata come sceneggiatrice ... piatta anche la regia .. mancano tutti i guizzi registici alla reitman che invece abbondavano in juno e nel film di clooney

#3
Blue Valentine

Blue Valentine
  • Normal Eye Fan

  • StellettaStelletta
  • Gruppo: Utente Pro
  • Messaggi: : 369
Divertente,in sintesi la messa in scena di una non crescita.Si va a mostrare il non cambiamento, distruggendo il mito del cambiamento perpetuato invece da quasi ogni pellicola.. Il personaggio della Theron è spassoso nella sua stronzagine e per un voluto ribaltamento,l'unico verso cui provare empatia:infatti totale indifferenza per gli altri che vivono le loro piccole,noiose,strereotipate vite..Bravissima la Theron
7(da rivedere)

Modificata da Blue Valentine, 10 March 2012 - 04:58 PM.


#4
LoO

LoO
  • One Eye

  • StellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • Gruppo: Utente Pro
  • Messaggi: : 4698
Condivido. Buon film davvero. Ne vedo tanti e pochi mi convincono. Questo la ha fatto, come la Theron: una ex modella che diventa ATTRICE vera... e recita così.... (si sapeva ovviamente). Bello. 1 ora e mezza non buttata.




Leggono questa discussione 0 utenti

0 utenti, 0 ospiti, 0 utenti anonimi