Vai al contenuto

The Warrior's Way - RECENSIONE


  • Non puoi aprire una nuova discussione
  • Effettua l'accesso per rispondere
Questa discussione ha avuto 3 risposte

#1
Cinematografo

Cinematografo
  • Eye Master

  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • Gruppo: Newser Ufficiale
  • Messaggi: : 28165
The Warrior's Way - RECENSIONE (Dvd)
Samurai e pistoleri in un unico film
Partiamo dalla figura di Yang, con le fattezze di Dong-gun Jang, spietato assassino dagli occhi a mandorla che ha giurato di uccidere l'ultimo superstite di un clan nemico, ma che, quando scopre che si tratta di una neonata inerme, si fa commuovere dalla sua innocenza e decide di abbandonare la spada per iniziare una nuova vita, crescendola nel Vecchio West. E' lui il protagonista del lungometraggio d'esordio di Sngmoo Lee, il cui scenario è una cittadina abbandonata a se stessa dove conosce Lynne, con le fattezze della Kate Bosworth di Superman returns (2006), ma anche nella quale viene costretto da alcuni fuorilegge ad uccidere ancora; fino alla resa dei conti con il tiratore scelto Roland, interpretato dal grande Geoffrey Rush della serie Pirati dei Caraibi, il sadico Colonel alias Danny"30 giorni di buio"Huston, leader di una banda di criminali, e una gang di assassini che ha tradito.Lungometraggio che, nonostante i grandi nomi coinvolti, non arriva nelle sale cinematografiche italiane ma approda direttamente nel mercato digitale dei dvd grazie a Sony pictures Home Entertainment, il cui catalogo, tra horror e pellicole d'azione, pullula non poco di inediti di genere.
Leggi l'articolo completo: The Warrior's Way - RECENSIONE (Dvd)

Attenzione: Regole moderazione commenti nei topic degli articoli di Everyeye.it
Gli utenti sono liberi di esprimere la propria opinione sull''argomento di cui l''articolo tratta, sulla sua qualità, sui contenuti ed ovviamente sui voti assegnati.

Non saranno tuttavia tollerati in alcun modo i commenti che contengano insulti, critiche di scarsa professionalità, o i post che accusino il Network di essere in malafede, venduto e prezzolato. Anche la qualità dei commenti deve sempre tenere conto del rispetto per il lavoro dellaredazione. Critiche sì, insulti no.

Commenti di siffatta natura saranno immediatamente cancellati, e l''utente in questione sospeso per almeno una settimana.
Senza preavviso, senza invio di messaggi personali, e senza discussione alcuna da parte della moderazione o della redazione, che sarà intransigente a riguardo.



#2
salvatore eclipse

salvatore eclipse
  • Strong Eye Fan

  • StellettaStellettaStelletta
  • Gruppo: Utente
  • Messaggi: : 770
grazie per la recensione , lo acquistero sicuramente

#3
Goldenboy275

Goldenboy275
  • Strong Eye Fan

  • StellettaStellettaStelletta
  • Gruppo: Utente
  • Messaggi: : 681
Io l'ho visto e mi è sembrato piuttosto godibile.
Ho apprezzato molto la fotografia e non sono male le scene di lotta, con qualche sfumatura pulp.
La trama è piuttosto semplice e niente di rivoluzionario, però non annoia anche quando il protagonista si ritrova a fare un lavoro stereopaticamente molto cinese e quindi "la tigre" è mansueta. Però più che un film vero e proprio mi sembra il piliot di una serie televisa (mi ricorda lontanamente la vecchia serie "Kung Fu") e sinceramente neanche ce la vedrei male.

Cmq sufficienza piena.

#4
Jason Voorhees

Jason Voorhees
  • Redattore Cinema

  • StellettaStellettaStelletta
  • Gruppo: Redazione
  • Messaggi: : 544
A me ha ricordato anche la serie "Samurai"




Leggono questa discussione 0 utenti

0 utenti, 0 ospiti, 0 utenti anonimi