Vai al contenuto

La violenza nei filmChe ne pensate?


  • Non puoi aprire una nuova discussione
  • Effettua l'accesso per rispondere
Questa discussione ha avuto 8 risposte

#1
Faust

Faust
  • Feel the backhand of justice!!

  • StellettaStellettaStellettaStelletta
  • Gruppo: Utente Pro
  • Messaggi: : 2479
Partiamo con un racconto interessante.

L'originale King Kong del 1933 fu un film parecchio impressionante per l'epoca, e non solo per i maestosi effetti speciali, ma anche per le scene di violenza dove delle persone venivano mangiate ed uccise da dinosauri o dallo stesso Kong. In realtà, durante la proiezione dell'anteprima del gennaio del 1933 a San bernardino (California) ci furono diversi spettatori che uscirono a metà film, devastati dalla raccapricciante violenza di una scena in particolare, tagliata successivamente dal montaggio finale appunto perchè ritenuta troppo cruenta. Essa è la famigerata "spider-pit sequence"



Nella scena in questione (andata perduta e rifatta poi da Peter Jackson nel 2005) un gruppo di marinai, caduti in un burrone per colpa di Kong, viene divorato vivo da ragni giganti, lucertole, crostacei colossali e strani insetti-polpo.

Fa sorridere il pensiero che per l'epoca ci si scandalizzasse per "così poco", specie considerando l'incredibile impennata che si ebbe dagli anni 60 in su, specie in ambito orrorifico. Il primo splatter non per niente è Blood Feast, horror low budget di Herschell Gordon Lewis del 1963 nel quale trama era poco più che un pretesto per mettere in scena sanguinolenti omicidi che per l'epoca erano una notevole novità. Da lì in po si andò avanti aumentando sempre la dose, con una menzione d'onore agli horror italiani (basti pensare a Cannibal Holocaust o Antrophagus... per citarne due) fino ad arrivare agli odierni torture porn come Hostel e A Serbian Movie.

Ma è davvero necessaria questa escalation di violenza? Possono esserci film d'autore con un alto tasso di violenza? O è solo un mezzo per fare facile scandalo ed attirare il pubblico? Discutiamone

#2
Mad Lefty

Mad Lefty
  • Eye Supreme

  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • Gruppo: Utente Pro
  • Messaggi: : 10795
La violenza può si essere un mezzo per fare scandalo, ma può essere usata per trasmettere dei messaggi o sensazioni molto più forti di quanto non si possa fare con scene pacate.
Niente è necessario, ma ci si abitua pian piano e per sorprendere il pubblico bisogna esagerare...

Poi c'è anche la violenza più "tranquilla", come in 300, che non è altro che un massacro per esaltare l'istinto represso bellico dell'uomo :D

#3
Bamboogie

Bamboogie
  • \('JJJ')/

  • StellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • Gruppo: Utente Pro
  • Messaggi: : 4366
Per me, c'è una violenza necessaria ed una violenza pornografica.
La violenza necessaria rende il tutto verosimile.
La violenza pornografica è solo per fare scandalo.

Tipo.
Se un uomo spara ad un altro in testa, deve uscire il sangue.
Ma è pornografico se poi la seguenza dopo è un primo piano della testa con la faccia completamente deforme.
ecco.
Credo tutto dipenda dalla sensibilità del regista.

#4
Covenant84

Covenant84
  • Eye Terminator

  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • Gruppo: Utente Pro
  • Messaggi: : 7627

Nella scena in questione (andata perduta e rifatta poi da Peter Jackson nel 2005) un gruppo di marinai, caduti in un burrone per colpa di Kong, viene divorato vivo da ragni giganti, lucertole, crostacei colossali e strani insetti-polpo.



ottoie :sisi: tipo quella di deep rising....

#5
Faust

Faust
  • Feel the backhand of justice!!

  • StellettaStellettaStellettaStelletta
  • Gruppo: Utente Pro
  • Messaggi: : 2479

ottoie :sisi: tipo quella di deep rising....


Spoiler


Mi sà proprio di no. Se guardi la scena non gli somiglia per niente a questa ottoia :asd:

#6
Covenant84

Covenant84
  • Eye Terminator

  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • Gruppo: Utente Pro
  • Messaggi: : 7627

Spoiler


Mi sà proprio di no. Se guardi la scena non gli somiglia per niente a questa ottoia :asd:


bè a quella di king kong gli assomiglia, è chiaramente una rielaborazione.....invece quella di deep rising non centra proprio niente, però siccome adoro quel film ho pensato di ricordare al mondo che il mostro viene riconosciuto come ottoia :)

#7
Faust

Faust
  • Feel the backhand of justice!!

  • StellettaStellettaStellettaStelletta
  • Gruppo: Utente Pro
  • Messaggi: : 2479

Per me, c'è una violenza necessaria ed una violenza pornografica.
La violenza necessaria rende il tutto verosimile.
La violenza pornografica è solo per fare scandalo.

Tipo.
Se un uomo spara ad un altro in testa, deve uscire il sangue.
Ma è pornografico se poi la seguenza dopo è un primo piano della testa con la faccia completamente deforme.
ecco.
Credo tutto dipenda dalla sensibilità del regista.


Eh, ma quindi come la metti con scene come quella del tosaerba di Splatters? Non credo che quella sia violenza... necessaria :D

Spoiler


Ed è comunque un tipo di violenza da condannare? No.

Poi è chiaro, se fanno un film tratto dal fumetto The Boys, voglio che sia violento e schifoso almeno quanto l'opera originale. E lì si che c'è da star male :sisi:

#8
Visca

Visca
  • Industrie Pesanti dell'Estremo Oriente

  • StellettaStellettaStellettaStelletta
  • Gruppo: Utente
  • Messaggi: : 1602
di solito la violenza nei film non mi dà fastidio e quando è fin troppo marcata mi fà più ridere che altro... ma c'è stato un film che mi ha procurato un forte disgusto:

CAPTIVITY: nella fattispecie la scena del "frullatore" ..... mamma mia che caga.. di film

#9
DeepEye

DeepEye
  • Bannati

  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • Gruppo: Utente Pro
  • Messaggi: : 31338
Mah, quando c'è troppa violenza il film diventa semplicemente ridicolo. Ritengo semplicemente che con il passare del tempo e l'evoluzione degli effetti speciali, alcuni film sono riusciti a rappresentare la violenza in maniera piu verosimile, gli altri invece a ridicolizzarla :asd: . A me personalmente non fa ne caldo ne freddo, è semplicemente spettacolo.




Leggono questa discussione 0 utenti

0 utenti, 0 ospiti, 0 utenti anonimi