Vai al contenuto

Il crollo di Square Enix - RUBRICA

- - - - -

  • Non puoi aprire una nuova discussione
  • Effettua l'accesso per rispondere
Questa discussione ha avuto 59 risposte

#1
The Newser

The Newser
  • EyeFicionados Supreme

  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • Gruppo: Newser Ufficiale
  • Messaggi: : 103759
Il crollo di Square Enix - RUBRICA
I più recenti pasticci della casa di Final Fantasy
Lo stand Square Enix all'ultimo E3 è stato particolarmente apprezzato per la sobrietà della sua organizzazione. Laddove quelli di altre compagnie (Sega e Microsoft in primis) soffocavano il visitatore all'interno di stretti cubicoli e minisalette, la compagnia nipponica recentemente maritatasi con Eidos offriva al centro un maxischermo e ai lati ampie postazioni di gioco. Altra particolarità risiedeva nelle seggioline sopra cui poggiare le natiche stanche e desiderose di un po' di CG made in Square.Le demo station poggiavano su luminosi tavoli di legno e offrivano sulla destra i titoli occidentali della compagnia come Dead Island e Deus Ex: Human Revolution, mentre simmetrici si trovavano WAKFU (Square Enix distribuisce in Nord America i titoli Ankama) e per la prima volta giocabile Final Fantasy XIII-2.Dietro all'accogliente facciata scorreva un nugolo di stanzette private all'interno delle quali gli sviluppatori incontravano la stampa per dimostrazioni ravvicinate. E' stato proprio mentre il sottoscritto attendeva di scambiare quattro chiacchiere con lo staff del MMORPG WAKFU, che ha vissuto luogo uno dei momenti videoludici topici del suo E3 2011. Ed è proprio da qui che inizia la nostra riflessione sul presente di Square Enix, compagnia celebrata per i suoi successi ruolistici, ma incapace di offrire nel corso dell'ultima generazione validi motivi per apprezzarla dissipando risorse in progetti decennali e impegnando la forza lavoro su poco graditi spin off.
Leggi l'articolo completo: Il crollo di Square Enix - RUBRICA (Multi)

Attenzione: Regole moderazione commenti nei topic degli articoli di Everyeye.it
Gli utenti sono liberi di esprimere la propria opinione sull''argomento di cui l''articolo tratta, sulla sua qualità, sui contenuti ed ovviamente sui voti assegnati.

Non saranno tuttavia tollerati in alcun modo i commenti che contengano insulti, critiche di scarsa professionalità, o i post che accusino il Network di essere in malafede, venduto e prezzolato. Anche la qualità dei commenti deve sempre tenere conto del rispetto per il lavoro dellaredazione. Critiche sì, insulti no.

Commenti di siffatta natura saranno immediatamente cancellati, e l''utente in questione sospeso per almeno una settimana.
Senza preavviso, senza invio di messaggi personali, e senza discussione alcuna da parte della moderazione o della redazione, che sarà intransigente a riguardo.



#2
NeonBlack

NeonBlack
  • Strong Eye Fan

  • StellettaStellettaStelletta
  • Gruppo: Utente Pro
  • Messaggi: : 635
Credo che gli appassionati occidentali di una certa tipologia di titoli nipponici stiano progressivamente abbandonando Square in favore della produzione di Atlus, sicuramente più di nicchia e meno sontuosa ma assolutamente meritevole.

#3
darkwyzard

darkwyzard
  • Il duro braccio armato della ps3

  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • Gruppo: Utente Pro
  • Messaggi: : 18525

Credo che gli appassionati occidentali di una certa tipologia di titoli nipponici stiano progressivamente abbandonando Square in favore della produzione di Atlus, sicuramente più di nicchia e meno sontuosa ma assolutamente meritevole.


quotone..


anche se onestamente a me FF13 è piaciuto molto..certo non ai livelli del 9 o 10 .. però il seguito lo gioco volentieri.



C'è anche da dire che parallelamente al degrado qualitativo della square enix.. il mercato del suo genere di giochi è anche un pò scemato rispetto alle scorse gen.. visto che la gente preferisce roba più casual e semplice..

noi a 14 anni nel 2000 giocavamo con piacere a ff7\8


qua a 14 anni al max hanno i pokemon o altro.

Modificata da darkwyzard, 25 July 2011 - 08:26 AM.


#4
Jacko:84

Jacko:84
  • Strong Eye Fan

  • StellettaStellettaStelletta
  • Gruppo: Utente Pro
  • Messaggi: : 966
Non dimentichiamo , nis , tri ace, e la gia citata level 5 !!

#5
Foxtrone

Foxtrone
  • Pure Player

  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • Gruppo: Utente Pro
  • Messaggi: : 8854

Credo che gli appassionati occidentali di una certa tipologia di titoli nipponici stiano progressivamente abbandonando Square in favore della produzione di Atlus, sicuramente più di nicchia e meno sontuosa ma assolutamente meritevole.


Effettivamente per PS2 avevo più titoli SquareSoft e qualche Atlus... per PS3 sebbene in generale i numeri siano in feriori, ho più giochi Atlus che SquareEnix ;)

#6
squall199

squall199
  • Super Eye Fan

  • StellettaStellettaStellettaStelletta
  • Gruppo: Utente Pro
  • Messaggi: : 2151
Purtroppo lo dico e lo dirò sempre, anche se non tutti sono d' accordo, uno dei mali della square è stata la fusione con la enix, che esordì con ff X-2 e ho detto tutto. Da li c'è stato un cambio di tendenza, quasi a voler emulare la pomposità dei giochi occidentali invece di rimanere nella delicatezza nipponica che lo aveva contraddistinto fino ad allora.

C'è anche da dire che parallelamente al degrado qualitativo della square enix.. il mercato del suo genere di giochi è anche un pò scemato rispetto alle scorse gen.. visto che la gente preferisce roba più casual e semplice..

noi a 14 anni nel 2000 giocavamo con piacere a ff7\8


qua a 14 anni al max hanno i pokemon o altro.

Il mercato degli jrpg è calato sotto il profilo qualitativo ma c'è da dire che ormai, specialmente tra i più giovani, difficilmente si approcciano ad un jrpg, preferendogli titoli più immediati e appariscenti. Ora come ora, anche se esce un buon titolo(jrpg o action jrpg) viene snobbato dalla massa. Per fare un esempio, secondo il mio punto di vista in questa gen sia Star Ocean the last hope che Tales of Vesperia sono grandi titoli che mi hanno appassionato e divertito ma entrambi sono stati sottovalutati, specie il primo che è stato aspramente criticato.

#7
freisar

freisar
  • ^_^

  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • Gruppo: Utente Pro
  • Messaggi: : 30457
Sinceramente non prendo più un Final Fantasy dall'9 non mi hanno convinto i seguiti.

#8
Mezzelfo

Mezzelfo
  • Honesta mors turpi vita potior

  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • Gruppo: Utente Pro
  • Messaggi: : 5437

Credo che gli appassionati occidentali di una certa tipologia di titoli nipponici stiano progressivamente abbandonando Square in favore della produzione di Atlus, sicuramente più di nicchia e meno sontuosa ma assolutamente meritevole.


Da appassionato storico di jrpg, devo assolutamente quotare. In questa generazione i titoli Atlus e Nis hanno dominato la mia collezione, soppiantando del tutto quelli Square.

Un po' di tristezza c'è in merito, dati gli anni di divertimento passati con i vari FF (e non solo, cito tra gli altri anche l'assoluto Vagrant Story)... ma c'è da dire che nessuno può mantenere un livello qualitativo alto per troppo tempo di fila, prima o poi qualche cazzata ci scappa.

Con questo non voglio giustificare i recenti "fallimenti" Square, non ne ho intenzione: ma in ogni caso la cosa non dovrebbe suscitare troppo scalpore, ecco.

#9
Guest_Mark BattleeYe

Guest_Mark BattleeYe
  • Gruppo: Ospiti
Per me è morta alla fine del ciclo vitale della ps1. Qualcosina di buono (ma neanche tanto) su ps2, ma in questa generazione ha tirato fuori solo porcate.

#10
Cocò

Cocò
  • Strong Eye Fan

  • StellettaStellettaStelletta
  • Gruppo: Utente Pro
  • Messaggi: : 1098

Purtroppo lo dico e lo dirò sempre, anche se non tutti sono d' accordo, uno dei mali della square è stata la fusione con la enix, che esordì con ff X-2 e ho detto tutto. Da li c'è stato un cambio di tendenza, quasi a voler emulare la pomposità dei giochi occidentali invece di rimanere nella delicatezza nipponica che lo aveva contraddistinto fino ad allora.


La fusione con Enix non ha incrinato proprio nulla. Le due società non si sono per nulla contaminate, al massimo hanno dato vita a simpatici mashup (vedi proprio la serie Itadaki Street). Non dimentichiamo che, come scrivevo nell'articolo, Enix è una compagnia piuttosto piccola, che non ha nè la forza lavoro nè le molteplici filiali della casa di Final Fantasy. Per sviluppare i vari episodi di Dragon Quest si è sempre appoggiata a joint venture con team esterni.

#11
tommypast

tommypast
  • I was lightning before the thunder

  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • Gruppo: [Mod]Moderatore
  • Messaggi: : 23901

Per me è morta alla fine del ciclo vitale della ps1. Qualcosina di buono (ma neanche tanto) su ps2, ma in questa generazione ha tirato fuori solo porcate.

Bè, personalmente ritengo i primi due Kingdom Hearts e FFX (l'ultimo grande Final Fantasy) prodotti decisamente di spessore, non solo "qualcosa di buono".
Quoto il pensiero generale, adesso come adesso bisogna rivolgersi ad Atlus, NIS e Level 5 per giocare a JRPG di qualità.

#12
BmAx

BmAx
  • The Dark Side of The Moon

  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • Gruppo: Utente Pro
  • Messaggi: : 13036
Credo che Square Enix abbia pagato l'impreparazione tecnica a questa generazione di console e a un cambiamento dei gusti dei giocatori occidentali causato dalla sempre più massiccia presenza di giochi di qualità fatta dalle software house occidentali inoltre il voler puntare sui portatili ha diminuito progressivamente la qualità dei giochi per le home console Un Vagrant Story ora come ora la Square Enix non è in grado di produrlo .

#13
Sotanaht

Sotanaht
  • Strong Eye Fan

  • StellettaStellettaStelletta
  • Gruppo: Utente Pro
  • Messaggi: : 625
La verità è molto più nascosta di quanto sembra purtroppo. Molti hanno intuito giustamente il declino qualitativo (soprattutto concettuale) che ha investito Square dal 2003 in poi (in seguito alla fusione con la Enix). Ma in verità la colpa non è affatto della Enix, ma della coincidente presa di potere del presidente Yoichi Wada, che proprio in quell'anno prendeva in mano l'intera Square-Enix con la promessa di rivoluzionarne la commercialità produttiva. Nei suoi piani l'idea di poter dare ai prodotti Square una vendibilità il più elevata possibile, specie nei territori extra-nipponici. Sua è l'idea del "polimorphic content", ovvero la realizzazione di mille spin-off e universi paralleli su più sistemi (vari spinoff di FFVII, FFXII, FFXIII, KH, e FF in generale), sempre sua l'idea di avvicinarsi ad un certo approccio occidentale al genere (FFXI e FFXII sono stati fortemente voluti da lui, ma anche in FFXIV), nonchè una semplificazione spettacolarizzata dell'esperienza ruolistica di un FFXIII. A differenza dei precedenti presidenti, tutti ex-sviluppatori, dunque appassionati ed intenditori di vg e jrpg, lui arriva da una carriera dirigenziale pura, specializzata in ambito economico. E' un uomo di potere e di denaro, a cui poco interessa lo stile, la poesia, la delicatezza (se vogliamo anche il genio e l'innovazione) che hanno contraddistinto tutte le produzioni Square dai tempi del SNES fino a quasi la PS2! In questo declino inesorabile per fortuna non sono mancate le perle, ma stanno diventando sempre più rare, e l'impressione che rimane è una banalizzazione di scelte produttive e creative che potrà solo nuocere all'immagine ed alla resa dei giochi Square. Aggiungo pure che altri fattori (l'abbandono di moltissimi importanti sviluppatori) hanno contribuito a "cambiare" forse per sempre questa leggendaria azienda.
Io purtroppo sono pessimista, e a meno che non ci sia uno stravolgimento aziendale serio, non vedo buone prospettive di rinascita per una casa che non ha più nulla da dire.

#14
squall199

squall199
  • Super Eye Fan

  • StellettaStellettaStellettaStelletta
  • Gruppo: Utente Pro
  • Messaggi: : 2151

Io purtroppo sono pessimista, e a meno che non ci sia uno stravolgimento aziendale serio, non vedo buone prospettive di rinascita per una casa che non ha più nulla da dire.


Bah guarda sarò io che sono fanboy ma io resto comunque speranzoso e non solo per la prossima gen di console ma anche per la fine di questa.
Sto ovviamente parlando di ffversus xiii il quale devo dire che mi ha fatto ottime impressioni. Per dirti io appena ho visto i primi video del xiii a sensazione non mi ha per niente colpito e poi come immaginavo il titolo è rimasto al di sotto delle mie aspettative(ma oggettivamente buono) invece in questo versus mi è sembrata di vedere quella magia persa da tempo. Solo impressioni.
Spero di non sbagliarmi :sigh:

#15
parappa

parappa
  • IronEye

  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • Gruppo: Bannati
  • Messaggi: : 22876
purtroppo devo essere daccordo con il calo della square he si puo' dire in questa gen non ne ha azzeccata 1 o quasi.
ok dq e' vendutissimo, ff pure che piaccia o no, per i vecchi giocatori no, per i nuovi si, ma a parte i 2 storici brand poi ha fatto solo disastri.
front mission diventato un arcade?
star ocean 4 questo vabbe' si salva dopo i disastri precedenti
kingdom heart su ds ( il primo ) retteralmente orrido
kingdom heart su psp favoloso
kingdom heart su ps3 manco iniziato a sviluppare????
parasite eve diventato uno sparatutto????
last remnant ( che giudico un ottimo gioco ) sviluppato solo su 360?????
infinite ( che e' un gioco invece a malapena sufficente ) sempre solo su 360????
final fantasy 14 sviluppato con una marea di risorse e buttando via tutto quello che di buono era stato fatto con l'11?????

vista cosi' la situazione non sarebbe neanche malissimo, il problema e' che i giochi che sviluppa ultimamente sono davvero pochissimi ( parlo della divisione jappo )
cioe' su ps3 ha sviluppato ff13,so4,fme e basta in oltre 4 anni??????
su 360 ci sono un paio di titoli in piu' ma in oltre 5 anni?????
ed anche sulle portatili seppur sembri vi sia molto di piu', in relata' per oltre la meta' dei titoli si tratta di porting o remake di vecchi titoli.

poi sento dire, e ma il mercato e' cambiato, gli rpg non vanno come una volta eppure male che vada ogni nuova ip lanciata di discreto spessore fa tra le 200 e le 300k, cifre ragionevolissime per un gioco home.

e poi abbiamo il successo di disgaea, quello di ar tonelico, quello di atelier e quello di tales ( per ora conversioni ) eppure le uniche che non lo hanno capito sono proprio le sh e specialmente la leader nel settore da sempre e cioe' suqareenix.




Leggono questa discussione 0 utenti

0 utenti, 0 ospiti, 0 utenti anonimi