Vai al contenuto

The Blind Side (2009) [rece: 6,5]di John Lee Hancock con Sandra Bullock, Tim McGraw


  • Non puoi aprire una nuova discussione
  • Effettua l'accesso per rispondere
Nessuna risposta in questa discussione

#1
Cinematografo

Cinematografo
  • Eye Master

  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • Gruppo: Newser Ufficiale
  • Messaggi: : 27352
The Blind Side - RECENSIONE (Cinema)
Da una storia vera, il dramma di un campione e della sua famiglia "adottiva"

Autore tra l'altro dell'ennesima, scialba pellicola su Alamo (Alamo - Gli ultimi eroi), John Lee Hancock torna dopo cinque anni di assenza dietro la macchina da presa, per trasportare sullo schermo il libro The Blind side: evolution of the game, a sua volta tratto dalla storia vera di Michael Oher, giocatore professionista di football americano, attualmente militante nei Baltimore Ravens. Il film, già vincitore del Golden Globe per l'interpretazione di Sandra Bullock, è candidato a due Oscar, di nuovo per la miglior attrice protagonista e per miglior film. Premio finito proprio nelle mani della protagonista; va detto però che The Blind Side ha, ruffianamente, scelto una storia totalmente adatta all'odierno stile americano, perfetta per l'era Obama. Ed ecco così una nuova favola moderna, antirazzista, che ha anche l'indubbio vantaggio di essere ispirata alla realtà (con i dovuti accorgimenti cinematografici, s'intende) ed esser ambientata nel mondo del football, vera e propria Fede per ogni americano che si rispetti. Oltre duecento milioni di dollari sono l'ennesima conferma che sport e dramma, se uniti a un bel carico di retorica moralista, possono regalare grandi soddisfazioni al botteghino. Ma basterà tutto questo anche al pubblico italiano?

Leggi l'articolo completo





Leggono questa discussione 0 utenti

0 utenti, 0 ospiti, 0 utenti anonimi