Vai al contenuto

Quando la stampa nazionale (e internazionale) straparlaBullsh*t inside!


  • Non puoi aprire una nuova discussione
  • Effettua l'accesso per rispondere
Questa discussione ha avuto 7 risposte

#1
Touma Mitsuhashiba

Touma Mitsuhashiba
  • Se la vita non ti sorride, tu falle il solletico!

  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • Gruppo: Everyeye.it User
  • Messaggi: : 6953
Ok, ogni giorno ci capita di leggere articoli (in questo contesto sul cinema) non solo opinabili, ma spesso completamente campati in aria. Pieni di riferimenti sbagliati, qualunquismo, disinformazione. Noi ce ne accorgiamo peché più addentri alla materia, ma il pubblico generalista che legge i quotidiani o guarda i tg magari manco se ne accorge e inizia il triste percorso della malainformazione, spesso fonte di ignoranza e pregiudizio.
Volevo inaugurare questo topic in cui ognuno può riportare gli articoli più assurdi e sbagliati trovati on line ma anche su carta. Si potranno commentare (sempre con toni pacati nei confronti del "povero" giornalista che ha redatto il pezzo incriminato) ma l'obiettivo, magari, sarebbe anche quello di far sentire la nostra voce: se venti, trenta, cento persone leggono la notizia qui e ognuno manda una mail alla redazione del giornale in questione facendogli notare quanto la notizia sia falsa e tendenziosa, be', avremo fatto qualcosa di utile, no? ^^
Io comincerei con questo "stupendo" articolo pubblicato da La Repubblica (in grassetto le parti più abberranti):

Avatar, due milioni in un giorno un trionfo con poche emozioni di Natalia Aspesi, 17 gennaio 2010.
Malgrado anche i critici l´abbiano coraggiosamente giudicato un capolavoro, le masse preposte agli incassi oceanici non si sono spaventate e hanno fatto il loro dovere: così anche in Italia, il primo giorno di programmazione, "Avatar" ha fatto 2 milioni e 100 mila euro di incassi.
E ha superato quelli già stratosferici del Verdone di "Io, loro e Lara", pure questo impallinato come meraviglia da chi un tempo, se il film non era una tragedia curda o una graphic novel filippina, neanche lo considerava.
Certo il film di Cameron lo stanno dando da noi in 925 sale di cui 416 velocemente attrezzate per far venire la nausea con gli occhiali verdi e rossi del 3D (con risultati pessimi su chi già porta occhiali da vista). Per cui anche nolenti o solo dubbiosi, lì si deve finire.
Del resto negli Stati Uniti dove è ancora nei cinema, è al secondo posto negli incassi 2009 (dopo "Transformers: la vendetta del caduto", 402.111.870 dollari), con 342.114.898 dollari. Per dire che i gusti son gusti, "Gran Torino" di Eastwood, massimamente amato da noi, è al 20° posto e il solo italiano della lista di 250 film, "Gomorra", è al 218° posto, con un incasso Usa di 1.568.743 dollari.
È ovvio che, di massa o di nicchia, i film devono rispondere al mercato, cioè non perdere denaro: "Gomorra" è costato 4 milioni e mezzo di euro, "Avatar" 230 milioni di dollari, quindi a ognuno una ben diversa quantità di pubblico è indispensabile per non essere considerato un flop. "Gomorra" è stato un successo anche finanziario, "Avatar" si spera che lo sia.

Nel caso del fastoso e costoso film di Cameron è ovvio che solo i lunatici, i noiosi, i caratteriali, gli eremiti, gli anacoreti e pure l´abate Faria, non andranno a vederlo, visto che è dal 1995 che se ne vagheggia e i primi fan saranno ormai canuti se non addirittura smemorati, mentre una notizia quotidiana sulla spettacolare opera ci rallegra da ormai qualche anno: se poi uno sconsiderato volesse saperne di più su Internet, verrebbe immediatamente travolto da un tifone di 595 milioni di articoli, un eccesso per chiunque.
Perplessi saranno i leghisti, perché su Pandora gli extracomunitari che mettono in pericolo la sicurezza dei suoi abitanti con necessità di ronde per difendersene, sono mascalzoni bianchi, mentre i loro avatar sono pericolosi clandestini; mentre quelli che dovranno studiare una loro Bossi-Fini sono giganti verdi di pelle e di ecologia, col vitino di vespa e le piccole natiche da modelli fashion, con enormi occhi gialli, orecchie da volpino sulle tempie, lunga treccia e lunga coda che s´intrecciano ambiguamente.
Quante volte abbiamo visto un film tale e quale, con il cattivo invasore che perde e il buon selvaggio che vince, e il giovane straniero che s´innamora riamato della bella indigena? Non manca qui la scienziata brusca e il capotribù saggio, più carri armati volanti ed enormi galline-jet.
Quanto agli effetti tridimensionali, dopo cinque minuti non te ne accorgi più, tanto vale vedere il film senza occhialini che almeno non viene il mal di testa. È meraviglioso che la gente riempia i cinema e che si lasci ancora incantare. Ma forse perché i vecchi appassionati di film ne hanno visti tanti, per quel che riguarda la fantasia, la visionarietà, l´emozione, ne ricordano di meglio: non si dice "Il viaggio nella luna" di Méliès, anno1902, ma almeno "Il signore degli anelli" di Jackson, di quell´anno ormai lontanissimo che è il 2001.

Ora, io sono tra quelli che ritengono Avatar sopravvalutato, ma di fronte a certe scempiaggini non reggo. Evitando di andare a discutere sui soliti luoghi comuni (trama scontata e riciclata, etc.) di cui parliamo già nel topic di Avatar, ma come si fa a paragonare Avatar con Verdone e Gomorra, dal punto di vista commerciale (sparando numeri a caso) e soprattutto, a parlare di "occhiali 3D verdi e rossi"? Complimenti, questa sì che è documentazione.

#2
- Luke -

- Luke -
  • Salt Your Life

  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • Gruppo: Utente Pro
  • Messaggi: : 30962
imho molte delle baggianate scritte dalla Aspesi derivano dalla sua venerabile età (81 anni) .... e si sa che ad una certa età è difficile fare amicizia con le nuove tecnologie (3d in questo caso)

quello che mi dispiace notare è una specie di "rosicamento" tutto italiano riguardo al successo che sta riscuotendo Avatar in giro per il mondo ... proprio noi che non produciamo un fantasy o uno sci-fi da parecchi decenni e che, mentre il resto del mondo a dicembre già si gustava Avatar, intasavamo i cinema per il cinepanettone di De Sica & Co. <_<

#3
ROcK

ROcK
  • Mercante di carrelli della spesa

  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • Gruppo: [Mod]Moderatore
  • Messaggi: : 44682
l'articolo pieno di errori e di disinformazione ma succede fin troppo spesso per praticamente tutto.
avete mai letto un articolo che parla di videogames sulla stampa non specializzata?

#4
- Luke -

- Luke -
  • Salt Your Life

  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • Gruppo: Utente Pro
  • Messaggi: : 30962
il problema che stato scritto da una tipa che fa la critica cinematografica da una vita ..... un minimo di competenza nell'argomento da parte sua era come minimo auspicabile ...

#5
ROcK

ROcK
  • Mercante di carrelli della spesa

  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • Gruppo: [Mod]Moderatore
  • Messaggi: : 44682
anche questo vero.ma evidentemente proprio per questo si pone nei confronti di certi argomenti in maniera snobbistica.forse sarebbe il caso infatti difar recensire i film a persone + giovani...anche perch una del 29 dovrebbe stare in pensione o no?
poi certo il genere non le va incontro...a maggior ragione relazionare il recensore al target del prodotto che si va a recensire non sarebbe una cosa sballatissima eh...

#6
Touma Mitsuhashiba

Touma Mitsuhashiba
  • Se la vita non ti sorride, tu falle il solletico!

  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • Gruppo: Everyeye.it User
  • Messaggi: : 6953

a maggior ragione relazionare il recensore al target del prodotto che si va a recensire non sarebbe una cosa sballatissima eh...

E' per questo che voi siete qui su Eye ^^ Siamo tutti gggiovani e ci dividiamo le recensioni in base alle competenze (sar per questo che a me toccano quasi sempre le minkiate e le truzzate? XDDD ).
No, vabb, a parte gli scherzi...non certo l'unica recensione che ha pubblicato Repubblica. Ma logico che un "decano" si sente in diritto/dovere di dire la sua su tutto, in special modo sui fenomeni del momento, anche se non pu capirne una mazza.

#7
Il Buono

Il Buono
  • UN PIVO!

  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • Gruppo: Utente Pro
  • Messaggi: : 18586

E' per questo che voi siete qui su Eye ^^ Siamo tutti gggiovani e ci dividiamo le recensioni in base alle competenze (sarà per questo che a me toccano quasi sempre le minkiate e le truzzate? XDDD ).


:gad2: hehehe mi hai fatto piegare :gad2:

Modificata da Il Buono, 19 January 2010 - 09:40 PM.


#8
Darth Phobos

Darth Phobos
  • My free will die when they took my mind!

  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • Gruppo: Utente Pro
  • Messaggi: : 5586

"Gomorra" stato un successo anche finanziario, "Avatar" si spera che lo sia.


Ma qualcuno ha spiegato a questa signora l'abisso che passa tra questi 2 film? :fg:




Leggono questa discussione 0 utenti

0 utenti, 0 ospiti, 0 utenti anonimi