Vai al contenuto

XSeed, chi sei?grande intervista al publisher americano


  • Non puoi aprire una nuova discussione
  • Effettua l'accesso per rispondere
Questa discussione ha avuto 9 risposte

#1
sonuccio

sonuccio
  • all we can do is keep breathing

  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • Gruppo: [Mod]Moderatore
  • Messaggi: : 14708
XSeed, forse il pubblisher di jrpg che più di altri è saputo crescere in questi ultimi 4 anni ( notare che è nata 4 anni fa), tanto da satipulare un importante contratto con Marvelous che la vedrà impegnata su molti titoli, si fa conoscere di più grazie ad una gran bella e lunga intervista (in inglese of course).

Da Gamecyte

http://www.gamecyte.com/?p=6673

Ora è un po' tardino e non ho gli occi per leggerla, ma una occhiata veloce mi ha fatto notare interessantissimi spunti su come viene gestita l'azienda e i loro giochi.

Spoiler


#2
Nuas82

Nuas82
  • ARMnuaS

  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • Gruppo: Utente Pro
  • Messaggi: : 70418
Avevo letto qualche giorno fa.
Interessante il punto in cui illustrano la gestione della richiesta di localizzazione di giochi volendo di nicchia, dal mercato Jap a quello USA.

Ai miei occhi han conquistato grande interesse proprio con il contratto con Marvelous, al pari di Rising Star (che però mi fa sempre paura per le tempistiche...), poichè hanno assicurato in sostanza la pubblicazione fuori dal giappone di tutti i giochi per Wii, che mi interessano tantissimo e che rendono la lineup di quella console parecchio sbavazzosa ai miei occhi (anche se pochi son puri Jrpg, prima che mi saltiate addosso :D )

#3
xizro345

xizro345
  • Limit Attack - Burning Strike

  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • Gruppo: [Mod]Moderatore
  • Messaggi: : 21201
Mah, il loro lavoro con Wild ARMs XF non e' stato granche', per cui non mi sembra il caso di esaltarli.

#4
Soma

Soma
  • A miserable little pile of secrets

  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • Gruppo: Utente
  • Messaggi: : 17530

Mah, il loro lavoro con Wild ARMs XF non e' stato granche', per cui non mi sembra il caso di esaltarli.

Boh, io non l'ho ancora finito, ma non mi pare di aver notato nessun problema particolare con la localizzazione.

#5
Akumasama

Akumasama
  • Disarmonica è la luce

  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • Gruppo: Utente Pro
  • Messaggi: : 74867
e cmq sempre meglio che non averlo localizzato affatto

#6
xizro345

xizro345
  • Limit Attack - Burning Strike

  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • Gruppo: [Mod]Moderatore
  • Messaggi: : 21201

Boh, io non l'ho ancora finito, ma non mi pare di aver notato nessun problema particolare con la localizzazione.


La traduzione non e' mica tanto accurata, due pezzi presentano solo l'audio inglese senza nessun motivo particolare e fra le altre cose han cambiato due nomi senza motivo.

#7
xizro345

xizro345
  • Limit Attack - Burning Strike

  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • Gruppo: [Mod]Moderatore
  • Messaggi: : 21201

e cmq sempre meglio che non averlo localizzato affatto


E meno male che sei un linguista 8P Renditi conto della cappellata che hai scritto 8P

#8
sonuccio

sonuccio
  • all we can do is keep breathing

  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • Gruppo: [Mod]Moderatore
  • Messaggi: : 14708
più che altro io non credevo che le catene di negozi americane fossero così poco ottimiste verso i giochi che adottano uno stile anime. Cioè, voglio dire, l'anime non va in america? non fa presa sui giocatori? Sapevo che il pubblico europeo fosse molto più in linea coi giapponesi di quello a stelle&strisce, ma ingoravo che uno stile grafico di così macroscopica diffusione arrivasse a pesare sulle decisioni dei pubblisher.
Mi spiego un pochetto i continui flop dei Tales, e quasi mi si conferma l'idea che Tales of Heart sia stato pensato pure lui per il mercato americano, visto il suo duplice stile grafico.

Interessante anche il discorso sulle altre motivazioni che li portano ad abbandonare certi giochi al solo mercato giapponese. Ovviamente se i rivenditori pensano che il gioco X non possa vendere abbandonano anche se tale gioco fosse effettivamente divertente. In più si aggiunge il discorso hype e quello di nicchia, forse un atteggiamente più cauto di Atlus USA che sembra fregarseno un po' di più.
Tutto comprensibilissimo però visto che, come dicono loro, tirano le redini di una compagnia piccola (sono in 11 !!!)che fa guadagni con "pochi" numeri, ma se questi numeri arrivano a mancare per un flop inatteso cadono a picco pure loro.
Quindi addio per sempre alla trilogia di Sora no Kiseki da parte loro, troppo dispendiosa in termini di localizzazione...porca zozza!

Neanche sapevo che i giochi stile Monster Hunter in america non vanno perchè non hanno una storia o altri incentivi che spingano ad andare oltre il grind selvaggio....ma sta cosa mi puzza :/ ma i mmorpg non sono grind selvaggio? bho.

Peccato che non abbiano risposto seriamente alla domanda su come se la passa oggi il genere dei jrpg.

Si chiariscono anche le relazioni con AQ Interactive e Marvelous.
Per la prima, AQI detiene una quota di XSeed ma a quanto pare non c'è un vero e proprio accordo sulla distribuzione tra le 2 compagnie. AQI preferisce scegliere altri publisher per i suoi giochi ritenuti di qualità e Xseed non è forzata a pubblicare alcuni gioco di AQI..cosa che è un bene visto che XSeed non può permettersi flop (e Away è stato un flop).
Per marvelous, XSeed è in pratica un co-pubblisher, anche se forse questa cosa non gli viene sempre riconosciuta.
Escluse le serie già ampiamente conosciute in america, come Harvest moon (che sta sotto Natsume) ora bene o male tutti i giochi che Marvelous JAP vuole portare in america, sotto Marvelous USA, passeranno da XSeed.
XSeed è sia publisher che localizzatore che distributore di Marvelous.

In più, dicono che rispondono alle mail....c'è qualcuno che vuole rempergli le balle sui Sora no Kiseki? :D

#9
reriel

reriel
  • "Ok, then"

  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • Gruppo: Collaboratore Forumeye
  • Messaggi: : 17547
up

#10
reriel

reriel
  • "Ok, then"

  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • Gruppo: Collaboratore Forumeye
  • Messaggi: : 17547

due anni dopo ritorno per un altro up :o






Leggono questa discussione 0 utenti

0 utenti, 0 ospiti, 0 utenti anonimi