Vai al contenuto

Diablo Codyquanto conta la sceneggiatura?


  • Non puoi aprire una nuova discussione
  • Effettua l'accesso per rispondere
Questa discussione ha avuto 22 risposte

#1
dino75

dino75
  • One Eye

  • StellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • Gruppo: Utente Pro
  • Messaggi: : 4731
Immagine inseritaImmagine inserita

Bene, lei la conosciamo: ex spogliarellista, ex scrittrice, ex blogger, attualmente sceneggiatrice cinematografica al lavoro al soldo della dreamworks di Spielberg con all'attivo un oscar per Juno. Quello che vorrei sapere ma quanto incide lo sceneggiatore sul risultato finale di un film? Juno è un film concettualmente semplice: una ragazzina resta gravida ecc.ecc. ma quello che rende speciale questo film è l'atmosfera leggera condita di cinismo (la protagonista ha la lingua tagliente) e ballate rock-country, ovvero tutte cose difficili da descrivere a parole, tutte cose che hanno bisogno di un regista bravo, un direttore della fotografia bravo, un direttore delle musiche bravo. Dunque quanto incide lo sceneggiatore? Lei ha vinto l'oscar ma per avere scritto cosa? e come? Ovviamente questa non è una critica diretta a Diablo Cody che sono sicuro sarà veramente valida ma agli sceneggiatori in generale e soprattutto a quelli che fanno questo lavoro in Italia.

Modificata da dino75, 13 November 2008 - 11:18 AM.


#2
- Luke -

- Luke -
  • Salt Your Life

  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • Gruppo: Utente Pro
  • Messaggi: : 30923
quello che ipotizzo, è che per ogni Diablo Cody che sale alla ribalta delle cronache ci sono almeno altri 10000 sceneggiatori validi che vengono scartati o non vengono presi in considerazione ...

questa qui mi sembra la classica tipa che si è trovata al posto giusto nel momento giusto ..... un po di casini nel passato, un nome che suona figo e via al riciclo (in pieno stile amercan dream) come astro nascente della nuova hollywood

di certo la sua immagine paga molto di più delle sceneggiature che scrive ...

#3
dino75

dino75
  • One Eye

  • StellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • Gruppo: Utente Pro
  • Messaggi: : 4731
eppure juno è innegabilmente un bel film...

#4
Kikujiro

Kikujiro
  • 20th Century Boy

  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • Gruppo: Utente
  • Messaggi: : 9319
Dipende da film a film, spesso (se parliamo soprattutto di autori) il regista è anche lo sceneggiatore del film.
La vittoria di Diablo Cody in molti l'hanno presa male, e ne capisco i motivi, non basta essere 'indie', citare band da pichtforkmedia (Animal Collective anyone?) e fare battute brillanti per scrivere una bella sceneggiatura. E' roba che leggi in miriadi di blog. E' stato più un riconoscimento al successo del cinema indie sulla falsariga di Little Miss Sunshine (che è un film superiore in tutto), ma che abbia vinto per la miglior sceneggiatura originale ti fa capire quanti problemi ci siano ad Hollywood a trovare qualcosa di originale (per questo passano il tempo a fare remake di tutto).

Un film di sceneggiatura è facilmente distinguibile, ad esempio Eternal Sunshine of the Spotless Mind è un film che funziona per la sua solida sceneggiatura (di Charlie Kaufman), questo lo dimostrano i film successivi di Gondry, è un bravo regista (di videoclip), ma i suoi film si perdono proprio nella scrittura. Molti poi associano erroneamente la struttura narrativa dei film di Inarritu al suo stile, in realtà quello è tutto merito delle sceneggiature di Guillermo Arriaga, che ha scritto anche le Tre Sepolture (diretto da Tommy Lee Jones). I film di Inarritu hanno una regia viscerale, cruda, con grande utilizzo della camera a mano, quello di Jones invece è più classico e riprende i western crepuscolari, tutti questi film però sono accomunati dall'inconfondibile scrittura di Arriaga, caratterizzata da una narrazione corale e dal disordine cronologico.

Secondo me non si può quantificare quanto incida una sceneggiatura in un film, ormai va giudicata da pellicola a pellicola (ci limitiamo cmq nell'ambito cinematografico, in quello televisivo delle soap la regia non conta nulla), ma è purtroppo vero che spesso si tende a sottovalutare il lavoro dello sceneggiatore e ricordare solo quello del regista.

#5
dino75

dino75
  • One Eye

  • StellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • Gruppo: Utente Pro
  • Messaggi: : 4731

Dipende da film a film, spesso (se parliamo soprattutto di autori) il regista è anche lo sceneggiatore del film.
La vittoria di Diablo Cody in molti l'hanno presa male, e ne capisco i motivi, non basta essere 'indie', citare band da pichtforkmedia (Animal Collective anyone?) e fare battute brillanti per scrivere una bella sceneggiatura. E' roba che leggi in miriadi di blog. E' stato più un riconoscimento al successo del cinema indie sulla falsariga di Little Miss Sunshine (che è un film superiore in tutto), ma che abbia vinto per la miglior sceneggiatura originale ti fa capire quanti problemi ci siano ad Hollywood a trovare qualcosa di originale (per questo passano il tempo a fare remake di tutto).

Un film di sceneggiatura è facilmente distinguibile, ad esempio Eternal Sunshine of the Spotless Mind è un film che funziona per la sua solida sceneggiatura (di Charlie Kaufman), questo lo dimostrano i film successivi di Gondry, è un bravo regista (di videoclip), ma i suoi film si perdono proprio nella scrittura. Molti poi associano erroneamente la struttura narrativa dei film di Inarritu al suo stile, in realtà quello è tutto merito delle sceneggiature di Guillermo Arriaga, che ha scritto anche le Tre Sepolture (diretto da Tommy Lee Jones). I film di Inarritu hanno una regia viscerale, cruda, con grande utilizzo della camera a mano, quello di Jones invece è più classico e riprende i western crepuscolari, tutti questi film però sono accomunati dall'inconfondibile scrittura di Arriaga, caratterizzata da una narrazione corale e dal disordine cronologico.

Secondo me non si può quantificare quanto incida una sceneggiatura in un film, ormai va giudicata da pellicola a pellicola (ci limitiamo cmq nell'ambito cinematografico, in quello televisivo delle soap la regia non conta nulla), ma è purtroppo vero che spesso si tende a sottovalutare il lavoro dello sceneggiatore e ricordare solo quello del regista.


grazie per la tua risposta, come sempre arguta e argomentata, alla luce di cio che dici forse è stato un bene dare l'oscar a una come diablo come emblema di una professione molto sottovalutata ma di primaria importanza per la riuscita di un film e che sia da incoraggiamento a chi vede l'industria dei sogni su schermo come un mero veicolo di soldi dimenticando che si tratta di forma artistica e che i soldi sono e devono essere solo un mezzo adeguato per realizarli.

#6
Kikujiro

Kikujiro
  • 20th Century Boy

  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • Gruppo: Utente
  • Messaggi: : 9319
A me l'industria hollywoodiana e il suo sistema non piace molto, figurati l'academy.
Il fatto è che avevano già premiato l'industria indipendente con la vittoria di Little Miss Sunshine, replicare l'anno successivo con Juno per me è più un segno della mancanza di bravi scrittori che della capacità di Diablo Cody (i film da Sundance Film Festival son sempre esistiti, strano che se ne siano accorti solo in questi ultimi due anni). Ora vedremo cosa farà questa scrittrice, ma anche a me sembra il classico nome che sparirà negli anni.

#7
dino75

dino75
  • One Eye

  • StellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • Gruppo: Utente Pro
  • Messaggi: : 4731
io le lascio un grossissimo "beneficio del dubbio" ma spero vivamente che lei riesca a ripetere la bella esperienzi di Juno e che realmente sappia descrivere storie semplici ma di poesia e incanto squisitamente moderni per cui non si debba ricorrere con mega investimenti hollyvoodiani.

#8
Woodrow Wilson

Woodrow Wilson
  • Little Eye Fan

  • Stelletta
  • Gruppo: Utente
  • Messaggi: : 128
Io non avevo visto Juno fino a due sere fa, ma mi sono molto appassionato a United States of Tara che ho trovato per molti versi una serie geniale, soprattutto per come ribalta alcuni cliché tipici delle situation comedy grazie proprio a un lavoro di scrittura notevole. Poi, dopo aver visto Juno ho capito che questa ragazza ha talento da vendere e anche per questo aspetto Jennifer's Body su cui ancora non è stato aperto un thread e magari adesso provvedo pure.

#9
six00

six00
  • Scott ci porti su

  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • Gruppo: Bannati
  • Messaggi: : 15830

Bene, lei la conosciamo: ex spogliarellista, ex scrittrice, ex blogger,


ma anche no.

#10
dino75

dino75
  • One Eye

  • StellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • Gruppo: Utente Pro
  • Messaggi: : 4731

ma anche no.

si farà conoscere? Penso proprio di si! ^_^

#11
Vergil™

Vergil™
  • Welcome back, Brave Warrior... welcome back, Monster Land...

  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • Gruppo: Utente Pro
  • Messaggi: : 10561
in linea generale vale un buon 8/10 del film.

#12
Feral

Feral
  • Roman Empire

  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • Gruppo: [Mod]Moderatore
  • Messaggi: : 30904
incide tantissimo nella maggior parte dei film, nel caso specifico quella di Juno non mi è sembrata nulla di eccezionale

#13
- Luke -

- Luke -
  • Salt Your Life

  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • Gruppo: Utente Pro
  • Messaggi: : 30923
per Juno vale molto di più la simpatia dei protagonisti (lei ma anche lui che fa l'imbranato) ... e poi ancora qualche scelta registica azzeccata (tipo la sequenza dei titoli di testa) oppure la colonna sonora (indie molto cool :sese:) .... la delineazione dei personaggi è ottima ma la sceneggiatura in fin dei conti non è tutto 'sto granchè ....

vedremo se Jennifer's Body sarà un film valido o meno ....... finora ha fatto notizia solo per le tette di Megan Fox ...

#14
teh_masterer

teh_masterer
  • Strong Eye Fan

  • StellettaStellettaStelletta
  • Gruppo: Utente Pro
  • Messaggi: : 1406
La sceneggiatura conta molto a seconda di che film si faccia (in un porno serve a ben poco :D idem per un film d'azione cafona), è la struttura portante, ciò che ti fa seguire le vicende narrate.
Non dimentichiamoci che i film sono un modo come un altro per raccontare una storia... puoi metterci il contorno che vuoi con musiche, attori, scenografie, trucco, fotografia, vfx, ecc. ma se la struttura non è solida ben presto cadrà. La regia la si potrebbe definire come il collante che unisce queste cose per dare un significato al tutto.

Il fatto che ad Hollywood ultimamente ci si butti quasi solo su remake o adattamenti è solo per una scelta di marketing: sanno che portano soldi a casa, tanto basta ai produttori per sceglierli rispetto ad una sceneggiatura originale magari scritta da uno sconosciuto.

#15
mafaldao

mafaldao
  • One Eye

  • StellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • Gruppo: Utente Pro
  • Messaggi: : 3331
dipende da i genere indubbiamente, su un film d'azione può valere il 60% su un thriller psicologico o una brillante commedia anche un buon 80%, certo se poi la sceneggiatura è dato in mano a registi incompetenti...




Leggono questa discussione 0 utenti

0 utenti, 0 ospiti, 0 utenti anonimi